Foto Legavolley.it

Foto Legavolley.it

Play Off SuperLega UnipolSai

Gara 3 di Semifinale: davanti ai quasi 4000 del PalaTrento un tie break spettacolare tra Energy T.I. Diatec Trentino e Sir Safety Perugia decide l’ultima finalista: alla fine ha la meglio Trento

Risultato Gara 3 Semifinale Play Off SuperLega UnipolSai

Energy T.I. Diatec Trentino- Sir Safety Perugia 3-2 (25-20, 29-27, 22-25, 25-27, 16-14)

ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO – SIR SAFETY PERUGIA 3-2 (25-20, 29-27, 22-25, 25-27, 16-14) – ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Kaziyski 25, Birarelli 8, Zygadlo 3, Nemec, Giannelli 1, Lanza 11, Solé 8, Colaci (L), Djuric 23, Burgsthaler. Non entrati Thei, Mazzone, Fedrizzi. All. Stoytchev. SIR SAFETY PERUGIA: Buti 11, Fromm 18, De Cecco 1, Giovi (L), Barone 17, Tzioumakas, Vujevic 5, Atanasijevic 29, Sunder. Non entrati Paolucci, Beretta, Fanuli, Maruotti. All. Grbic. ARBITRI: Satanassi, Cesare. NOTE – Spettatori 3900, incasso 47000, durata set: 28′, 33′, 30′, 34′, 22′; tot: 147′.

Sarà l’Energy T.I. Diatec Trentino a sfidare la Parmareggio Modena nella Finale Play Off SuperLega UnipolSai 2015 che scatta già domenica 3 maggio (ore 18.15 – diretta RAI Sport 2). I vincitori della Regular Season hanno guadagnato la qualificazione all’ultimo turno del tabellone tricolore superando per 3-2 la Sir Safety Perugia nella terza e decisiva partita di spareggio di Semifinale. Il fattore PalaTrento, dove la squadra di Stoytchev quest’anno ha sempre vinto in Campionato (quindici vittorie in altrettanti incontri) ha giocato ancora una volta un ruolo fondamentale come già accaduto in gara 1 di sei giorni prima. La Trentino Volley in un sol colpo ha cancellato i fantasmi della prestazione opaca messa in mostra martedì al PalaEvangelisti tornando a giocare una pallavolo di alto livello in tutti i fondamentali, ma ha trovato di fronte a sé una Perugia mai doma che ha risposto colpo su colpo sino alla fine, risalendo la china da 2-0 a 2-2 e poi anche da 14-11 a 14-14. La maggior freddezza dei gialloblù, guidati da Kaziyski (mvp del match grazie a 25 punti personali) e Djuric (23 col 48%) e spinti da uno splendido pubblico (3.912 spettatori) ha dato ragione ai padroni di casa, che centrano così la settima Finale Scudetto negli ultimi otto anni, la terza stagionale dopo Coppa Italia e Coppa CEV. Perugia chiude la stagione a testa altissima, con i 29 punti di Atanasijevic (l’ultimo a mollare) e con un Barone stellare a muro ed in battuta.

MVP Kaziyski

Spettatori: 3912

Incasso: 46907

 

Chiamate del Video Check

1° SET: 5-4 (attacco di Djuric) Video Check richiesto da Trento: per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (5-5)

1° SET: 13-11 (attacco di Atanasijvic) Video Check richiesto da Perugia: per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (14-11)

1° SET: 19-14 (attacco di Kaziyski) Video Check richiesto da Trento: per verifica invasione

Decisione arbitrale confermato, punto assegnato a Perugia (19-15)

2° SET: 24-24 (attacco di Atanasijevic) Video Check richiesto da Trento: per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (24-25)

3° SET: 6-5 (attacco di Solé) Video Check richiesto da Trento: per verifica invasione

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (7-5)

4° SET: 16-14 (attacco di Lanza) Video Check richiesto da Trento: per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (17-14)

4° SET: 22-22 (servizio di Fromm) Video Check richiesto da Trento: per verifica linea pestata

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (22-23)

4° SET: 24-25 (attacco di Djuric) Video Check richiesto da Trento: per verifica in/out

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (25-25)

5° SET: 6-5 (attacco di Atanasijevic) Video Check richiesto da Perugia: per verifica invasione

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (7-5)

5° SET: 8-7 (servizio di Zygadlo) Video Check richiesto da Trento: per verifica in/out

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (9-7)

5° SET: 13-10 (servizio di Djuric) Video Check richiesto da Trento: per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (13-11)

5° SET: 15-14 (attacco di Atanasijevic) Video Check richiesto da Perugia: per verifica invasione

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (16-14)

 

Radostin Stoytchev (allenatore Energy T.I. Diatec Trentino): “E’ stata una grande partita grazie ad entrambe le squadre e ai loro rispettivi pubblici che hanno aiutato i propri giocatori: noi siamo stati più fortunati. Adesso andiamo in finale contro Modena e sarà veramente dura, loro hanno avuto più tempo per preparare questa partita. Abbiamo rispetto di Modena ma non paura. Alla fine come sempre conta solo chi vince”.

Nikola Grbic (allenatore Sir Safety Perugia): “Ci è mancato tanto così. È mancata un po’ di fortuna, cinismo nel secondo set. Ma sono orgoglioso dei miei ragazzi, hanno dato tutto anche nel momento più difficile. Mi sarebbe piaciuto vincere perché è dall’inizio dell’anno che sento che questa squadra non ha identità e carattere. Invece direi che in questi Play Off ed anche stasera hanno dimostrato che non è così”.

 

Play Off SuperLega UnipolSai – FINALE Gara 1

Domenica 3 maggio 2015, ore 18.15

Energy T.I. Diatec Trentino (1a) – Parmareggio Modena (2a) Diretta RAI Sport 2

 

Play Off SuperLega UnipolSai – FINALE Gara 2

Mercoledì 6 maggio 2015, ore 20.30

Parmareggio Modena (2a) – Energy T.I. Diatec Trentino (1a) Diretta RAI Sport 1

 

Play Off SuperLega UnipolSai – FINALE Gara 3

Domenica 10 maggio 2015, ore 17.30

Energy T.I. Diatec Trentino (1a) – Parmareggio Modena (2a) Diretta RAI Sport 1

 

Play Off SuperLega UnipolSai – FINALE Gara 4 Eventuale

Mercoledì 13 maggio 2015, ore 20.30

Parmareggio Modena (2a) – Energy T.I. Diatec Trentino (1a) Diretta RAI Sport 1

 

Play Off SuperLega UnipolSai – FINALE Gara 5 Eventuale

Domenica 17 maggio 2015, ore 18.15

Energy T.I. Diatec Trentino (1a) – Parmareggio Modena (2a) Diretta RAI Sport 2

 

FORMULA PLAY OFF SCUDETTO

Le squadre classificatesi dal 1° all’8° posto partecipano ai Play Off Scudetto. I Quarti di Finale e Semifinali al meglio di 3 gare la Serie di Finale si disputa al meglio delle 3 vittorie su 5 partite. Le gare 1, 3 e 5 si disputano in casa delle squadre con la miglior classifica al termine della Regular Season, gara 2 ed eventuale gara 4 in casa delle squadre con peggior classifica.

 

 

 

Partecipazione alle Coppe Europee 2015/16

Trento, Modena e Treia in Champios League, Perugia in CEV Cup e Verona in Challenge Cup

 

Il risultato di questa sera definisce il quadro delle partecipazioni italiane alle Coppe Europee 2015/16: in Champions League, a Trento (che torna dopo un anno) e Modena (assente dal 2003), già qualificate in virtù rispettivamente del primo posto in Regular Season e della qualificazione alla Serie di Finale, si aggiunge la Cucine Lube Banca Marche Treia come successiva meglio classificata in Regular Season, partecipante per la quinta stagione consecutiva alla competizione.

La Sir Safety Perugia approda invece in CEV Cup (Modena qualificandosi alla Champions ha lasciato libero il posto conquistato grazie alla vittoria nella Del Monte® Coppa Italia) per la prima volta, dopo l’ottimo esordio in Champions League di questa stagione.

In Challenge Cup, invece, fa il suo ingresso per la prima volta la Calzedonia Verona.

 

Ordinati di seguito i criteri di partecipazione alle prossime Coppe europee.

 

  1. Vincitrice Scudetto: Champions League
  2. Finalista Scudetto: Champions League
  3. Meglio classificata in Regular Season: Champions League
  4. Vincitrice Del Monte® Coppa Italia SuperLega: Coppa CEV
  5. Meglio classificata in Regular Season: Challenge Cup

Tags