Due partite di alto livello per la  terza gara di semifinali della SuperLega: La Sir Safety Perugia vince a casa umbra per 3-2 (25-27, 25-13, 21-25, 25-17, 15-13) nella serata di sabato contro la Diatec Trentino. Dall’altro lado, Civitanova lascia vince anche in casa la terza partita per 3-2 (27-25, 33-35, 25-16, 22-25, 21-19) frente ad Azimut Modena la domenica sera.

Perugia vs Trento

Gara 3 di semifinali è per la Sir Safety Perugia che vince per 3-2 alla Diatec Trentino

(Inviato speciale). Al Palaevangelisti e davanti a 4.000 spettatori, la squadra perugina vince al tie break in un match per l’infarto e senza un chiaro dominatore. Il primo set inizia meglio per quelli ospiti che si mettono a tiro dall’inizio (3-5) con dei muri perfetti. La Sir cerca di avvicinarsi con Atanasijevic ma la differenza è sempre di due punti per Trento. In zona finale un ace di Russel pareggia in 22, ma Trento ha già il set nelle mani e lo chiude per 27-25.

Nel secondo set inizia meglio la Sir con Zaytsev e Anzani per il centro. Il vantaggio è di 3 e Trento chiede subito il primo time out a 8-5. I block devils comunque continuano avanti, Lanza ci prova ma non ci riesce. Una serie di punti della Sir mantengono Atanasijevic al servizio (15-8 a 18-8) che si mostra letale per gli ospiti. Perugia arriva in zona finale con 10 punti di vantaggio. Trento riesce a ridurre la differenza ma comunque il set rimane 25-13 per quelli di casa.

Il terzo parziale è punto a punto fino alla zona calda. AtanasijevicKozamernik  mostrano tutto il loro splendore dando difficoltà alla squadra contraria. E’ però Kozamernik che vince la lotta e regala alla sua squadra il terzo set per 25-21.

La Sir parte a bomba nel quarto disposta a tutto per forzare il tie break e ci riesce! Sono 4 punti di seguito tra muri e attacchi efficienti che concedono agli umbri un vantaggio importante. Si riprende Trento con Lanza e Kovacevic (15-14) ma quelli di Bernardi hanno le idee molto chiare: perfetti in difesa e in attacco, con De Cecco multifunzione e Russel implacabile dichiarano che la partita ancora non è finita (27-25)

Gentilezza @Legapallavolo

Tie break vibrante con un punto a punto oscilante. Il primo break è per Trento 3-5 che non si arrende, la Sir pareggia le cose in 7 ma al cambio campo arriva prima la squadra di Lorenzetti. Atanasijevic ribalta le cose e con l’aiuto di un ace di Podrascanin è la Sir che prende il vantaggio di due (11-9).  Nessuno molla, Trento pareggia in 11 ma Perugia subito recupera  . Con un servizio out di Kovacevic arriva il primo match point (14-12) per quelli di casa. Resiste Trento e recupera 1, ma niente da fare per un inesorabile Zaytzev che fa detonare lo stadio. E’ 15-13 e  3-2 per i perugini che mettono la serie di semifinali 2-1 su Trento.

 

Le parole dopo il match:

Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia): “È stata una partita durissima, come lo era stata a Trento. Abbiamo dimostrato che sappiamo giocare a pallavolo anche nei momenti difficili. Non è stata la nostra miglior prestazione, ma l’importante era vincere. La differenza l’ha fatta il nostro pubblico”.

Daniele De Pandis (Diatec Trentino): “Difficile dire cosa è mancato stasera, le partite così tirate si decidono per un punto. Oggi è andata bene a loro e adesso ci prepariamo per gara 4”.

 

Tags