cev(Fonte LVF) Sono stati sorteggiati questa mattina in Lussemburgo gli accoppiamenti dei Play Off 12 della CEV DenizBank Champions League Femminile. Le due italiane in corsa nella massima competizione europea hanno dunque conosciuto le prime avversarie nella corsa alla Final Four: la Nordmeccanica Rebecchi Piacenza affronterà la Dinamo Mosca, mentre la Unendo Yamamay Busto Arsizio se la vedrà con l’Azeryol Baku. Gare di andata tra il 10 e il 12 febbraio, quelle di ritorno una settimana dopo.

Assegnata al Chemik Police l’organizzazione della Final Four del 4-5 aprile. La formazione polacca allenata da Giuseppe Cuccarini accede dunque automaticamente all’ultima fase del torneo.

Urna tutto sommato benevola per le due rappresentanti del Campionato italiano. Evitate le tre formazioni turche, sulla carta le meglio allestite per la vittoria finale, anche in previsione di un eventuale Play Off 6. La vincente del confronto tra Piacenza e Dinamo Mosca, infatti, sarà opposta alla vincente della sfida tra Busto Arsizio e Azeryol.

Alle biancoblù di Alessandro Chiappini la Dinamo Mosca evoca ricordi piuttosto positivi: le due squadre si affrontarono la scorsa stagione nelle Pool eliminatorie di Champions League e le emiliane ne uscirono con una sconfitta in Russia per 3-1 e un successo con lo stesso risultato al PalaBanca (tre punti che diedero a Piacenza il primo posto nel girone). Rispetto ad allora il team russo non è cambiato poi molto. La stella è sempre Nataliya Obmochaeva, straordinario terminale offensivo di 196 cm, mentre non c’è più Tatiana Kosheleva, passata al Krasnodar. Al suo posto promossa in banda Anastasia Markova. In panchina Andrey Podkopaev. La Dinamo Mosca ha vinto la Pool C in cui era compresa anche Busto Arsizio: nel doppio confronto le farfalle hanno lasciato strada a Mosca (1-3) e hanno lottato a lungo in casa prima di cedere al tie-break. Proprio in virtù del primato nel girone, le russe avranno il vantaggio di giocare in trasferta la gara di ritorno.

La Unendo Yamamay Busto Arsizio potrà invece sfruttare nel match di ritorno l’effetto PalaYamamay per cercare di estromettere dalla competizione l’ultima squadra azera rimasta, ovvero l’Azeryol Baku. Anche in questo caso, le farfalle di Carlo Parisi ritrovano una formazione già affrontata l’anno scorso nelle Pool eliminatorie: fu sconfitta in trasferta al tie-break e netta vittoria in casa (Busto già eliminata tolse in extremis alle avversarie la qualificazione ai Play Off 12). Rispetto ad allora un profondo rinnovamento, che ha innanzitutto portato nella capitale azera l’opposta serba Jovana Brakocevic, vista in Italia a Conegliano e protagonista nel VakifBank Istanbul ‘vincitutto’ del biennio 2012-2014. E l’altra serba Jelena Nikolic, anch’essa giramondo – in Italia a Reggio Emilia, Bergamo, Vicenza e Padova. Il coach è Aleksandr Chervyakov, commissario tecnico della nazionale azera. L’Azeryol è finita seconda nel proprio girone, dietro al Fenerbahce e davanti a Nantes e Stiinta Bacau. Una squadra temibile ma alla portata delle biancorosse, che due stagioni fa, proprio a Baku e contro l’Azerrail (l’ex Azeryol) conquistarono al Golden Set la storica qualificazione alla Final Four di Champions League.

CEV DenizBank Champions League: il tabellone dei Play Off 12 (andata 10-12 febbraio, ritorno 17-19 febbraio)
Dinamo Kazan (RUS) – VakifBank Istanbul (TUR)
Dresdner SC (GER) – Fenerbahce Grundig Istanbul (TUR)

RC Cannes (FRA) – Volero Zurich (SUI)
Agel Prostejov (CZE) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR)

Azeryol Baku (AZE) – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO (ITA)
NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA (ITA) – Dinamo Mosca (RUS)

CEV DenizBank Champions League: la formula
Le 20 partecipanti sono divise in 5 Pool da quattro squadre, che si affrontano in girone all’italiana con incontri di andata e ritorno. Ogni vittoria per 3-0 o 3-1 assegna 3 punti alla squadra vincente e 0 alla squadra perdente, il 3-2 assegna 2 punti alla squadra vincente e 1 alla squadra perdente.

Le prime due di ogni Pool più le due migliori terze – per un totale di 12 squadre – si qualificano ai Play Off 12, primo turno della fase a eliminazione diretta. Tra le 12 qualificate è stata designata la società organizzatrice della Final Four, il Chemik Police, che vi accede automaticamente. Il posto così liberato viene occupato dalla successiva migliore 3^. Le restanti due terze e le migliori due quarte dei gironi ‘retrocedono’ in Cev Cup, partendo dal Challenge Round (i quarti di finale).

I Play Off 12 si disputano su incontri di andata e ritorno ed eventuale Golden Set nel caso in cui le due squadre abbiano conseguito lo stesso numero di punti tra andata e ritorno – considerando che il 3-0 e il 3-1 assegnano 3 punti alla squadra vincente e 0 alla squadra perdente, il 3-2 assegna 2 punti alla squadra vincente e 1 alla squadra perdente.

Le sei vincenti accedono ai Play Off 6, che si disputano secondo la stessa formula dei Play Off 12. Le tre vincenti – a cui si aggiunge il Chemik Police – staccano il pass per la Final Four, che si disputerà a Stettino.

CEV DenizBank Champions League: le date
Play Off 12:
Andata 10-12 febbraio
Ritorno 17-19 febbraio

Play Off 6:
Andata 3-5 marzo
Ritorno 10-12 marzo

Final Four
4-5 aprile 2015

Tags