modenaAl successo di sabato sera della Igor Gorgonzola Novara contro la Foppapedretti Bergamo, rispondono questa sera Casalmaggiore e Modena. Pomì e Liu•Jo fanno valere il fattore campo nelle gare odierne dei Quarti di Finale dei Play Off Scudetto della Master Group Sport Volley Cup e vincono, 3-0 e 3-1, le sfide contro Metalleghe Sanitars Montichiari e Imoco Volley Conegliano.
Casalmaggiore domina dall’inizio alla fine la sfida contro le bresciane. Ma il risultato non deve ingannare: Montichiari si è dimostrata viva e reattiva, riuscendo a condurre in alcune occasioni. L’inesperienza e alcuni errori di troppo hanno però vanificato gli sforzi della squadra di Barbieri che si è dovuta arrendere a Tirozzi e compagne, brave e mantenere la calma e a ribaltare le situazioni sfavorevoli del match.

Analoga la situazione nell’altra gara dei Quarti di Finale. Modena ha condotto con carisma il primo e secondo set, costringendo Conegliano a rincorrere. Le pantere di Chiappini hanno però trovato la reazione della grande squadra nel terzo set e, dopo aver pescato dalla panchina il jolly Nicoletti, sono riuscite a riaprire la gara. Giocato fino all’ultimo pallone il quarto set, con le padrone di casa che si sono affidate alla potenza di Samantha Fabris per portare a casa la prima sfida dei Play Off.

Pomì Casalmaggiore – Metalleghe Sanitars Montichiari 3-0 (25-21, 25-23, 25-19)
Partenza sprint della Pomì Casalmaggiore, che cerca da subito di imporre il proprio gioco e si porta avanti, 3-0. Ortolani e Tirozzi picchiano con determinazione, ma la reazione di Montichiari è dietro l’angolo. Buone le difese di Dalia che aiutano la squadra a ricostruire il gioco. Tomsia comincia a carburare e Montichiari trova l’aggancio. Brinker mantiene in scia la Metalleghe e si prosegue con continui cambi di fronte. Nessuna delle due squadre riesce ad allungare e si procede punto a punto. L’equilibrio del set viene rotto verso la fine: Casalmaggiore sfrutta il fattore campo e la vena di Ortolani per costruirsi un discreto margine. Proprio la numero uno si eleva per il 24-21 e poi subito dopo stampa, a muro, il punto del definitivo 25-21.

Montichiari cerca di partire meglio nel secondo set e la fast di Olivotto vale il 2-3. Il ritorno di Casalmaggiore costringe Barbieri a interrompere il gioco (5-4). Al rientro in campo, Casalmaggiore trova l’ace di Tirozzi, ancora un punto dai nove metri della capitana per l’8-4, a cui risponde Tomsia con il punto numero cinque delle bresciane. La gara si stabilizza e domina l’equilibrio, Montichiari arriva alla parità a dieci, il duo Gioli-Dalia trova il modo di sbarrare gli attacchi delle rosa (12-14). L’attacco di Tirozzi è out (+3 Montichiari) e Mazzanti interrompe il gioco. Brinker è precisa per il 15-17, Tirozzi usa le mani del muro per rimanere a -1, ancora Brinker riesce a portare a casa lo scambio successivo. Vindevoghel, servita al palleggio da Gioli, finalizza il 18-21, le risponde la neo entrata Bianchini. Ortolani costringe al mani out il muro della Metalleghe, l’attacco di Gioli, fuori, permette a Casalmaggiore di pareggiare (22-22). Tirozzi riporta avanti le sue (24-23) e poi chiude per il 2-0.

Avvio bruciante di Montichiari nel terzo set, complici alcuni errori delle avversarie: 0-3. Gibbemeyer rompe gli indugi e segna il primo punto per le casalasche, che poi replicano, sempre con la numero 8 a muro (2-3). Le ospiti però migliorano a muro e fanno la differenza: 6-10. Il pallonetto di Skorupa manda Tirozzi al servizio, e la numero 16 ringrazia con l’ace del 8-10. La diagonale stretta di Gennari riporta Casalmaggiore a -1, Ortolani, di potenza sul muro avversario, e Gennari annullano il break di 0-4 fatto segnare da Montichiari e trovano la parità (11-11). Ortolani spreca la difesa di Dalia e manda out l’attacco del 11-13, ma si riscatta alla grande poco dopo per il nuovo pareggio (14-14). L’attacco di Tomsia è imprendibile sia per il 15-17 che per il punto successivo e Montichiari respira (15-18). Gibbemeyer resta in partita e Tirozzi la sostiene (17-18). Ancora parità con l’attacco di potenza di Gibbemeyer. Bianchini al servizio trova l’ace del +3 Casalmaggiore (21-18), Ortolani impreziosisce la sua prova con il punto numero 22, poi Tirozzi a muro dilaga (23-19) fino al 25-19 finale.

Marika Bianchini (Pomì Casalmaggiore): “La squadra nel terzo set era in difficoltà e ho cercato di dare il mio contributo con la cosa che mi riesce meglio, il servizio. Sono riuscita a fare bene e poi la squadra ha fatto il resto”.

Liu•Jo Modena – Imoco Volley Conegliano 3-1 (25-19, 25-20, 20-25, 25-21)
Beltrami è costretto a rinunciare a Ferretti, fermata da una lussazione al mignolo, e manda in campo Rondon in diagonale con Fabris, Heyrman – Folie, Piccinini – Roussaux con Arcangeli libero. Conegliano, invece, schiera Glass – Nikolova, Fiorin – Oszoy, Adams – Barazza e De Gennaro libero.

Modena si porta subito avanti, ma tre punti consecutivi delle pantere impattano a quota tre.  La pipe di Fiorin regala il primo vantaggio alle ospiti (4-5),  l’ace di Glass vale il +2. Fabris, ben servita da Rondon, riporta la Liu•Jo in parità (9-9). Modena rimette la testa avanti, ma Adams è brava a far fruttare le difese della propria squadra e si ritorna 12-12. Fabris costringe il muro delle padrone di casa all’errore (14-13), poi il doppio errore dai nove metri non modifica la situazione in campo (15-14). Il turno al servizio di Rondon regala il primo scatto alle padrone di casa: tre punti consecutivi, l’ultimo è il muro di Folie che vale il +3 (17-14).
Conegliano cerca di rimanere agganciata, con Oszoy e Nikolova, ma Fabris continua a picchiare per il 23-18.  Heyrman mura Oszoy e conquista sei set point. Fabris (8 punti e il 67% in attacco per lei nel parziale) manda out il primo servizio, un errore nella metà campo delle pantere consegna il 25-19 finale.

Folie impeccabile a muro anche nell’inizio del secondo set (2-0), Barazza le risponde con lo stesso fondamentale (2-2). Pallonetto fortunato di Samantha Fabris per il punto numero 4 di Modena,  la Liu•Jo difende bene ma Piccinini spreca il vantaggio (4-4). L’ace di Barazza porta il +1 per Conegliano, ma ancora un muro di Folie porta il pareggio (5-5). Adams, in fast, coglie di sorpresa la difesa emiliana (6-7). Rousseaux al servizio vale l’ace del 9-8, Fabris in scioltezza è il 10-8, ancora un ace di Rousseaux è il +3 (11-8). L’attacco out di Conegliano manda le squadre al time out tecnico sul 12-8. Piccinini va a segno da posto 4, Nikolova gioca con le mani di Folie, la segue Barazza per il -2 (13-11). Primo tempo di Folie per il nuovo +3 (15-12), Conegliano pasticcia e regala a Modena il punto numero sedici. Folie è il fattore determinante del set per Modena (17-13), Heyrman dal centro costringe Chiappini al time out (18-13). Rousseaux attacca da posto 4 per il 20-15, Piccinini a bersaglio per il massimo vantaggio Modena +6. De Gennaro difende la pipe di Rousseaux ma Oszoy manda out per il 22-17. Maruotti manda in rete il servizio, Piccinini sporca l’attacco sulle mani del muro avversario (23-18), Modena difende bene e poi va sul sicuro consegnando la palla nelle mani di Fabris (24-18). Al terzo tentativo per le padrone di casa, Piccinini chiude per il 25-20.

Chiappini lascia in campo Nicoletti al posto di Nikolova (non al 100% a causa di un fastidio alla spalla e sostituita nel corso del secondo set). Oszoy cerca di rientrare in partita col diagonale del 2-3, block-in di Barazza per incrementare sul 2-4. Il diagonale stretto di Piccinini è il -1, le risponde Nicoletti a tutto braccio, poi l’ace di Glass è il 3-6. Fabris e Rousseaux sfruttano la disattenzione delle pantere (6-7), Nicoletti viene fermata dalle mani del muro modenese, Fabris invece passa per la parità a quota otto. Ace di Nicoletti (8-10), poi il suo attacco costringe la Liu•Jo al muro out (8-11). Fabris d’astuzia riporta Modena a un solo punto (11-12), il successivo scambio è interminabile e determinante per Modena che lo vince grazie al suo solito opposto (12-12). Nicoletti in attacco e Barazza a muro riportano avanti le pantere (12-15). Doppia Fabris e l’ace di capitan Piccinini ristabiliscono l’equilibrio (15-15). L’Imoco Volley si costruisce un discreto vantaggio (16-18), ma Modena si affida a Fabris e Rondon per la nuova parità (18-18). Glass di potenza è ancora +2 Conegliano, pallonetto di Fiorin per il 19-21. Piccinini si stampa sul muro di Glass (20-24), Oszoy chiude e mantiene viva Conegliano.

Equilibrio anche in avvio di quarto set, con Modena che sfrutta qualche indecisione delle avversarie e si porta sul 4-2. L’attacco millimetrico di Adams è il punto della parità a quota quattro, l’uno-due di Nicoletti e Barazza rimanda avanti Conegliano (5-6). Si prosegue punto a punto, con le due formazioni che giocano spesso e volentieri con le mani del muro e non trovano la chiave per spezzare l’inerzia del set. Modena tenta la fuga con la solita Fabris (10-8), Piccinini, servita molto bene da Arcangeli, mette a terra il punto numero undici, Oszoy dalla seconda linea impatta. Ace di Rondon per il +2, Oszoy le risponde per il 13-12, Piccinini non trova le mani del muro e si ritorna in parità. Adams-Oszoy a muro consegnano il nuovo vantaggio alle pantere (13-14). Sbaglia Fabris (out il suo attacco, 13-15), ma anche Oszoy manda fuori la palla (15-15), il muro di Folie è il 16-15. Fabris-Folie ancora a muro su Oszoy, poi Rousseaux con un pallonetto insidioso segna il +3 Modena. L’attacco out di Heyrman è toccato da Glass, Nicoletti manda out la parallela (21-18). Ikic in campo al posto di Piccinini segna il 22-19. Nicoletti al servizio mette in difficoltà la ricezione di Modena (24-21), Ikic stampa l’attacco sulle mani del muro delle pantere che mandano out per il 25-21, 3-1 finale.

Alessandro Beltrami (Allenatore Liu•Jo Modena): “Siamo stati disattenti e impazienti nel terzo set, abbiamo reagito tardi ad alcune disattenzioni. E’ un successo importante perché arrivavamo da due sconfitte e gli infortuni ci hanno un po’ decimato. Oggi avremmo dovuto fare meno errori, ma era importante vincere in casa. Il PalaVerde sabato sera sarà difficile da espugnare”.

Giovedì 9 aprile, in diretta su Sportitalia, le vicecampionesse d’Europa della Unendo Yamamay Busto Arsizio saranno impegnate al PalaBanca di Piacenza per la propria sfida contro la Nordmeccanica Rebecchi, che chiuderà il turno di gara-1 dei Quarti di Finale Play Off Scudetto.
Tra sabato e domenica, in programma i match di gara-2, come da programma che segue.

32^ Play Off Scudetto, Quarti di finale – Gara 1: i tabellini
IGOR GORGONZOLA NOVARA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-1 (18-25, 25-21, 25-15, 25-21)
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Partenio, Klineman 13, Guiggi 10, Bonifacio 1, Chirichella 11, Sansonna (L), Alberti, Signorile 1, Hill 17, Barun 23, Zanette. Non entrate Kim. All. Pedullà.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Deesing, Loda 4, Paggi 3, Blagojevic 7, Merlo (L), Melandri 7, Radecka Sadurek 5, Plak 28, Mambelli, Sylla 8. All. Lavarini.
ARBITRI: Zavater, Valeriani.
NOTE – durata set: 26′, 27′, 24′, 29′; tot: 106′.

POMì CASALMAGGIORE – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 3-0 (25-21, 25-23, 25-19)
POMì CASALMAGGIORE: Ortolani 13, Skorupa 1, Bianchini 2, Sirressi (L), Gennari 8, Gibbemeyer 9, Stevanovic 10, Tirozzi 18. Non entrate Quiligotti, Agrifoglio, Klimovich. All. Mazzanti.
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Carocci (L), Dalia 1, Brinker 9, Tomsia 13, Saccomani, Olivotto 6, Zampedri, Vindevoghel 5, Gioli 11, Serena. Non entrate Alberti, Mingardi, Milani. All. Barbieri.
ARBITRI: Turtù, Prati.
NOTE – durata set: 28′, 30′, 28′; tot: 86′.

LIU JO MODENA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-1 (25-19, 25-20, 20-25, 25-21)
LIU JO MODENA: Rousseaux 12, Heyrman 7, Folie 10, Arcangeli (L), Piccinini 12, Fabris 26, Maruotti, Rondon 5, Ikic 2. Non entrate Kostic, Petrachi, Muri, Crisanti. All. Beltrami.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 4, Fiorin 9, Adams 14, De Gennaro (L), Katic, Ozsoy 13, Nikolova 6, Nicoletti 8, Barazza 6. Non entrate Furlan, Arimattei, Boscoscuro, Barcellini. All. Chiappini.
ARBITRI: Frapiccini, Puletti.
NOTE – durata set: 23′, 23′, 26′, 25′; tot: 97′.

32^ Play Off Scudetto: il tabellone
(1) Igor Gorgonzola Novara – (8) Foppapedretti Bergamo 1-0 nella serie
(4) Nordmeccanica Rebecchi Piacenza – (5) Unendo Yamamay Busto Arsizio
(2) Pomì Casalmaggiore – (7) Metalleghe Sanitars Montichiari 1-0 nella serie
(3) Liu•Jo Modena – (6) Imoco Volley Conegliano 1-0 nella serie

32^ Play Off Scudetto: il programma
Quarti di finale
Gara 1
Sabato 4 aprile
Igor Gorgonzola Novara – Foppapedretti Bergamo 3-1 (18-25, 25-21, 25-15, 25-21)
Lunedì 6 aprile
Liu•Jo Modena – Imoco Volley Conegliano 3-1 (25-19, 25-20, 20-25, 25-21)
Pomì Casalmaggiore – Metalleghe Sanitars Montichiari 3-0 (25-21, 25-23, 25-19)
Giovedì 9 aprile
Nordmeccanica Rebecchi Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio ore 20.30 diretta SPORTITALIA

Gara 2
Sabato 11 aprile
Metalleghe Sanitars Montichiari – Pomì Casalmaggiore ore 18.00 diretta SPORTITALIA
Imoco Volley Conegliano – Liu•Jo Modena ore 20.30 diretta RAI SPORT 1
Domenica 12 aprile
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Nordmeccanica Rebecchi Piacenza ore 17.00 diretta SPORTITALIA
Foppapedretti Bergamo – Igor Gorgonzola Novara ore 19.00 diretta GAZZETTA TV

Ev. Gara 3
Martedì 14 aprile, ore 20.30
Pomì Casalmaggiore – Metalleghe Sanitars Montichiari
Liu•Jo Modena – Imoco Volley Conegliano
*una gara in diretta su Rai Sport 1
Mercoledì 15 aprile, ore 20.30
Igor Gorgonzola Novara – Foppapedretti Bergamo
Nordmeccanica Rebecchi Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio

32^ Play Off Scudetto: la formula
Ai Play Off Scudetto si qualificano le prime 8 squadre classificate al termine della Regular Season. Sono previsti tre turni a eliminazione diretta, secondo un tabellone stabilito a priori.
Quarti di finale, con incroci 1^-8^, 4^-5^, 2^-7^, 3^-6^, da disputarsi su gare di andata, ritorno ed eventuale spareggio. Gara-1 ed eventuale Gara-3 si giocano sul campo della migliore classificata
Semifinali, a cui accedono le vincenti dei quarti di finale. Le serie di semifinale nell’edizione 2014-15 sono al meglio delle cinque gare. Gara-1, Gara-3 ed eventuale Gara-5 si giocano sul campo della migliore classificata.
Finale, a cui accedono le vincenti delle semifinali. Anche la serie di finale è al meglio delle cinque gare. Gara-1, Gara-3 ed eventuale Gara-5 si giocano sul campo della migliore classificata.

Tags