trento

(Fonte Legavolley.it) Energy T.I. Diatec Trentino – Parmareggio Modena 3-0 (25-23, 25-23, 25-22)

ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO – PARMAREGGIO MODENA 3-0 (25-23, 25-23, 25-22) – ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Kaziyski 12, Birarelli 8, Giannelli 4, Lanza 8, Solé 9, Mazzone, Colaci (L), Djuric 15. Non entrati Nelli, Zygadlo, Nemec, Thei, Burgsthaler. All. Stoytchev. PARMAREGGIO MODENA: Mossa De Rezende 3, Sala, Petric 5, Boninfante, Casadei, Rossini (L), Ngapeth 11, Piano 8, Verhees 2, Kovacevic 5, Vettori 16. Non entrati Donadio. All. Lorenzetti. ARBITRI: Cesare, Sobrero. NOTE – Spettatori 4400, incasso 54.493 durata set: 30′, 30′, 30′; tot: 90′.

 

Il fattore campo continua a farla da padrone nella Serie di Finale Play Off SuperLega UnipolSai 2015. Gara 3, andata in scena nell’inusuale ma evidentemente gradito (tutto esaurito al PalaTrento, 4.400 spettatori) orario di mezzogiorno ha infatti il sorriso dell’Energy T.I. Diatec Trentino, capace di imporre il 3-0 alla Parmareggio Modena. Così come successo domenica scorsa proprio nell’impianto di via Fersina e poi mercoledì sera al PalaPanini, è stato il pubblico di casa a poter festeggiare una vittoria che offre il vantaggio della Serie ai vincitori della Regular Season, ad un solo successo di distanza da quello che potrebbe essere il loro quarto Scudetto della storia. Mercoledì prossimo (13 maggio ore 20.30, diretta RAI Sport 1), a Modena, la prima di due occasioni per Trento per chiudere il conto, mentre la squadra di Angelo Lorenzetti dovrà cercare di vincere per pareggiare la Serie, portandola a Gara 5.

La squadra di Stoytchev si è guadagnata il punto del vantaggio recependo nel migliore dei modi le richieste dell’allenatore, che alla vigilia aveva chiesto una prova basata su entusiasmo e sacrificio. L’audacia invece ce l’ha messa lui, schierando sin dal via il giovanissimo alzatore Giannelli (19 anni ad agosto) in starting six; il regista bolzanino è stato fra i principali protagonisti del successo in tre set, giostrando bene l’intero fronte d’attacco ed aggiungendo anche tre muri ed un ace. La palma di MVP è stata solo la naturale conseguenza in una partita di altissimo livello, in cui Trento ha dimostrato di sapersi entusiasmare ma anche sacrificare, come accaduto nel primo set quando sotto 14-18 ha risalito la china grazie a Djuric (best scorer dei locali) e poi nel terzo quando ha ricontratto il tentativo iniziale di fuga modenese. Per la Trentino Volley, decisivi anche i fondamentali di muro e servizio (8 ace, di cui 3 di Lanza e di Kaziyski), mentre Modena ha pagato a caro prezzo la serata no di Petric e l’eccessiva fallosità al servizio, pur condito da 9 ace.

MVP: Giannelli

 

Chiamate Video Check

1° SET

8-7 (attacco Djuric)

Video Check richiesto da: Modena per verifica invasione a rete

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Modena (8-8)

8-8 (servizio Bruno)

Video Check richiesto da: Trento per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (8-9)

12-12 (muro Modena)

Video Check richiesto da: Modena per verifica in/out antenna

Decisione arbitrale invertita, l’azione viene ripetuta (12-12)

14-18 (servizio Verhees)

Video Check richiesto da: Modena per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (15-18)

 

2° SET

2-2 (servizio Vettori)

Video Check richiesto da: Modena per verifica in/out

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Modena (2-3)

6-5 (muro Modena)

Video Check richiesto da: Trento per verifica tocco del muro

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (6-6)

20-19 (attacco Vettori)

Video Check richiesto da: Modena per verifica tocco del muro

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (21-19)

21-19 (servizio Kazyiski)

Video Check richiesto da: Modena per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (22-19)

 

3° SET

3-3 (attacco Lanza)

Video Check richiesto da: Trento per verifica tocco del muro

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (3-4)

16-16 (muro Trento)

Video Check richiesto da: Modena per verifica invasione a rete

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (17-16)

18-18 (attacco Lanza)

Video Check richiesto da: Trento per verifica tocco del muro

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (19-18)

 

Simone Giannelli (Energy T.I. Diatec Trentino): “Non mi aspettavo di partire titolare ma durante questi anni ho sempre lavorato in palestra per offrire il mio contributo alla squadra anche in questo modo inatteso. Siamo stati bravi a non mollare mai, specialmente nel primo set quando la situazione si stava facendo difficile. E’ stata una vittoria del collettivo, abbiamo giocato da vera squadra, tutti uniti; ma adesso dobbiamo già pensare a Gara 4 di Modena che sicuramente sarà ancora più difficile”.

Nemanja Petric (Parmareggio Modena): “Trento ha giocato meglio di noi in tutti i fondamentali, in particolar modo in battuta, ed è riuscita a sorprenderci più volte con una prestazione davvero di carattere. Complimenti a loro ma noi non molliamo: siamo ovviamente dispiaciuti per la sconfitta, io per primo, ma dobbiamo già guardare alla prossima gara che diventa di vitale importanza”.

 

Prossimo turno

Play Off SuperLega UnipolSai – FINALE Gara 4

Mercoledì 13 maggio 2015, ore 20.30

Parmareggio Modena (2a) – Energy T.I. Diatec Trentino (1a) Diretta RAI Sport 1

Diretta streaming su www.raisport.rai.it

 

Play Off SuperLega UnipolSai – FINALE Gara 5 Eventuale

Domenica 17 maggio 2015, ore 18.15

Energy T.I. Diatec Trentino (1a) – Parmareggio Modena (2a) Diretta RAI Sport 2

 

Tags