(Articolo a cura di Salvatore Gennuso)Il sogno scudetto di Novara si trasforma in realtà: Modena battuta a domicilio in tre set

Il primo tricolore della storia novarese arriva dominando gara 4 al PalaPanini

 

Novara si aggiudica il primo tricolore della sua storia dominando gara 4 con un netto tre a zero al PalaPanini di Modena chiudendo la serie con una prestazione ancora in crescendo a coronare con merito la cavalcata scudetto. 

Davanti ad una cornice di pubblico spettacolare con i tifosi di casa tutti colorati di bianco e nero e il settore ospiti scatenato in blu, Modena scende in campo con la diagonale Ferretti in palleggio Brakocevic opposta, Heyrman e Belien al centro, Bosetti e Ozsoy in posto 4 con Leonardi libero, mentre Novara risponde con Dijkema in regia opposta a Barun, Plak e Piccinini in banda, Bonifacio e Chirichella schiacciatrici con Sansonna libero.

Inizialmente l’equilibrio regna sovrano, l’efficace turno di battuta di Zannoni che vola anche in tribuna per tentare un recupero e la solita scatenata Barun portano avanti Novara 16-13, ma Brakocevic con un attacco in longilinea e un ace riporta Modena in parità: 17-17. Non basta però perché le padrone di casa, pur provando a contenere l’offensiva ospite a muro, continuano a commettere errori in attacco e battuta, anche con la neoentrata specialista Bianchini, e Novara si aggiudica il parziale per 25-20 con la diagonale vincente di Barun.   

Nel secondo set Novara ancora avanti e Modena in difficoltà negli sbocchi offensivi, pur cercando di invertire la tendenza con i muri vincenti di Ferretti e Belien. Gaspari prova con il doppio cambio Petrucci-Bianchini, ma le ospiti non concedono più nulla e si attaccano un altro spicchio di scudetto sulla maglia con il muro di Plak su Ozsoy che vale il 17-25 e ben due set di vantaggio.

Modena reagisce con orgoglio ad inizio parziale portandosi avanti 5-1, ma è solo un fuoco di paglia: non bastano gli ingressi di Marcon per Bosetti e di Bianchini per Brakocevic, Novara trascinata ancora da una irrefrenabile Barun chiude per 25-17 con il muro di Plak e fa festa insieme ai tantissimi tifosi al seguito conquistando con merito il primo tricolore della sua storia.

 

Samsung Gear Volley Cup A1 Finale Play-Off Gara 4

Giovedì 11 maggio, ore 20.45

Liu Jo Nordmeccanica Modena – Igor Gorgonzola Novara (20-25/17-25/17-25)

Foto F. Cucchetti – Getsportmedia. 

Liu Jo Nordmeccanica Modena: Brakocevic-Canzian (K) 7, Belien 6, Heyrman 9, Leonardi (L), Marcon, Bosetti 7, Ferretti 2, Petrucci, Ozsoy 9, Bianchini, Garzaro. All. Gaspari

Igor Gorgonzola Novara: Alberti, Cambi, Plak 13, Donà 1, Pietersen, Bonifacio 5, Chirichella 12, Sansonna (L), Piccinini (K) 4, Dijkema 4, Zannoni, Barcellini, Barun-Susnjar 18. All. Fenoglio

 

Arbitri: Puecher – La Micela

Spettatori. 5.000