Azimut Modena sale sul podio della Supercoppa vincendo alla Diatec Trentino per 3-1 in due ore di match nella prima partita di domenica all’Eurosuole Forum di Civitanova.

Modena si aggiudica il terzo posto della SuperCoppa 2017

Modena si aggiudica il terzo posto della SuperCoppa 2017

(Inviato speciale)
Il Modena raggiunge il terzo posto dopo una partita molto combattuta contro i suoi pari del Trento. Con parziali di 25-20, 26-24, 23-25 e 32-30, i giallo blu conquistano il podio nell’edizione 2017 a Civitanova Marche.

La partita inizia meglio per quelli di Stoytchev che riescono a portarsi in tasca i due primi set. Trentino invece con un Vettori potentissimo dà speranza alla squadra giallo blu che vince il terzo parziale.

Il quarto set parte meglio per quelli di Lorenzetti che credono alla rimontata. Infatti sono loro a tenere le rendine del gioco durante tutto il tempo. Modena con il top scorer del match Ngapeth (22), mette a pari il set in 21 e da lì tutto diventa un punto a punto per l’infarto fino a che il contatore si ferma in 32-30. A chiudere il match è Urnaut che da la vittoria e il podio all’Azimut Modena.

Le parole dopo il match:

Radostin Stoitchev (allenatore Azimut Modena): “Era una gara complicata. Non è facile giocare due giorni di seguito, soprattutto, dopo una delusione come quella di ieri. Ho ricevuto buone risposte nel contrattacco, ma non siamo riusciti ad avere un cambio palla fluido. Sabbi? E’ un giocatore che dà sempre tutto, in allenamento e partita, e ha risposto alla grande. E’ovvio che per avere i migliori meccanismi in attacco occorre tempo, ma sono molto soddisfatto del suo inizio di stagione”.

Giulio Sabbi (Azimut Modena): “E’ una vittoria che ci dà più sicurezza. Abbiamo giocato contro una squadra importante e siamo stati bravi a non mollare mai. Domenica iniziamo il campionato e vogliamo assolutamente farlo con il piede giusto”.

Angelo Lorenzetti (allenatore Diatec Trentino): “Dopo un primo set non all’altezza abbiamo giocato i tre successivi parziali su buoni livelli. Ci sarebbe piaciuto arrivare al tie break perché così avremmo potuto giocare un altro set per conoscerci ancora meglio, ma in ogni caso in questo weekend abbiamo raccolto tante indicazioni utili per il lavoro che andremo a svolgere durante la prossima settimana. Abbiamo potenzialità importanti, ma dobbiamo avere anche la pazienza e il tempo per svilupparle”.

Filippo Lanza (Diatec Trentino): “E’ stata una bella partita, giocata con carattere e determinazione ben oltre la posta in palio. Al di là della medaglia di bronzo, si vedeva che entrambe le squadre tenevano molto a ben figurare. Non siamo stati eccezionali nella gestione dei secondi tocchi sulle ricostruite e da questo punto di vista qualcosa abbiamo pagato, ma ci portiamo via da Civitanova tante indicazioni utili. Attendevamo con curiosità e interesse i primi riscontri del campo”.