Archive for category: Lega Volley Femminile

  • Il CT della Nazionale al PalaNorda

    Lega Volley Femminile 24 gennaio 2018 11:25 no comments

    C’è uno spettatore speciale al PalaNorda: è il Commissario Tecnico della Nazionale italiana, Davide Mazzanti. Arrivato a Bergamo, o meglio tornato, per una giornata di studio e di confronto con coach Micoli e per regalare un pomeriggio speciale anche al Settore Giovanile del Volley Bergamo.
    Per l’ex allenatore della Foppapedretti si è trattato di una delle tappe del percorso che lo porterà a visitare tutte le realtà di A1.“L’idea è quella di confrontarmi con gli allenatori – ha spiegato – Ho trascorso la prima parte del campionato guardando, per avere più dati possibili, in modo che quando sarei andato a fare visita alle società avrei avuto più materiale da analizzare.Ma ho voluto anche dare un valore aggiunto ai settori giovanili delle società di serie A, quindi cerco di avere un contatto non solo con le “grandi” ma anche con le giovani. E vedo che è un confronto utile sia per me che per gli allenatori, per creare entusiasmo anche nel settore giovanile”.
    E infatti, dopo aver trascorso la giornata seguendo le sedute di allenamento guidate da Stefano Micoli, Mazzanti ha fatto visita alla formazione Under 16 del Volley Bergamo: ha incontrato le giovani atlete, ha assistito alla seduta di allenamento e ha avuto modo di confrontarsi con i tecnici e il Responsabile del Settore Giovanile, Luigi Sana.Qui la photogallery
    Tornando alla serie A, Mazzanti, spettatore di alcuni match della Foppapedretti in avvio di stagione, ha trovato una squadra diversa, in evoluzione.“La prima parte del campionato, non solo per Bergamo, è stata una fase di adattamento, per un motivo o per un altro, e infatti la spaccatura della classifica è data proprio da questo, nel senso che alcune squadre hanno perso terreno per motivi legati agli infortuni, altre invece per trovare ritmo ci hanno messo di più. E la spaccatura si è creata perché molte squadre non hanno reso come potevano. Secondo me Bergamo è stata costruita con equilibrio, ha grandi fondamentali sul primo tocco, sia in ricezione che in difesa, e ha la possibilità con Malinov e con gli attaccanti di avere un potenziale d’attacco importante. Credo che il salto di qualità dipenderà da questo secondo fattore, cioè da quanto la crescita degli attaccanti e di Malinov porterà ad avere un potenziale d’attacco sempre maggiore”.
    E dove può arrivare?“Penso possa arrivare in zona play off. La battaglia è molto serrata per quell’ottavo posto, perché ci sono tante squadre vicine. Dipenderà da chi tra quelle 3/4 formazioni riuscirà a fare un salto di qualità. Credo che Bergamo abbia la possibilità di farlo, se la fortuna gira e se riuscirà a dare continuità a quello che sta facendo”.
    Da spettatore, quali peculiarità hai notato nel lavoro di Micoli?“Credo sia un allenatore molto curioso. Un tecnico con cui riesco a confrontarmi tantissimo. Lo facevo già ai tempi di Casalmaggiore, quando veniva a seguire i miei allenamenti. Ora gli sto restituendo le visite.E’ un allenatore che ha sempre un occhio di riguardo sulla pallavolo moderna e sulla sua evoluzione. E credo che questo aspetto sia un modo importante per crescere: Stefano è una persona molto disponibile al confronto e molto attenta all’evoluzione”.
    Sylla e Malinov sono osservate speciali?“Ho seguito Malinov e Sylla come tutte le altre. Credo che abbiano fatto un’estate importante. Hanno saltato l’appuntamento dell’Europeo e credo che abbiano una gran voglia di rifarsi. Se è vero, come è successo a me, che si impara più dai momenti negativi che da quelli positivi, credo che Miriam e Lia abbiano affrontato un anno che da questo punto di vista a loro ha dato tanto”.
    Quali sono i prossimi appuntamenti azzurri?“Il 19 aprile iniziano i primi due ritiri per preparare la Volleyball Nations League, l’ex Grand Prix, sette settimane di manifestazione. Un carico di lavoro importante per le ragazze che dopo l’attività con il club dovranno fare un torneo molto impegnativo. Poi ci saranno 20 giorni di stacco completo e quindi si inizierà la preparazione al Mondiale del 29 settembre”.

     
  • Bartoccini, Rachele Mancinelli: “Dobbiamo lavorare a testa bassa”

    Lega Volley Femminile 23 gennaio 2018 22:25 no comments

    Rachele Mancinelli
    PERUGIA – La Bartoccini Gioiellerie Perugia martedì pomeriggio è tornata in campo per allenarsi in vista della prossima partita contro il Volley Soverato, in programma domenica pomeriggio alle ore 17 al PalaEvangelisti e valida per la quinta giornata del campionato nazionale di pallavolo di serie A2 femminile.
    Diciannove sono i punti che separano le due squadra in classifica. Soverato è settimo con 37 punti mentre la Bartoccini è 14eisma con 14 (e ha già osservato il suo turno di riposo). A fare il punto della situazione è la giovanissima perugina Rachele Mancinelli.
    “Soverato è sicuramente una partita difficile”, esordisce la schiacciatrice classe 1999. “E’ una squadra tosta, – prosegue – lo ha dimostrato anche all’andata. Però noi dobbiamo avere in testa qual è il risultato che vogliamo conseguire e concentrarci per ottenerlo. Tutta la settimana dobbiamo spingere gli allenamenti con questa idea”.
    Come trovi la squadra in queste ultime settimane?
    “E’ cresciuta in alcuni momenti – afferma Mancinelli – ma abbiamo ancora tanti alti e bassi che dobbiamo riuscire a regolare. Sicuramente l’aiuto della nuova arrivata, Mina Tomic, può darci una grande mano però dobbiamo restare a testa bassa e lavorare, soprattutto per riportare i risultati in casa”.
    Classifica: Battistelli Sg Marignano 47; Lpm Bam Mondovi’ 46; Fenera Chieri 45; Ubi Banca San Bernardo Cuneo 43; Savallese Millenium Brescia 42; Delta Informatica Trentino 38; Volley Soverato 37; Barricalla Collegno 33; Conad Olimpia Teodora Ravenna 32; Zambelli Orvieto 30; Club Italia Crai 30; P2p Givova Baronissi 21; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 19; Bartoccini Gioiellerie Perugia 14; Golem Olbia 13; Sigel Marsala 8; Golden Tulip Volalto Caserta 6.

     
  • CEV Volleyball Cup: ottavi di finale, la Pomì Casalmaggiore domina in Ungheria nella gara di andata e prenota la qualificazione. Mercoledì la UYBA in Turchia, live su Laola1.tv

    Lega Volley Femminile 23 gennaio 2018 21:26 no comments

    La Pomì Casalmaggiore ottiene una netta e importante vittoria in Ungheria nella gara di andata degli ottavi di finale di CEV Volleyball Cup. Le rosa di Cristiano Lucchi superano per 3-0 il Linamar Bekescsabai e si garantiscono un enorme vantaggio in vista della gara di ritorno, in programma mercoledì 7 febbraio: alle casalasche serviranno due set per conquistare la matematica qualificazione ai quarti.
    La cronaca. Primo set. Le padrone di casa partono forte e Kosekova sigla l’ace del 3-1 ma Casalmaggiore risponde e accorcia: 2-3. Drews ci prova a rimettere tutto in parità ma il muro di casa la blocca: 6-4 Beke. Lucia Fresco con una diagonale fa 7-4 e coach Lucchi chiama il primo time out. È ancora l’opposta argentina a siglare il punto e a mandare tutti al primo time out tecnico sul 8-5 Bekescsabai. Si torna a giocare ed è Martinez a mettere a terra il pallone del 6-8. È un attacco ungherese lungo a pareggiare i conti, 8-8. Il muro di casa sembra essere invalicabile così blocca un attacco di Starcevic ma Guiggi riesce a bucare le mani del centrale e accorcia 11-13. Martinez mette a terra il pallone del 13-14 con una bella diagonale ma Dobi ristabilisce le distanze 15-13. È un muro di Drews a pareggiare i conti e poi un muro di Martinez a mandare tutti al time out tecnico sul 16-15 Pomì. Stevanovic sigla un ace e costringe al time out la squadra di casa sul 19-17 Pomì. Drews piega le mani del muro e fa 21-19. Coach Lucchi prova il doppio opposto in campo e la cosa sembra fruttare, Zago fa 23-19. La padovana ancora piega il muro avversario e sigla il 24-20. È un attacco out di Fresco a chiudere la frazione 25-20.
    Secondo set. La frazione parte in sostanziale equilibrio, Starcevic fa 3-3. Lo Bianco mura un attacco di Mlinar e fa 6-5 Pomì. Grande fast di Stevanovic che fa 8-6 e manda tutti al time out tecnico. Muro di capitan Stevanovic su Lucia Fresco, 10-6. Mlinar tira nel centro della rete e manda Martinez in battuta sul 12-7, ma è un errore successivo ungherese a costringere coach Salomoni a chiamare time out: 13-7. Si torna a giocare ed è Ivanovic a sfruttare il piano di rimbalzo del muro e accorciare 8-13, quindi Drews ristabilisce subito le distanze. Drews sigla il primo ace personale della gara, 16-9 e time out tecnico. Pekarik trova un bel primo tempo che manda il Linamar in doppia cifra, 10-16, ma Drews mette un pallone sul nastro che corre e cade nel campo avversario: 17-10. Stevanovic sigla un punto contestato dalle avversarie ma Fresco accorcia in pipe: 19-13 Pomì. Starcevic passa tra le mani di Ivanovic e Bodnar e sigla il 21-14. Stevanovic sigla due ace consecutivi e manda la Pomì sul 24-14. È Drews a chiudere la frazione 25-14.
    Terzo set. La terza frazione parte con un ace di Martinez e un attacco out di Fresco, 2-0 Pomì. Drews mura Fresco e manda la Pomì sul 6-2. L’ace di Drews costringe coach Salomoni al time out sul 7-2 Pomì. Si torna a giocare e Drews sigla un altro ace, 8-2 e time out tecnico. Guiggi stacca ad un piede e fa 10-3. Primo tempo devastante di Stevanovic che mette a terra il 13-8. Bel muro di Starcevic che rimane proprio sulla linea e che manda la Pomì sul 14-10. Si riprende a giocare e Stevanovic sigla un ace trovando lo spazio nel vertice opposto del campo: 16-10 time out tecnico. Bellissima palla di Ivanovic che trova la riga in parallela e fa 11-16 ma Drews ristabilisce le distanze. Ace tanto fortunoso quanto efficace di Guiggi che manda la Pomì sul 20-13. Un altro ace per la Pomì, Zago beffa Mlinar e fa 23-14. Fast di Stevanovic di potenza che sigla il 24-13, è un muro del capitano rosa a chiudere il set 25-15 e il match 3-0.
    “Abbiamo fatto una buona gara – afferma coach Lucchi – sia dal punto di vista tecnico che di intensità di squadra. Tutti i cambi che sono stati fatti sono stati tutti ottimi ingressi; sono convinto che il doppio cambio di Rondon e Zago abbia dato davvero qualcosa in più per portare a casa la partita. Complimenti davvero a tutta la squadra, anche a noi questa vittoria serve per riprendere in mano quello che deve essere il cammino da qui a fine stagione. Sappiamo che veniamo da un periodo difficile, non arrivano i risultati in Campionato. Non è facile trovarsi ed andare in palestra e lavorare ma dobbiamo continuare a farlo e ad avere energie e la testa alta per portare a casa questa stagione il meglio possibile. Questa sera abbiamo messo un bel tassello, dobbiamo continuare ad avere fiducia, e dobbiamo dimostrarlo anche in campionato”.
    Mercoledì alle ore 15.00 e in diretta su laola1.tv la Unet E-Work Busto Arsizio sarà di scena al Burhan Felek Voleybol Salonu di Istanbul per affrontare l’Eczacibasi VitrA.
    IL TABELLINO
    Linamar-BEKESCSABAI RS KFT – Pomì CASALMAGGIORE 0-3 (20-25, 14-25, 15-25)
    Linamar-BEKESCSABAI RS KFT: Ivanovic 9, Kosekova 2, Pekarik 5, Mlinar 8, Fresco 9, Dobi 6, Molcsanyi (L), Bodnar 1, Szpin, Petrenko. Non entrate: Szedmak, Ludman. All. Salomoni.
    Pomì CASALMAGGIORE: Martinez 8, Guiggi 6, Starcevic 8, Drews 15, Lo Bianco 1, Stevanovic 14, Sirressi (L), Balkenstein-Grotheus, Rondon, Zago 3. Non entrate: Guerra, Zambelli, Napodano (L). All. Lucchi.
    ARBITRI: Maia, Nesterenko.
    NOTE – Durata set: 25′, 21′, 22′; Tot: 68′.
    CEV CUP – IL TABELLONE
    OTTAVI DI FINALE
    IL PROGRAMMA DELLE GARE DI ANDATA
    Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) – Yamamay E-Work Busto Arsizio mercoledì 24 gennaio, ore 15.00
    Yenisei Krasnoyarsk (RUS) – Nova KBM Branik Maribor (SLO) 24/01
    Linamar Bekescsabai RS KFT (HUN) – Pomì Casalmaggiore 0-3 (20-25, 14-25, 15-25)
    SSC Palmberg Schwerin (GER) – Khimik Yuzhny (UKR) 25/01
    Allianz MTV Stuttgart (GER) – Asterix Avo Beveren (BEL) 24/01
    TS Volley Duedingen (SUI) – Dresdner SC (GER) 24/01
    Beziers VB (FRA) – Minchanka Minsk (BLR) 24/01
    Uralochka NTMK Ekaterinburg (RUS) – Kralovo Pole Brno (CZE) 24/01
    CEV CUP – LA FORMULA
    Come di consueto, la formula della CEV Volleyball Cup prevede turni a eliminazione diretta dai sedicesimi fino alla finalissima, con partite di andata e ritorno ed eventuale Golden Set da giocare sul campo della gara di ritorno in caso di parità di punti conquistati nel doppio confronto (tenuto conto che una vittoria per 3-0 o 3-1 attribuisce 3 punti a chi vince e 0 a chi perde, mentre il 3-2 ne attribuisce 2 a chi vince e 1 a chi perde).
    CEV CUP – LE DATEOttavi di finale:
    Andata 23-25 gennaio
    Ritorno 6-8 febbraio
    Quarti di finale:
    Andata 20-22 febbraio
    Ritorno 27 febbraio – 1 marzo
    Semifinali:
    Andata 13 marzo
    Ritorno 20 marzo
    Finale:
    Andata 3 aprile
    Ritorno 10 aprile

     
  • DREWS E STEVANOVIC TRASCINANO LA POMI’: VITTORIA PER 3-0

    Lega Volley Femminile 23 gennaio 2018 20:55 no comments

    LINAMAR BEKESCSABAI – VBC POMI’ CASALMAGGIORE 0-3 (20-25 / 14-25 / 15-25)
    Linamar: Ivanovic 9, Kosekova 1, Pekarik 6, Mlinar 7, Bodnar, Fresco 10, Molcsanyi (L), Dobi 5, Petrenko. Non entrate: Szpin (L), Szedmak, Ludman. All. Salomoni-Leiszt.
    Pomì: Martinez 9, Sirressi (L), Balkestein-Grothues, Guiggi 6, Starcevic 8, Drews 15, Zago 4, Lo Bianco 1, Stevanovic 13, Rondon. Non entrate: Napodano, Guerra, Zambelli. All. Lucchi-Bonini.
    BEKESCSABA (UNGHERIA). La VBC Pomì Casalmaggiore torna vincitrice per 3-0 da Bekescsaba in Ungheria nella gara di andata degli Ottavi di Finale di Cev Cup. Ritorno al PalaRadi di Cremona mercoledì 07 febbraio alle ore 20.30.
    Primo set. Le padrone di casa partono forte e Kosekova sigla l’ace del 3-1 ma Casalmaggiore risponde e accorcia: 2-3. Drews ci prova a rimettere tutto in parità ma il muro di casa la blocca: 6-4 Beke. Lucia Fresco con una diagonale fa 7-4 e coach Lucchi chiama il primo time out. E’ ancora l’opposta argentina a siglare il punto e a mandare tutti al primo time out tecnico sul 8-5 Bekescsabai. Si torna a giocare ed è Martinez a mettere a terra il pallone del 6-8. E’ un attacco ungherese lungo a pareggiare i conti, 8-8. Il muro di casa sembra essere in valicabile così blocca un attacco di Starcevic ma Guiggi riesce a bucare le mani del centrale e accorcia 11-13. Martinez mette a terra il pallone del 13-14 con una bella diagonale ma Dobi ristabilisce le distanze 15-13. E’ un muro di Drews a pareggiare i conti e poi un muro di Martinez a mandare tutti al time out tecnico sul 16-15 Pomì. Stevanovic sigla un ace e costringe al time out la squadra di casa sul 19-17 Pomì. Drews piega le mani del muro e fa 21-19. Coach lucchi prova il doppio opposto in campo, e la cosa sembra fruttare, Zago fa 23-19. La padovana ancora piega il muro avversario e sigla il 24-20. E’ un attacco out di Fresco a chiudere la frazione 25-20. Top Scorer: Pekarik e Dobi 4, Martinez 5
    Secondo set. La frazione parte in sostanziale equilibrio, Starcevic fa 3-3. Lo Bianco mura un attacco di Mlinar e fa 6-5 Pomì. Grande fast di Stevanovic che fa 8-6 e manda tutti al time out tecnico. Muro di Capitan Stevanovic su Lucia Fresco, 10-6. Mlinar tira nel centro della rete e manda Martinez in battuta sul 12-7, ma è un errore successivo ungherese a costringere coach Salomoni a chiamare time out: 13-7. Si torna a giocare ed è Ivanovic a sfruttare il piano di rimbalzo del muro e accorciare 8-13 ma Drews ristabilisce subito le distanze. Drews sigla il primo ace personale della gara, 16-9 e time out tecnico. Pekarik trova un bel primo tempo che manda il Linamar in doppia cifra, 10-16, ma Drews mette un pallone sul nastro che corre e cade nel campo avversario: 17-10. Stevanovic sigla un punto contestato dalle avversarie ma Fresco accorcia in pipe: 19-13 Pomì. Starcevic passa tra le mani di Ivanovic e Bodnar e sigla il 21-14. Stevanovic sigla due ace consecutivi e manda la Pomì sul 24-14. E’ Drews a chiudere la frazione 25-14. Top Scorer: Pekarik e Fresco 6, Drews 9
    Terzo set. La terza frazione parte con un ace di Martinez e un attacco out di Fresco, 2-0 Pomì. Drews mura Fresco e manda la Pomì sul 6-2. L’ace di Drews costringe coach Salomoni al time out sul 7-2 Pomì. Si torna a giocare e Drews sigla un altro ace, 8-2 e time out tecnico. Guiggi stacca ad un piede e fa 10-3. Primo tempo devastante di Stevanovic che mette a terra il 13-8. Bel muro di Starcevic che rimane proprio sulla linea e che manda la Pomì sul 14-10. Si riprende a giocare e Stevanovic sigla un ace trovando lo spazio nel vertice opposto del campo: 16-10 time out tecnico. Bellissima palla di Ivanovic che trova la riga in parallela e fa 11-16 ma Drews ristabilisce le distanze. Ace fortunoso ma efficace di Guiggi che manda la Pomì sul 20-13. Un altro ace per la Pomì, Zago beffa Mlinar e fa 23-14. Fast di Stevanovic di potenza che sigla il 24-13, ma è un muro del capitano rosa a chiudere il set 25-15 e il match 3-0.
    “Abbiamo fatto una buona gara – dice coach Lucchi – sia dal punto di vista tecnico che di intensità di squadra. Tutti i cambi che sono stati fatti sono stati tutti ottimi ingressi; sono convinto che il doppio cambio di Rondon e Zago ha dato davvero qualcosa in più per portare a casa la partita. Complimenti davvero a tutta la squadra, anche a noi questa vittoria serve per riprendere in mano quello che deve essere il cammino da qui a fine stagione. Sappiamo che veniamo da un periodo difficile, non arrivano i risultati in campionato. Non è facile trovarsi ed andare in palestra e lavorare ma dobbiamo continuare a farlo e ad avere energie e la testa alta per portare a casa questa stagione il meglio possibile. Questa sera abbiamo messo un bel tassello, dobbiamo continuare ad avere fiducia, e dobbiamo dimostrarlo anche in campionato”.
    “Abbiamo giocato davvero un bel primo set – dice coach Alberto Salomoni – ad armi pari, sono stati tre gli errori decisivi che ci hanno condizionato. A Partire dal secondo set abbiamo avuto tantissime difficoltà con la battuta tattica, flot corta, ho provato a girare la rotazione ma abbiamo continuato a soffrire. Quando verremo a Cremona proveremo a cambiare qualcosa”.

     
  • Ottavi di finale – Andata – 2018 CEV Volleyball Cup – Tabellino

    Lega Volley Femminile 23 gennaio 2018 20:46 no comments

    Linamar-BEKESCSABAI RS KFT – Pomi’ CASALMAGGIORE – 0 – 3 (20-25, 14-25, 15-25) – Linamar-BEKESCSABAI RS KFT: Ivanovic 9, Kosekova 2, Pekarik 5, Mlinar 8, Fresco 9, Dobi 6, Molcsanyi (L), Bodnar 1, Szpin, Petrenko. Non entrate: Szedmak, Ludman. All. Salomoni. Pomi’ CASALMAGGIORE: Martinez 8, Guiggi 6, Starcevic 8, Drews 15, Lo Bianco 1, Stevanovic 14, Sirressi (L), Balkenstein-Grotheus, Rondon, Zago 3. Non entrate: Guerra, Zambelli, Napodano (L). All. Lucchi. ARBITRI: Maia, Nesterenko. NOTE – Durata set: 25′, 21′, 22′; Tot: 68′.

     
  • MAXI-SCHERMO PER ECZACIBASI-UYBA!

    Lega Volley Femminile 23 gennaio 2018 19:05 no comments

    Alla vigilia dell’andata degli ottavi di finale di Cev Cup, arriva per tutti i tifosi delle farfalle una piacevole notizia: il big-match di Istanbul tra ECZACIBASI e UYBA, in programma mercoledì alle 15 (orario italiano) sarà trasmesso su maxi-schermo da Slottery Las Vegas, sponsor della squadra, nella sala di Via Busto Fagnano, 44 a Olgiate Olona.
    Tifiamo tutti insieme Yamamay E-Work! Vi aspettiamo!

    Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

     
  • 21^ Coppa Italia A2: mercoledì i quarti di finale in gara unica. La Battistelli ospita Trento, Mondovì ritrova Soverato. Incrocio Fenera-Savallese, derby piemontese tra Cuneo e Collegno

    Lega Volley Femminile 23 gennaio 2018 19:05 no comments

    Parte mercoledì sera la rincorsa alla finale di Samsung Galaxy A Coppa Italia di Serie A2 Femminile. Alle 20.30 in campo le prime otto squadre della classifica della Samsung Galaxy Volley Cup al termine del girone di andata, accoppiate nel tradizionale tabellone dei quarti di finale. A differenza delle ultime stagioni, però, saranno gare ‘secche’ sul campo delle migliori classificate – e non gare di andata e ritorno – a definire chi passerà al turno successivo, le semifinali, e quindi all’ultimo atto in programma al PalaDozza di Bologna domenica 18 febbraio.
    Rispetto al 30 dicembre, data di fine del girone di andata, i rapporti di forza sono parzialmente mutati. La Ubi Banca S.Bernardo Cuneo fu Campione d’Inverno e ora si trova in quarta posizione, mentre al contrario la Battistelli San Giovanni in Marignano chiuse il 2017 da quarta in classifica e ora guida il plotone in virtù di nove successi consecutivi. Le riminesi di Stefano Saja ospiteranno la Delta Informatica Trentino, tornata al successo domenica scorsa dopo un periodo di leggero appannamento, nel settimo incrocio tra le due formazioni (il bilancio sorride alle romagnole, avanti 4-2 nei precedenti). “Il successo con Collegno è stato senza dubbio molto importante per la classifica e per il morale – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – ma siamo consapevoli di essere ancora in una fase di convalescenza. Non basta una vittoria per risolvere tutti i problemi, ma la prestazione offerta con la Barricalla conferma che è stata intrapresa la strada giusta per ritrovare il nostro gioco. San Giovanni in Marignano sta attraversando un brillante momento di salute, in campionato riuscì ad espugnare il Sanbàpolis al tie break ma nella prima parte della gara riuscimmo a metterla in grandissima difficoltà giocando un’ottima pallavolo: sarà proprio da lì che dovremo ripartire per provare ad ottenere un risultato positivo“.
    La Ubi Banca S.Bernardo Cuneo sarà impegnata in uno dei tanti derby piemontesi con ilBarricalla Collegno, che occupa sempre l’ottavo posto, conquistato con le unghie proprio in volata a fine dicembre. Le padrone di casa, che presenteranno in panchina nuovamente Maurizio Conti dopo la separazione con Francois Salvagni, puntano al recupero di tutte le effettive per fronteggiare una squadra ben collaudata e pericolosa: “L’aver raggiunto i quarti di finale di Coppa Italia – dichiara Gino Primasso, direttore sportivo dell’UBI Banca S.Bernardo – rappresenta già per noi un buon successo, soprattutto per averlo raggiunto da primi in classifica con il ‘vantaggio’ di giocare in casa le sfide in gara unica. In una sfida non facile, dovremo sfruttare appieno il fattore campo e confermare le sensazioni positive viste nel match con Perugia. Dovremo avere rispetto del Collegno, squadra che gioca sempre ogni match punto a punto e che verrà a Cuneo agguerrita più che mai: ci faremo trovare pronti“.
    Si sono affrontate appena una settimana fa in Campionato LPM Bam Mondovì e Volley Soverato, che per uno scherzo del calendario si ritroveranno al PalaManera per contendersi la semifinale di Coppa. Mercoledì scorso furono le calabresi a imporsi, piuttosto nettamente, spinte dalla schiacciatrice canadese Alexa Gray, straordinaria realizzatrice, la più prolifica di tutta l’A2 con più di 100 punti in più della seconda. “Quella di mercoledì è una partita secca, unica, a sé stante, che vale il passaggio alla semifinale – sostiene Davide Delmati, coach della LPM Bam -.Siamo contentissimi di esserci nel quarto di Finale e di poterlo giocare in casa, davanti al nostro pubblico, che domenica è stato davvero numeroso e ci ha sostenuto tantissimo. Contro Soverato abbiamo perso due volte, ma questo non ci condiziona in una gara da dentro-fuori. Ce la giocheremo a viso aperto e la affronteremo con tutto quello che possiamo, perché vogliamo disputare un’altra partita a Mondovì”.
    L’ultimo quarto di finale oppone il Fenera Chieri alla Savallese Millenium Brescia, rispettivamente terza e quinta forza del torneo di A2. Entrambe arrivano da una sconfitta – le lombarde in particolare dopo la striscia di 10 vittorie consecutive – ma la sfida si preannuncia equilibrata ed altamente spettacolare. Per le biancoblù di Luca Secchi – che domani festeggerà il suo 43esimo compleanno – la partita rappresenta molto anche da un punto di vista simbolico. Da quando milita in A2 il Fenera non ha mai superato i quarti di coppa. Inoltre per il Chieri ’76 è l’ennesimo tentativo di sconfiggere la sua ‘bestia nera’, l’allenatore Enrico Mazzola, contro cui ha una tradizione a dir poco pessima: 9 sconfitte in altrettanti confronti giocati dal 2009 a oggi fra B2 (Fiorenzuola), B1 (Monza) e A2 (Brescia). Il precedente in campionato, giocato lo scorso 5 novembre, fu infatti favorevole alla Savallese che, grazie a una prestazione super si impose per 2-3 con protagoniste Dailey (22 punti) e Veglia (16 punti e 6 muri).
    21^ COPPA ITALIA A2
    IL TABELLONE
    (1) Ubi Banca S.Bernardo Cuneo – (8) Barricalla Collegno
    (4) Battistelli San Giovanni in Marignano – (5) Delta Informatica Trentino
    (2) LPM Bam Mondovì – (7) Volley Soverato
    (3) Fenera Chieri – (6) Savallese Millenium Brescia
    COPPA ITALIA A2
    IL PROGRAMMA DEI QUARTI DI FINALEMercoledì 24 gennaio, ore 20.30
    Ubi Banca S.Bernardo Cuneo – Barricalla Collegno ARBITRI: Rossi-Guarneri
    Battistelli San Giovanni in Marignano – Delta Informatica Trentino ARBITRI: Toni-Merli
    LPM Bam Mondovì – Volley Soverato ARBITRI: Vecchione-Pozzi
    Fenera Chieri – Savallese Millenium Brescia ARBITRI: Di Blasi-Carcione
    COPPA ITALIA A2LA FORMULA
    Ai quarti di finale partecipano le prime otto squadre classificate al termine del girone di andata della regular season. Si disputano in gara unica in casa delle migliori classificate, secondo incroci 1^ vs 8^, 4^ vs 5^, 2^ vs 7^ e 3^ vs 6^. Le vincenti i quarti, abbinate come da tabellone (vincente 1^-8^ vs vincente 4^-5^, vincente 2^-7^ vs vincente 3^-6^), si affrontano in semifinale, sempre in gara unica sul campo della migliore classificata al termine del girone di andata di regular season. Le due squadre vincenti le semifinali accedono in finale, che si disputa in gara secca nella stessa sede della Final Four di Coppa Italia di A1.
    COPPA ITALIA A2LE DATEQuarti di finale: mercoledì 24 gennaioSemifinali: mercoledì 7 febbraioFinale: domenica 18 febbraio

     
  • Domenica al PalaPanini arriva Filottrano: aperta la prevendita

    Lega Volley Femminile 23 gennaio 2018 17:45 no comments

    E’ iniziata oggi, dopo un lunedì di riposo, la nuova settimana per la Liu•Jo Nordmeccanica Modena che ha iniziato la preparazione in vista della gara di domenica al PalaPanini. Sul taraflex amico le bianconere ospiteranno Filottrano, in una gara dove i tre punti saranno ancora una volta il principale obiettivo nella rincorsa alla miglior posizione di classifica possibile in ottica playoff. A tal proposito per tutti coloro che vorranno acquistare il biglietto è attiva la prevendita, con i prezzi ormai classici:
    – 10€ intero, 8€ ridotto Curva/Gradinata
    – 15€ intero, 10€ ridotto Distinti
    – 20€ intero, 15€ ridotto Parterre
    – 50€ intero Tribuna Liu•Jo Nordmeccanica Modena (acquistabile solo nei nostri uffici)
    L’ingresso è gratuito fino agli 8 anni compiuti e per i disabili con un accompagnatore, il prezzo ridotto è riservato ai ragazzi dai 9 ai 23 anni. Queste, invece, le modalità per la prevendita:
    – Presso i nostri uffici al PalaPanini dal lunedì al venerdi dalle 15 alle 18:30
    – Online sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita abilitati
    – Il giorno della partita in biglietteria a partire dalle ore 15
    Continuano, inoltre, anche per questa stagione le promozioni per scuole e società sportive. I gruppi superiori alle dieci unità potranno acquistare i biglietti nel settore Gradinata al prezzo di 5 euro per tutti: atleti, allenatori e accompagnatori.