Nella serata di sabato al PalaEvangelista di Perugia, la Sir Safety Conad ha battuto in un match di alto livello alla Cucine Lube Civitanova per 3-1 (23-25, 25-22, 25-19, 25-20) nella 9° giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai e regna in solitudine in pole position.

La Sir Safety Perugia vince 3-0 alla Cucina Lube Civitanova. Foto: Gentilezza @Legavolley

Un PalaEvangelisti sold out da settimane ha ricevuto le due migliore squadre del campionato. Un clima da brividi, 4.300 anime hanno presenziato un incontro con molta tensione, grande aspettative e tanta grinta.

Il match:

Nel primo set è la Lube che preme l’acceleratore e funziona come una macchina perfetta in tutto il campo. Dall’inizio gli ospiti riescono a prendere +4 di vantaggio e volano sempre davanti con Sokolov e Sander come principali artiglieri. Solo una volta i perugini sono riusciti ad essere in vantaggio (18-17) ma Civitanova era decisa a chiudere il primo gioco. E così lo fa per 25-23.

Il secondo parziale è decisamente diverso. La Sir entra in campo disposta a invertire il tutto. Con Atanasijevic imparabile della mano di un De Cecco a tutto fare, i Block Devils comandano il gioco. La Lube pareggia in 11 e inverte la fortuna portandola dalla sua parte.  I muri sono fondamentali per quelli di GiamPaolo Medei . Però la Sir non voleva lasciarsi andare questo parziale. Un ace di Podrascanin pareggia in 18 e da lì è tutta un’altra storia: Colacci incredibile e Atanasijevic intrattabile portano a sorpasso la squadra perugina vincendo il secondo per 25-22.

Il terzo è il set più equilibrato. I muri perugini sono perfetti e impossibili per la difesa marchigiana. Ma la Lube non era disposta a lasciar perdere questa occasione. Juantorena con i suoi colpi effettivi e Candellaro per il centro hanno fanno barcollare quelli di Bernardi. Però in zona finale Atanasijevic ottiene il punto di break nel 20-18 e riesce a portare la sua squadra al quarto set.

L’ultimo gioco è quasi un monologo Perugino. La Lube perde un po’ il controllo e diventa meno agguerrita e più stanca lasciando spazio agli errori. Invece la Sir ne approfitta e attacca con tutto. I marchigiani comunque non mollano e riescono a scontare, ma il Perugia non permette la rimonta degli avversari e difende il tutto con unghie e denti. Niente da fare, dopo quasi due ore di gioco il big match rimane in casa perugina. Salutate la capolista che si siede comodamente nel podio con +7 .

Le parole dopo il match

Simone Anzani (Sir Safety Conad Perugia): “Gran bella partita e molto combattuta. Civitanova era venuta carica per vincere, noi siamo stati un po’ sotto ritmo nel primo ed anche nel secondo set, poi ci siamo ripresi e dal terzo credo che la abbiamo controllata bene e portata a casa consolidando il primato con sette punti di vantaggio”.

Giampaolo Medei (allenatore Cucine Lube Civitanova): “In questo momento Perugia ha qualcosa più di noi, dovremo sfruttare il tempo che abbiamo a disposizione per lavorare e superarli di livello. La prima valutazione è questa, poi dovremo scegliere gli aspetti su cui concentrarci come il muro-difesa e la battuta. Il campionato e la Champions non sono finiti e dobbiamo cercare la giusta mentalità anche in allenamento per migliorare la qualità di gioco”.

Tags