dalia Promoball Vbf affida il gioco di Montichiari alle mani di Ludovica Dalia anche per la prossima stagione. La regista della conquista della promozione in A1 – felice della conferma – racconta che questo è stato un anno importante, con tante soddisfazioni, ma che quello che la tiene legata alla maglia biancorossa è iniziato prima: “Io ho visto crescere questa società, la squadra e anche il pubblico di Montichiari, già dalla stagione precedente a questa; posso dire che ci siamo presi per mano e insieme abbiamo costruito una mentalità via via più pronta ad affrontare la massima serie. Con la promozione avevamo consolidato le fondamenta del progetto, mentre i traguardi raggiunti in questa stagione sono stati la conferma che la società e la città di Montichiari sono pronte per la A1, anche dal punto di vista organizzativo”.

“Ora che ne abbiamo consapevolezza tutti, sono felice di restare perché vedo concretizzarsi la lungimiranza del progetto iniziale e posso contribuire a dare continuità al gruppo. E la stabilità in una squadra paga più delle rivoluzioni in campo, a mio avviso. Condivido la linea che mi pare di vedere tracciata, quella di partire da ciò che già c’è, senza troppi stravolgimenti, per migliorare quello che si è fatto quest’anno”.

L’accento cade sul gruppo anche per la tosta palleggiatrice romana: “Dopo alcune sconfitte, quelle più amare, può essere difficile rientrare in palestra e recuperare serenità. Il nostro gruppo invece ha sempre trovato il sorriso e siamo state brave a far crescere la voglia di ripartire ad ogni allenamento. Quella carica poi esplodeva la domenica successiva, sempre con la stessa intensità, indipendentemente dal risultato precedente e senza cali”.

“Il gruppo è stato unito per tutta la stagione e questo vuol dire che funziona, che condividiamo tutti – atlete, staff, dirigenti-  una prospettiva di crescita stabile. Si migliora insieme con impegno e ambizione e si procede un passo dopo l’altro, sostenuti da una città che mostra sempre più interesse verso la pallavolo, attraverso un pubblico magnifico”.

Tags