Archive for category: Lega Volley Femminile

  • Buona la prima per Saguatti & Co. Battute le tigri gialloverdi.

    Lega Volley Femminile 26 aprile 2018 09:56 no comments

    Prova di forza della Battistelli San Giovanni in Marignano nella prima gara dei playoff promozione di Serie A2: le romagnole battono per 3-0 la Zambelli Orvieto, entusiasmando il pubblico del Palasport. Con una prestazione di grande grinta e carattere, inaugurano nel migliore dei modi la serie delle semifinali. A dispetto del punteggio finale, la sfida è combattutissima e regala emozioni fino all’ultimo punto: il primo set è deciso da un break sul (5-5), nel secondo Orvieto inizia alla grande subisce la rimonta delle marignanesi, mentre nel terzo è un monologo delle padrone di casa.
    Come da previsione, le squadre scendono in campo con le seguenti formazioni:
    Battistelli: Battistoni in regia con Zanette opposto, Saguatti e Markovic laterali, Caneva e Casillo al centro, e Gibertini libero. All. Saja, vice Zanchi.
    Orvieto: Valpiani al palleggio con Santini opposto, Grigolo e Ginnaneschi laterali, Mio Bertolo e Montani al centro e Rocchi libero. All. Solforati.
    1 set
    Fase di studio tra le due compagini quella iniziale. Sul 3/3 le romagnole allungano con Markovic 6/3. Quando inizia ad andare a punto anche Zanette (2 consecutivi), Solforati ferma il gioco (15/11).
    Ancora a segno tre volte Zanette ed il break si fa interessante: 18/12. Il set scorre verso il suo epilogo e coach Solforati prova a rifermare il tempo (22/14). Markovic firma il punto 24 per i 6 set point Battistelli. Zanette chiude al secondo tentativo (25/19).
    2 set
    Parte decisamente meglio Orvieto in questo secondo parziale e le romagnole sono costrette ad inseguire (4/7). Ancora qualche errore per le padrone di casa e Saja ferma il gioco (7/10). La Battistelli si riporta sotto ma un paio di imprecisioni difensive vede le rupestri ancora avanti e Saja richiama time out (11/15). Recupera ancora la compagine marignanese e questa volta è coach Solforati a fermare il gioco (16/18). La Battistelli mette la freccia e con un break di 6 punti a zero si trova avanti con Solforati che riferma il gioco (20/18). Non è finita perché Orvieto riduce lo svantaggio prima e pareggia poi con due ‘pallette’ di Mio Bertolo (22/22). Zanette di prepotenza prima e Markovic in fotocopia guadagnano 2 set point (24/22). Saguatti chiude con un ace sporco (25/22).
    3 set
    Set in equilibrio il terzo fino al punteggio di 6/6. Con Zanette al servizio la Battistelli allunga e Solforati ferma il gioco (12/7). E’ un assolo delle padrone di casa che allungano ancora (17/10).
    Sul 20/12 Solforati chiama time out ma l’arbitro aveva già fischiato e gli mostra il giallo. Ci prova ancora Orvieto a riprendere le avversarie con un minibreak di tre punti 22/15. Saja ferma il gioco sul 23 a 18. Un errore di Mio Bertolo e sono sei match point che Markovic chiude splendidamente a muro. E sulle note di “Battistelli olè”, cantato dal numeroso pubblico locale, si chiude anche il terzo set (25/18).
    Battistelli S.G.M.: 3
    AZ Zambelli Orvieto: 0
    ZAMBELLI ORVIETO: Santini 3, Montani 8, Valpiani 1, Grigolo 17, Mio Bertolo 6, Ginanneschi 7, Venturi (L), Muzi, Rocchi (L). Non entrate: Ciarrocchi, Aricò, Zonta. All. Solforati.
    BATTISTELLI S.G. MARIGNANO: Battistoni, Markovic 15, Caneva 8, Zanette 16, Saguatti 10, Casillo 10, Gibertini (L). Non entrate: Giordano, Bordignon, Sgarbossa, Nasari, Gray. All. Saja.

     
  • Igor, k.o. interno in gara 4: non basta il supporto dei 4000 del Pala Igor

    Lega Volley Femminile 26 aprile 2018 09:35 no comments

    Si complica la corsa Scudetto della Igor Volley di Massimo Barbolini: le azzurre non sfruttano il fattore campo e cadono in un Pala Igor sold out (4000 gli spettatori presenti) contro Conegliano. Mai in partita, se non in avvio di terzo set, le azzurre, che ora sono chiamate a una grande impresa per riaprire la serie: vincere gara 4 in programma domenica al PalaVerde.
    Confermati i sestetti delle prime due sfide: Barbolini schiera Skorupa in regia ed Egonu opposta, Gibbemeyer e Chirichella centrali, Piccinini e Plak schiacciatrici e De Gennaro libero; Santarelli parte con Fabris in diagonale a Wolosz, Danesi e Folie al centro, Hill e Bricio in banda e De Gennaro libero.
    Parte male Novara, che dopo il primo punto di Egonu (1-0) subisce un lungo break delle ospiti che sfruttano al meglio la gran vena di Folie (due muri in pochi scambi) e il turno in battuta di Bricio che trova l’ace del 3-8. Le azzurre non reagiscono, Folie propizia il 4-12 in battuta (ace) e i troppi errori della Igor fanno il resto con le venete che proseguono la propria fuga fino al 9-22. Finisce senza ulteriori break, 12-25, con Fabris a segno in parallela.
    Il secondo set si apre con un brutto infortunio per Raphaela Folie: la centrale ospite cade male dopo aver messo a segno il primo tempo dell’1-2 ed è costretta al forfait. La sostituisce Melandri, che entra subito in partita con un ace e due muri (3-7) mentre Novara si aggrappa a Egonu per provare a reagire e rientrare 8-9 prima del timeout di Santarelli. Bricio sbaglia (9-9), poi Conegliano prende il largo con Hill (9-13, maniout) e Melandri (11-16) mentre la Igor, dopo il timeout di Barbolini, si affida a Chirichella per provare a ricucire lo strappo (16-18, poi 17-19). Sul più bello, però, la Igor si inceppa: finisce 19-25 con Fabris che va a segno a muro.
    Nei sestetti ci sono Enright e Melandri, proprio la portoricana firma l’8-5 in diagonale con Santarelli che ferma il gioco. Al ritorno in campo le venete sfruttano ancora i troppi errori azzurri per ricucire lo strappo e sorpassare (11-12) e di fatto Novara non rientra più: Bricio è devastante in pipe (12-15, poi 15-19) ed è proprio la messicana a firmare l’allungo decisivo con il maniout del 17-22. Fabris conquista il match ball (17-24), Bricio chiude la contesa con l’attacco del 19-25.
    Massimo Barbolini (allenatore Igor Volley): “C’è grande rammarico per aver perso la partita in maniera inaccettabile, con una prestazione che non è all’altezza di una finale Scudetto. Sono consapevole del valore della mia squadra e del fatto che l’inerzia della serie si possa ancora invertire, certo servirà una prestazione di ben altro spessore domenica in trasferta”.
    Francesca Piccinini (schiacciatrice Igor Volley): “In questo momento serve tanto carattere per reagire a una bruttissima prestazione e riaprire una serie che per noi si è messa in salita. Nella mia carriera ho disputato tante finali Scudetto e so che la serie non è ancora finita. Credo nella mia squadra e credo nel fatto che si possa ancora vincere il titolo”.
    Igor Volley Novara – Imoco Volley Conegliano 0-3 (12-25, 19-25, 19-25)
    Igor Volley Novara: Vasilantonaki, Camera, Plak 7, Gibbemeyer 3, Enright 3, Skorupa 2, Bonifacio, Chirichella 6, Sansonna (L), Piccinini, Zannoni, Egonu 14. All. Barbolini.Imoco Volley Conegliano: Bricio 13, Fiori ne, Lee ne, Cella, Folie 7, Melandri 4, De Gennaro (L), Danesi 4, Fabris 15, Wolosz 1, Hill 9, Nicoletti ne, Bechis ne. All. Santarelli.MVP Cristina Rubinetterie: Raphaela FoliePremio zanzara Manpower: Samantha Bricio

     
  • Dijkema e Il Bisonte, un altro anno insieme

    Lega Volley Femminile 25 aprile 2018 20:15 no comments

    Laura Dijkema sarà la regista de Il Bisonte Firenze anche nella serie A1 2018/19. Come anticipato a gennaio, al momento del suo ingaggio da parte del club del presidente Elio Sità, la palleggiatrice olandese aveva firmato un contratto fino al 2019, e quindi il rapporto proseguirà con reciproca soddisfazione per un’altra stagione. Fin dal suo arrivo, Dijkema è diventata subito un punto fermo de il Bisonte, calandosi alla perfezione negli schemi di coach Caprara e mettendo in mostra in questi primi tre mesi tutte le doti che l’hanno portata già a vincere tutto sia a livello di club che di nazionale: attualmente la palleggiatrice è al lavoro proprio con la rappresentativa del suo paese, in un’estate che culminerà con la partecipazione al mondiale in Giappone ad ottobre, poi tornerà a disposizione de Il Bisonte, dove ripartirà con un nuovo numero di maglia, il 14.
    LE PAROLE DI LAURA DIJKEMA – “Sono super contenta di poter tornare a Firenze dopo il mondiale in Giappone con la mia nazionale: non vedo l’ora di rivedere le mie vecchie compagne di squadra e di conoscere le nuove. Per me è stata una grande opportunità ricominciare a giocare ne Il Bisonte dopo un piccolo periodo di inattività, e la prossima stagione penso e spero che grazie al lavoro di coach Caprara faremo un altro passo in avanti”.

     
  • Play Off Samsung Galaxy Volley Cup: l’Imoco fa la voce grossa in un PalaIgor tutto esaurito, 3-0 e vantaggio conquistato nella serie Scudetto. Grave infortunio per Folie. Domenica in Gara-4 il primo match point al PalaVerde: diretta alle 18.00 su Rai Sport + HD

    Lega Volley Femminile 25 aprile 2018 20:05 no comments

    Salta per la prima volta nella serie Scudetto il fattore campo: in Gara-3 della Finale dei Play Off della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A1 Femminile, l’Imoco Volley Conegliano riesce nell’impresa di violare il PalaIgor e di conquistare un prezioso vantaggio nella corsa verso il tricolore. Le pantere di Daniele Santarelli vincono 3-0 al termine di un match guidato dal principio, in cui i meccanismi funzionano praticamente alla perfezione, e dedicano il successo a Raphaela Folie, vittima di un brutto infortunio al ginocchio all’inizio del secondo set. Quella che poteva essere una batosta dal punto di vista psicologico, rafforza il gruppo gialloblù, che approfitta inoltre di un pomeriggio opaco della Igor Gorgonzola Novara. Ora le trevigiane avranno il primo match point al PalaVerde, in casa propria, in Gara-4, di fronte probabilmente a un palazzetto stracolmo. In una rivalità così equilibrata, però, ogni cosa è imprevedibile.
    I sestetti sono gli stessi visti fin qui: l’Imoco si presenta con Wolosz in palleggio, Fabris opposta, Hill e Bricio in posto quattro, Folie e Danesi al centro e De Gennaro libero. La Igor risponde con Egonu in diagonale con Skorupa, Piccinini e Plak nel ruolo di schiacciatrici-ricevitrici, Gibbemeyer e Chirichella centrali e Sansonna libero.
    L’inizio è di marca gialloblù, con Folie autrice di 5 dei primi 6 punti dell’Imoco. Il servizio di Bricio mette in difficoltà la ricezione novarese, con Fabris e Hill poi le pantere salgono 4-11 e coach Barbolini è costretto al time out. Azzurre in confusione, Egonu ‘liscia’ il palleggio, Piccinini appoggia l’attacco ma non supera la rete: è 7-16. Quando Plak manca letteralmente la ricezione, Barbolini mette in campo Zannoni in seconda linea. L’Imoco vola 7-19 con il muro a uno di Danesi sul primo tempo di Chirichella. Nei pressi della riga l’attacco di Bricio, 9-21. L’Igor cerca di riorganizzare le idee in vista del set successivo, Egonu chiude uno scambio lunghissimo con l’attacco nei tre metri e carica l’ambiente. Finisce 12-25.
    Il secondo set si apre con un brutto episodio: proprio Folie, autrice di un primo set straordinario, si infortuna gravemente al ginocchio ricadendo da un attacco. Intero palazzetto sbigottito e medici sul terreno di gioco. Il coro ‘Raphaela Folie’ è di tutto il PalaIgor, scroscianti gli applausi mentre la centrale esce dal campo in barella. Al suo posto Laura Melandri, subito autrice di due muri. Le gialloblù si fanno forza, si stringono in un abbraccio ideale e riprendono a picchiare: pipe di Bricio, ace di Fabris e 5-9. Tre punti in fila di Egonu riportano le azzurre a contatto (8-9), Santarelli ferma il gioco. Da un tuffo portentoso di De Gennaro nasce il punto di Fabris, 9-12. Entra Enright per Piccinini, ma le pantere mantengono un buon vantaggio: Melandri mette insieme altri due muri per l’11-16 che induce Barbolini a chiamare time out. Plak croce e delizia: due manate potenti per il -3 (14-17), poi il pallonetto che non arriva a metà rete. I tentativi di riavvicinamento di Chirichella sono respinti da Bricio, che con l’aiuto del nastro firma il 17-20. Sempre la messicana per il +4, che resiste fino al 19-23. Dentro Vasilantonaki per alzare il muro. Invasione azzurra, 19-24. Il muro di Fabris sigla il 2-0 per l’Imoco.
    Primo vantaggio novarese sul 4-3 del terzo set, grazie al mani out di Plak. Errore di Hill, Igor a +2 (6-4). Sbaglia Plak, sbaglia Egonu al servizio e Fabris inchioda il -1 (9-8). Il Video Check ribalta la decisione arbitrale, è out l’attacco di Plak e l’Imoco pareggia. Sorpasso gialloblù sull’ennesimo errore della squadra di casa, questa volta di Chirichella in primo tempo: 11-12. Melandri pronta sull’invito di Wolosz, 12-14. De Gennaro contiene Egonu, il contrattacco ospite è vincente. Fabris passa sopra le mani di Enright, 14-17. Servizio sull’astina di Egonu, mentre dall’altra parte del campo tutte le pantere lavorano egregiamente in difesa e contrattacco: Hill da seconda linea per il 15-19. Un’invasione di Wolosz è l’ultimo sussulto azzurro (17-19), quindi Bricio e compagne imprimono l’accelerazione decisiva (17-23). Fabris all’incrocio delle righe per il 17-24. Di Bricio l’ultimo punto.
    “Abbiamo dimostrato che squadra siamo veramente – racconta Laura Melandri, centrale dell’Imoco -. L’approccio in Gara-1 non era stato positivo, oggi invece siamo entrate in campo vogliose di esprimerci al meglio. Abbiamo disputato una grandissima partita. Il mio ingresso? Entrare dalla panchina è il mio compito, questa volta però avevo un’emozione particolare perché Raphaela (Folie, ndr) si era appena fatta male e oltre ad essere una fortissima giocatrice, è una persona a cui tengo molto. Questa vittoria è certamente per lei“.
    “Abbiamo perso in maniera inaccettabile – afferma Massimo Barbolini, coach di Novara -. Il rammarico è sapere di non aver messo in campo quello che è il valore della squadra. Sono però fiducioso e consapevole del valore delle mie giocatrici, sono certo che la sfida sia ancora aperta. Certo servirà fare molto di più per invertire l’inerzia della serie“.
    IL TABELLINOIGOR GORGONZOLA NOVARA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (12-25 19-25 19-25)
    IGOR GORGONZOLA NOVARA: Chirichella 6, Egonu 14, Piccinini, Gibbemeyer 3, Skorupa 2, Plak 7, Sansonna (L), Enright 3, Zannoni, Vasilantonaki, Camera. Non entrate: Bonifacio. All. Barbolini.
    IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Hill 9, Danesi 4, Wolosz 1, Bricio 13, Folie 7, Fabris 15, De Gennaro (L), Melandri 5, Cella. Non entrate: Bechis, Lee, Nicoletti, Fiori. All. Santarelli.
    ARBITRI: Simbari, Braico.
    NOTE – Spettatori: 4000, Durata set: 21′, 29′, 29′; Tot: 79′.
    PLAY OFF SCUDETTOLA FINALE
    (1) Igor Gorgonzola Novara – (3) Imoco Volley Conegliano 1-2
    I RISULTATI E IL PROGRAMMAGARA-1Mercoledì 18 aprile, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
    Igor Gorgonzola Novara – Imoco Volley Conegliano 3-0 (25-23 25-20 25-21)
    GARA-2Sabato 21 aprile, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
    Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara 3-2 (30-28 25-15 23-25 20-25 15-13)
    GARA-3Mercoledì 25 aprile, ore 17.00 (diretta Rai Sport + HD)
    Igor Gorgonzola Novara – Imoco Volley Conegliano 0-3 (12-25 19-25 19-25)
    GARA-4Domenica 29 aprile, ore 18.00 (diretta Rai Sport + HD)
    Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara ARBITRI: Saltalippi-Santi-Rolla ADDETTO VIDEO CHECK: Giglio
    Ev. GARA-5Mercoledì 2 maggio, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
    Igor Gorgonzola Novara – Imoco Volley Conegliano
    YOUTUBE
    Sin dalla mattina successiva a ogni finale, sul canale ufficiale di Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile saranno caricati gli highlights delle gare per il tricolore.
    PHOTOGALLERY
    Sul profilo Flickr e sul sito ufficiale di Lega le immagini più belle delle Finali dei Play Off Scudetto a cura di Filippo Rubin. Le foto sono liberamente utilizzabili, previa citazione del credito ‘Foto Rubin x LVF’.
    SAMSUNG GALAXY VOLLEY CUP ALL’ESTERO
    Aumenta esponenzialmente la visibilità della Samsung Galaxy Volley Cup oltre i confini italiani. Grazie all’accordo tra Lega Pallavolo Serie A Femminile e Sportradar, le partite dei Play Off Scudetto trasmesse dai Rai Sport + HD saranno visibili in 80 paesi esteri sui seguenti canali, con la novità del Brasile:CLARO SPORTS
    Argentina, Bolivia, Chile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Honduras, México, Nicaragua, Panamá, Paraguay, Perú, República Dominicana, Uruguay e Venezuela.ESPN 3
    Usa, Australia, New ZealandESPN BRAZIL
    BrasileKWESÉ SPORT
    Angola, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Capo Verde, Chad, Congo, Comore, Costa d’Avorio, Eritrea, Ethiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea Bissau, Guinea Equatoriale, Kenya, Lesotho, Liberia, Malawi, Mali, Madagascar, Mauritius, Mayotte, Mozambico, Namibia, Niger, Nigeria, Reunion, Rwanda, Sao Tome e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Repubblica dell’Africa Centrale, Repubblica Democratica del Congo, South Sudan, South Africa, St. Elena e Ascension, Swaziland, Tanzania, Togo, Uganda, Zambia, Zanzibar, ZimbabweSPORTKLUB
    Slovenia, Croazia, Serbia, Macedonia, Bosnia&Herzegovina, Kosovo, MontenegroNC+
    PoloniaTV ROMANIA
    RomaniaCYTA
    Cipro
    LIVESCORE e APP
    Tutti i risultati e le statistiche in tempo reale sono disponibili sull’homepage del sito www.legavolleyfemminile.it in una versione grafica aggiornata e più accattivante, con nuovi dettagli statistici di tutte le protagoniste in campo. L’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, offre tanti contenuti speciali agli appassionati: oltre a fornire preziose informazioni sui match del Campionato, quali il link diretto alla biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, il collegamento al player di LVF TV per la visione del match, pubblica in tempo reale le statistiche di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace, muri ed errori).

     
  • Gara-1 Semifinali 25-04-2018 – Play Off Samsung Galaxy Volley Cup A2 – TABELLINI

    Lega Volley Femminile 25 aprile 2018 19:25 no comments

    Gara-1 Semifinali 25-04-2018 – Play Off Samsung Galaxy Volley Cup A2
    UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO – FENERA CHIERI 2-3 (17-25 25-22 25-17 20-25 9-15) – UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO: Dalia 8, Segura 21, Guidi 5, Vanzurova 23, Borgna 2, Mastrodicasa 6, Caforio (L), Bruno 6, Aliberti 2, Baiocco. Non entrate: Bonifazi. All. Pistola. FENERA CHIERI: Perinelli 13, Middleborn 17, De Lellis 3, Angelina 18, Akrari 12, Manfredini 13, Bresciani (L), Mezzi 1, Lualdi, Colombano, Moretto. Non entrate: Salvi, Sandrone. All. Secchi. ARBITRI: Licchelli, Mattei. NOTE – Durata set: 23′, 29′, 23′, 26′ , 15′ ; Tot: 116′.
    BATTISTELLI S.G. MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO 3-0 (25-19 25-22 25-18) – BATTISTELLI S.G. MARIGNANO: Saguatti 10, Casillo 10, Battistoni, Markovic 15, Caneva 8, Zanette 16, Gibertini (L). Non entrate: Giordano, Bordignon, Sgarbossa, Nasari, Gray. All. Saja. ZAMBELLI ORVIETO: Santini 3, Grigolo 17, Montani 8, Valpiani 1, Ginanneschi 7, Mio Bertolo 6, Venturi (L), Rocchi (L), Muzi. Non entrate: Zonta, Ciarrocchi, Arico’. All. Solforati. ARBITRI: Pozzi, Somansino. NOTE – Durata set: 24′, 28′, 24′; Tot: 76′.

     
  • Gara-1 Semifinali 25-04-2018 – Play Off Samsung Galaxy Volley Cup A2 – RISULTATI

    Lega Volley Femminile 25 aprile 2018 19:16 no comments

    Formato HTML (a seguire formato txt)
    Gara-1 Semifinali 25-04-2018 17:00 – Play Off Samsung Galaxy Volley Cup A2
    RISULTATI
    Casa

    Trasferta

    Set

    Parziali

    Data
    UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO

    FENERA CHIERI

    2-3

    (17-25, 25-22, 25-17, 20-25, 9-15)

    BATTISTELLI S.G. MARIGNANO

    ZAMBELLI ORVIETO

    3-0

    (25-19, 25-22, 25-18)

    PROSSIMO TURNO29-04-2018 17:00
    FENERA CHIERI
    UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO

    ZAMBELLI ORVIETO
    BATTISTELLI S.G. MARIGNANO

    >Formato TXT
    RISULTATIUbi Banca San Bernardo Cuneo-Fenera Chieri 2-3 (17-25, 25-22, 25-17, 20-25, 9-15)Battistelli S.G. Marignano-Zambelli Orvieto 3-0 (25-19, 25-22, 25-18)
    PROSSIMO TURNO29-04-2018 17:00Fenera Chieri – Ubi Banca San Bernardo Cuneo Zambelli Orvieto – Battistelli S.G. Marignano

     
  • Zambelli Orvieto disarmata a San Giovanni in Marignano

    Lega Volley Femminile 25 aprile 2018 18:46 no comments

    un attacco della schiacciatrice Laura Grigolo
    BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO = 3-0(25-19, 25-22, 25-18)SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: Zanette 16, Markovic 15, Casillo 10, Saguatti 10, Caneva 8, Battistoni, Gibertini (L). N.E. – Gray, Sgarbossa, Nasari, Bordignon, Giordano. All. Stefano Saja ed Alessandro Zanchi.ORVIETO: Grigolo 17, Montani 8, Ginanneschi 7, Mio Bertolo 6, Santini 3, Valpiani 1, Rocchi (L1), Muzi. N.E. – Ciarrocchi, Zonta, Aricò, Venturi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
    Arbitri: Roberto Pozzi (AL) ed Alessandro Somansino (TE).
    BATTISTELLI (b.s. 10, v. 6, muri 7, errori 7).
    ZAMBELLI (b.s. 5, v. 3, muri 5, errori 10).
    SAN GIOVANNI IN MARIGNANO (RN) – La Zambelli Orvieto cede nella prima sfida di semifinale dei play-off di serie A2 femminile riuscendo ad essere competitiva per gran parte della gara ma rimediando un tre a zero troppo severo. Il rammarico delle tigri gialloverdi è tutto per il secondo set che era stato gestito bene fin quasi all’ultimo, ma poi è stato sperperato con un tremendo passaggio a vuoto che forse è dovuto alla stanchezza accumulata negli ultimi tempi. La post season è spietata e non lascia spazio a troppo riposo, nemmeno ad una squadra molto cresciuta e senza timori reverenziali verso formazioni che l’hanno preceduta in classifica. Successo meritato per la Battistelli San Giovanni in Marignano che ha sfruttato l’entusiasmo del suo pubblico per andare a colpire immediatamente al fischio d’inizio, creando più di un dubbio nella retroguardia umbra. Le squadre schierate in avvio sono quelle preannunciate, il palasport romagnolo ribolle di entusiasmo per la presenza di un gran pubblico, compresa una delegazione di tifosi orvietani giunti a sostenere le proprie beniamine. La gara prende il via con Markovic in grande spolvero, l’austriaca è capace di provocare il primo strappo (9-6). Grigolo prova a ribattere con qualche attacco dei suoi ma non appena le ospiti calano il divario aumenta con Ginanneschi martellata in ricezione e Zanette che diventa imprendibile (20-13). L’ingresso di Muzi in battuta accorcia leggermente ma non può evitare l’uno a zero che arriva sull’ottava conclusione vincente di Zanette. Invertiti i campi le rupestri cercano di aggredire sin da subito e sul servizio di Ginnaneschi si portano sul 5-8. C’è solo un attimo di pausa prima che Mio Bertolo dai nove metri operi la seconda accelerazione con un ace (7-12). La ex Montani si esalta e mantiene il gap immutato (11-16). L’orgoglio locale si evidenzia con Casillo che a rete si fa vedere e propizia il ribaltamento con otto punti consecutivi (22-18). Un colpo di coda riallinea ma poi l’affondo di Saguatti che con la complicità del nastro beffa la ricezione, e raddoppia. Nella terza frazione Grigolo incide con continuità è l’unica e le padrone di casa prendono il largo (12-7). San Giovanni in Marignano sente che è il suo momento e non regala nulla continuando a comandare senza tentennamenti (22-12). L’ultima ad arrendersi è Rocchi che difende tutto ma poco dopo il muro di Markovic fa scorrere i titoli di coda.

     
  • Gara-3 Finale 25-04-2018 – Play Off Samsung Galaxy Volley Cup A1 – TABELLINI

    Lega Volley Femminile 25 aprile 2018 18:46 no comments

    Gara-3 Finale 25-04-2018 – Play Off Samsung Galaxy Volley Cup A1
    IGOR GORGONZOLA NOVARA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (12-25 19-25 19-25) – IGOR GORGONZOLA NOVARA: Chirichella 6, Egonu 14, Piccinini, Gibbemeyer 3, Skorupa 2, Plak 7, Sansonna (L), Enright 3, Zannoni, Vasilantonaki, Camera. Non entrate: Bonifacio. All. Barbolini. IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Hill 9, Danesi 4, Wolosz 1, Bricio 13, Folie 7, Fabris 15, De Gennaro (L), Melandri 5, Cella. Non entrate: Bechis, Lee, Nicoletti, Fiori. All. Santarelli. ARBITRI: Simbari, Braico. NOTE – Spettatori: 4000, Durata set: 21′, 29′, 29′; Tot: 79′.