lega_femminile(Fonte LVF) L’ottava giornata della Master Group Sport Volley Cup A1 regala due anticipi dalle grandi emozioni. A Piacenza, il Bisonte Firenze strappa un importante successo in quattro set, con Turlea grande protagonista e best scorer del match con 27 punti.
A Bergamo, le telecamere di Rai Sport riprendono l’immensa sfida tra Foppapedretti Bergamo e Unendo Yamamay Busto Arsizio, con le bustocche ad avere la meglio al termine di cinque emozionantissimi set.

Nel pomeriggio di domenica le altre partite. Il match tra Robur Tiboni Urbino, ancora ferma a 0 punti, e la Pomì Casalmaggiore sarà trasmesso in live streaming su Sportube.tv e su www.legavolleyfemminile.it.

Sempre attivi i canali di coinvolgimento dei tifosi e degli appassionati del volley rosa:
– la 2^ edizione della Fantavolley Cup è giunta alla 8^ giornata, manca ormai poco al termine del girone di andata che designerà i vincitori di fase. Il mercato è sempre aperto per migliorare la propria squadra, a fine mese una sessione speciale per migliorarla il più possibile. E’ possibile iscriversi in qualsiasi momento: per chi si è registrato e ha scherato la propria formazione entro le ore 20.00 di sabato 6 dicembre riceverà 1400 punti di ingresso e potrà concorrere in tutte le graduatorie – giornata, fase e generale -, nonché sfidare i propri amici creando fino a tre Leghe Private. Inoltre è possibile gestire la propria rosa e visualizzare le classifiche anche attraverso il profilo Facebook.
– l’App Livescore Lega Volley Femminile permetterà di vivere sul proprio smartphone o tablet i risultati in diretta di tutte le partite di Serie A, consultare il calendario e le classifiche. Disponibile su Play Store, Apple Store e sulla TAB della pagina Facebook ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile.
– il Livescore Advanced pubblicherà sull’homepage del sito ufficiale di Lega i risultati e le statistiche in diretta da tutti i campi di Serie A.
– il Live Tweet del Campionato di Serie A sui profili Twitter e Facebook di Lega intratterrà fan e follower con contenuti sempre aggiornati e interattivi.
– la Fotogallery del match tra Foppapedretti Bergamo e Unendo Yamamay Busto Arsizio, a cura di Filippo Rubin, è live nella pagina dedicata del sito di Lega e su Flickr. Tutte le foto sono liberamente scaricabili previa citazione del credito “Rubin x LVF”.

NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA – IL BISONTE FIRENZE 1-3 (21-25, 25-23, 28-30, 19-25)
Ancora un ko per la Nordmeccanica Rebecchi Piacenza, che dopo la partenza sprint che aveva fatto segnare quattro successi nelle prime quattro gare di campionato (e che aveva fatto ben sperare i tifosi), nelle ultime tornate di Regular Season alterna momenti di grande lucidità a prestazioni appannate. E’ questo il caso della battuta d’arresto odierna subita a opera de Il Bisonte Firenze, trascinato in attacco da una super Turlea e sospinto al centro dalla prova di spessore di Raffa Calloni (13 punti, 4 muri).

In vantaggio nelle fasi iniziali di primo set, la Nordmeccanica Rebecchi si lascia sorprendere dal ritorno delle avversarie. La buona prova in ricezione della squadra di Vannini costringe le campionesse d’Italia a forzare e, di conseguenza, a sbagliare molto (9-12). Piacenza però cresce e si avvicina fino al 20-20. Dirickx sbaglia e ferma il punteggio sul 21-25 Firenze.

E’ ancora Carmen Turlea a segnare la strada nel secondo set. Bertone allunga, ma le padrone di casa riescono a mantenere il contatto fino a trovare la costanza che segna il +1 per Piacenza. Due punti di Vargas valgono il 16-13, Piacenza allunga sul 22-17, ma è un errore di Turlea a regalare il set a Piacenza.

Il terzo set si apre con i tre errori consecutivi al servizio per Firenze, ma l’attacco di Pascucci e il muro di Negrini valgono comunque il +2 Firenze. Chiappini inserisce Brussa per Van Hecke e sul 12-15 Wilson per Vargas, e Piacenza riesce a tornare in parità a quota 17. Si prosegue a ritmi serrati, fino al 22-21 per Piacenza. Vannini cambia le bande con Liliom e Pietrelli per Pascucci e Negrini e Il Bisonte conquista il set point, vanificato con l’errore al servizio di Turlea (24-24). Sempre Turlea, in coppia con Calloni, annulla 4 set point per Piacenza (28-28). Il doppio errore di Piacenza regala i vantaggi alle ospiti che si portano sull’1-2.

L’avvio sprint di Firenze costringe Chiappini a chiamare subito time out e a cambiare la regia con Caracuta per Dirickx (5-9 quarto set). Il cambio non impensierisce Firenze che gioca con armonia e grande determinazione. La squadra di Vannini gira alla perfezione: il muro di Pascucci su Vargas vale l’11-19. Il tentativo di rimonta di Leggeri e compagne viene interrotto dall’attacco di Petrucci (16-21) che spiana la strada verso il secondo successo di questo campionato.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO  2-3 (25-22, 18-25, 21-25, 25-21, 13-15)
PalaNorda tutto esaurito per una delle sfide madre dell’8^ giornata di Regular Season della Master Group Sport Volley Cup.
Lavarini ritrova Loda e Radecka nel sestetto titolare e le due giocatrici portano da subito ordine e grinta in mezzo al campo.
Tiratissimi i primi punti del set, con le formazioni attente a non scoprirsi. E’ la Foppapedretti Bergamo a tentare la prima fuga, grazie a Plak e Sylla brave ad alternarsi in attacco (13-9). Valentina Diouf comincia a scaldare il braccio e a far sentire la propria presenza di fronte ai suoi ex tifosi e il gioco della Unendo Yamamay Busto Arsizio ne trae frutto: 15-14 seguito dal muro di Lyubushkina che segna la parità. Ora le due squadre si rincorrono, con Loda e Diouf a passarsi la palla degli attacchi vncenti. Il turno al servizio di Plak consegna lo stacco decisivo per la Foppapedretti Bergamo che dal 20-20 si porta a +3 (23-20). Plak e Paggi in grande spolvero chiudono il primo set.

Partenza sprint della Unendo Yamamay Busto Arsizio nel secondo parziale: il gioco delle ospiti scorre fluido in tutti i fondamentali. Bene l’attacco con Lyubushkina sempre più in partita, buona la prova al centro di Marcon, miglora la ricezione di tutta la squadra.
La Foppapedretti fatica a prendere le misure all’avversario, ma con Loda che gioca sul muro bustocco trova il pari a quota 10. Ancora punto a punto, con errori e grandi giocate da entrambe le parti. Havelkova picchia forte per il +4 (14-18), Lyubushkina continua a carburare: vincente il suo block-in su Plak per il 17-22. Loda cerca di tener testa alle farfalle, ma la furia Yamamay è inarrestabile: Diouf schiaccia a terra il pallone del 18-23, poi Wolosz e Lyubushkina chiudono.

Ancora una partenza all’insegna dell’Unendo Yamamay Busto Arsizio, che costringe Lavarini a interrompere subito il gioco (1-5). Melandri suona la carica e blocca per due volte a muro Valentina Diouf (6-8), l’attacco di Sylla vale il -1 per Bergamo, che con Plak mette la testa avanti (10-9). Il doppio ace di Wolosz riporta le farfalle in vantaggio, ma si continua a distanza ravvicinata. Sono le ospiti a strappare il punteggio del set: Lyubuskina sigla il 14-18, Michel la segue con un potente block-in sulle mani di Plak (18-21) che di fatto consegna il set alla Unendo Yamamay.

Quarto set combattutto e contestato in campo e sugli spalti: Bergamo parte col piglio giusto con Loda e Melandri. Il numero 9 rossoblù si scatena a muro e al suo fianco trova il braccio caldissimo di Miriam Sylla (9-8). Plak non si fa attendere e mette a terra la palla del +5 Bergamo (21-16), ma sulla sua strada trova Michel che la blocca per due volte consecutive a muro (21-18). Ferita nell’orgoglio l’opposto reagisce da guerriera e regala a Bergamo il set che significa tie break.

Con le squadre in perfetta parità, il tie break si gioca sul filo della tensione: contratte dalla paura di sbagliare, le due squadre si controllano e metono a terra le palle sicure, senza rischiare. il punteggio scorre in parità fino al muro di Sara Loda che manda Bergamo al cambio campo sul +1 (8-7). Rotti gli indugi di questa fase Bergamo prova a scappare, ma l’attacco di Havelkova impatta nuovamente a quota 9. L’ace di Wolosz costringe Lavarini al time out (9-10). Ancora una volta il fronte si ribalta e Busto mette la testa avanti per l’11-13, ma Bergamo non molla e si riporta a -1. L’attacco di Marcon mette la parola fine a questo entusiasmante incontro, regalando alla Unendo Yamamay Busto Arsizio il secondo successo consecutivo.

Per la Foppapedretti Bergamo, molte sono le cose da portare a casa da questa serata, a parte il risultato che consente comunque alla squadra di Lavarini di muovere la propria classifica.

70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: il programma della 8^ giornata (domenica 7 dicembre, ore 18.00)
Nordmeccanica Rebecchi Piacenza – Il Bisonte Firenze 1-3 (21-25, 25-23, 28-30, 19-25)
Volley 2002 Forlì – Imoco Volley Conegliano
Foppapedretti Bergamo – Unendo Yamamay Busto Arsizio  2-3 (25-22, 18-25, 21-25, 25-21, 13-15)
Liu Jo Modena – Igor Gorgonzola Novara
Robur Tiboni Urbino – Pomì Casalmaggiore DIRETTA SPORTUBE
Savino Del Bene Scandicci – Metalleghe Sanitars Montichiari

70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: la classifica
Igor Gorgonzola Novara 20, Liu Jo Modena 18, Nordmeccanica Rebecchi Piacenza 15, Pomì Casalmaggiore 14, Imoco Volley Conegliano 14, Foppapedretti Bergamo 14, Unendo Yamamay Busto Arsizio 13, Metalleghe Sanitars Montichiari 8, Il Bisonte Firenze 7, Savino Del Bene Scandicci 6, Volley 2002 Forlì 3, Robur Tiboni Volley Urbino 0.

*Bergamo, Busto arsizio e Firenze con una partita in più

70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: i tabellini
NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA – IL BISONTE FIRENZE 1-3 (21-25, 25-23, 28-30, 19-25)
NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano, Dirickx 1, Leggeri 7, Vargas Valdez 9, Van Hecke 9, Carocci (L), Brussa 7, Di Iulio 18, Angeloni, Wilson 2, Caracuta 1. Non entrate Poggi. All. Chiappini.
IL BISONTE FIRENZE: Mastrodicasa 2, Petrucci 4, Liliom, Turlea 27, Negrini 11, Pascucci 9, Parrocchiale (L), Pietrelli, Calloni 13, Bertone 1. Non entrate Poggi, Savelli, Vingaretti. All. Vannini. ARBITRI: Zucca, Pol.
NOTE – Spettatori 2300, durata set: 27′, 31′, 36′, 27′; tot: 121′.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 2-3 (25-22, 18-25, 21-25, 25-21, 13-15)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Deesing, Loda 14, Paggi 6, Merlo (L), Melandri 5, Radecka Sadurek 4, Plak 33, Mambelli, Sylla 12, Tasca. Non entrate De Cortes Clara. All. Lavarini.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Lyubushkina 12, Degradi, Rania, Michel 14, Leonardi (L), Marcon 12, Perry 1, Camera, Diouf 27, Wolosz 4, Havelkova 13. Non entrate Pisani. All. Parisi.
ARBITRI: Lot, Florian.
NOTE – Spettatori 2000, durata set: 30′, 26′, 27′, 32′, 18′; tot: 133′.

Tutti i risultati e le statistiche live sul sito ufficiale www.legavolleyfemminile.it.
Sul sito di Lega inoltre disponibile il dettaglio dei precedenti tra le squadre

70° Campionato Master Group Sport Volley CUp A2: il tie break sorride al Club Italia  

La 6^ giornata della Master Group Sport Cup – Serie A2 comincia con l’anticipo tra Club Italia e Riso Scotti Pavia, con i 29 punti di Paola Egonu che trascinano il Club Italia al successo. Per la formazione allenata da Mencarelli si tratta della seconda vittoria nella Master Group Sport Volley Cup, dopo quella ottenuta all terza giornata in casa della Bakery Piacenza. Al termine di cinque set giocati a corrente alternata dalle due formazioni, la squadra di casa riesce a strappare due punti che le consentono di smuovere la propria classifica e di mettere un salvagente tra lei e le ultime posizioni.

Per la Riso Scotti Pavia continua il momento no dopo il ko rimediato la scorsa settimana tra le mura amiche ad opera di Soverato. Fatale, per la formazione di Braia, il black out a fine primo set, che ha forse condizionato, almeno psicologicamente, l’andamento del match.
Il set più equilibrato – il secondo, ha visto le ospiti giocare con maggiore aggressività e concretezza, ma i tentativi di ribaltare le sorti del match non sono andati oltre.

Un’Egonu imprendibile e in ogni parte del campo, non smette un istante di attaccare, scardinando i punti di riferimento a ogni passaggio.
Il tie break è ben condotto dal Club Italia, in vantaggio sicuro al cambio campo (8-5). in casa Riso Scotti Bianchi e Flavia a segno per restare in corsa ma il distacco cresce ancora. Celeste Poma fa miracoli in difesa, Michela Catena a segno dalla seconda linea, poi è Egonu show fino alla fine.

Domani il resto della sesta giornata, con la gara tra Volley Soverato e Entu Olbia che verrà ripresa dalle telecamere di RAI Sport e trasmessa in differita su Rai Sport 2, martedì 9 dicembre alle ore 22.45.

70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: il programma della 6^ giornata (domenica 7 dicembre, ore 18.00)
Volley Soverato – Entu Olbia DIFFERITA RAI SPORT 2, martedì 9 dicembre ore 22.45
Club Italia – Riso Scotti Pavia 3-2 (25-17, 25-21, 17-25, 17-25, 15-10)
Delta Informatica Trentino – Beng Rovigo
Volksbank Sudtirol Bolzano – Obiettivo Risarcimento Vicenza
Corpora Aversa – Lardini Filottrano
Volalto Caserta – Bakery Piacenza
Riposa: Saugella Team Monza

70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: la classifica
Saugella Team Monza 13, Volksbank Sudtirol Bolzano 12, Beng Rovigo 11, Delta Informatica Trentino 10, Obiettivo Risarcimento Vicenza 9, Volley Soverato 8, Riso Scotti Pavia 8, Entu Olbia 5, Corpora Aversa 5, Club Italia 5, Bakery Piacenza 4, Lardini Filottrano 3, Volalto Caserta 0.

*Club Italia e Pavia una gara in più

70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: il tabellino
CLUB ITALIA – RISO SCOTTI PAVIA 3-2 (25-17, 25-21, 17-25, 17-25, 15-10)
CLUB ITALIA: Piani 9, Bartesaghi, Spirito (L), D’odorico 9, Egonu 29, Orro 3, Mabilo, Danesi 6, Guerra 13, Prandi, Berti 2, Camperi. Non entrate Zannoni. All. Mencarelli.
RISO SCOTTI PAVIA: Flavia 14, Fernandinha 5, Nicolini, Garavaglia 8, Poma (L), Bianchi 4, Catena 10, Di Bonifacio 8, Poma, Assirelli 2, Cogliandro 13. Non entrate Civardi, Cappelli. All. Braia.
ARBITRI: Talento, Pecoraro.
NOTE – durata set: 21′, 26′, 22′, 25′, 14′; tot: 108′.

Tags