cevServivano tre punti alla Nordmeccanica Rebecchi Piacenza, e tre punti sono arrivati. Il team di Alessandro Chiappini batte agevolmente il Partizan Belgrado e conquista la prima vittoria nell’edizione 2014-15 della CEV DenizBank Volleyball Champions League: il 3-0 ottenuto nell’arena SC Sumice della capitale serba consente alle biancoblù di salire a 4 punti nella Pool E e di agganciare momentaneamente al secondo posto le francesi del Cannes, attese giovedì dalla proibitiva trasferta sul campo del VakifBank Istanbul.

Molto ampio il divario tra le due formazioni in campo, più di quanto avrebbero fatto pensare i risultati ottenuti fin qui (solo due settimane fa il Partizan aveva costretto al tie-break il Cannes). Merito soprattutto delle emiliane, concentrate e aggressive in tutti i fondamentali, a partire dal servizio. La squadra di Slobodan Radivojevic è apparsa piuttosto contratta, affannata, incapace di organizzare un gioco d’attacco incisivo e di difendersi dalle botte di Indre Sorokaite – top scorer con 16 punti, 5 dei quali prodotti direttamente con la battuta – e dal resto della prima linea piacentina.

Ne è uscito un confronto a senso unico, soprattutto nei primi due parziali in cui la Nordmeccanica Rebecchi ha preso via via il largo, mettendo in crisi le bocche da fuoco avversarie con una difesa reattiva e spingendo sull’acceleratore con Annerys Vargas e Manuela Leggeri sempre nel vivo del match, anche a muro. Solo in avvio del terzo Piacenza ha attraversato un breve passaggio a vuoto: 1-6 con errore di Chiara Di Iulio e primo tempo lungo della centrale dominicana. Il time out chiamato da Chiappini ha riacceso le lampadine delle biancoblù, che in un attimo hanno ristabilito la parità sul 7-7 grazie a due palle – una lungolinea e l’altra in diagonale stretto – dell’italo-lituana. Apparente equilibrio fino al 12-12, quindi un attacco non facile di Lise Van Hecke e il muro di Vargas hanno scritto il 16-13. Preludio di un altro assolo ospite, con protagoniste Frauke Dirickx – due ace consecutivi – e ancora Sorokaite (ace del 24-17). Sprecati i primi tre match point, complice un’errata valutazione di Federica Valeriano in ricezione, buono il quarto trasformato da Di Iulio.

“Una bella partita da parte nostra – ha sottolineato il direttore generale della Nordmeccanica Rebecchi, Giorgio Varacca -. Una gara giocata con molta intensità. A mio parere questo non è un successo da sottovalutare. Soltanto due settimane fa, su questo campo, Cannes era stata costretta al tie break per vincere. Su un terreno non facile, la nostra squadra ha risposto col carattere, esibendo un gioco molto efficace. Siamo in crescita”.

La Nordmeccanica Rebecchi tornerà in campo in Champions League nel 2015. Il match della quarta giornata, ancora contro il Partizan Belgrado ma ovviamente a campi invertiti, si disputerà mercoledì 14 gennaio. Sarà l’occasione per mettere in cascina altri punti in vista dello scontro decisivo per il secondo posto contro il Cannes, in programma il 28 dello stesso mese al PalaBanca.

Mercoledì sera sarà il turno della Unendo Yamamay Busto Arsizio, che al PalaYamamay riceverà le tedesche del Dresdner SC, ancora imbattute dopo le prime due giornate. Nello stesso girone delle farfalle, prevedibile vittoria – seppure con gentile concessione di un set – della Dinamo Mosca sul campo del team finlandese LP Salo. Russe a quota 7 punti, le biancorosse di Carlo Parisi in caso di successo pieno salirebbero a 6. Fischio di inizio alle 20.30, diretta streaming su Laola1.tv a questo link.

CEV DenizBank Champions League: il tabellino
PARTIZAN VIZURA BEOGRAD – NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA 0-3 (15-25, 16-25, 20-25)
PARTIZAN VIZURA BEOGRAD: Kocic 2, Stepanovic (L), Lozo 1, Savic 5, Lazovic, Rankovic 5, Busa 2, Mirkovic 3, Boskovic 16. Non entrati Aleksic, C’irovic, Dimic. All. Radivojevic.
NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA: Sorokaite 16, Valeriano, Dirickx 7, Leggeri 6, Vargas Valdez 9, Van Hecke 10, Carocci (L), Di Iulio 10. Non entrati Brussa, Angeloni, Wilson, Caracuta. All. Chiappini.
ARBITRI: Kozlova Nadezda – Kraft Heike.
NOTE – durata set: 22′, 22′, 27′; tot: 71′. Partizan Vizura BEOGRAD: Battute errate 7, Ace 5. Nordmeccanica Rebecchi PIACENZA: Battute errate 6, Ace 10.

CEV DenizBank Champions League: il programma della 3^ giornata (9-11 dicembre)
Pool A
Dinamo Kazan (RUS) – Chemik Police (POL) 10/12
Agel Prostejov (CZE) – Rabita Baku (AZE) 10/12
Classifica:
Chemik Police 6, Dinamo Kazan 4, Rabita Baku 2, Agel Prostejov 0.

Pool B
Azeryol Baku (AZE) – Stiinta Bacau (ROU) 10/12
Nantes VB (FRA) – Fenerbahce Istanbul (TUR) 0-3 (15-25, 19-25, 15-25)
Classifica:
Fenerbahce Istanbul 9, Nantes VB 4, Azeryol Baku 2, Stiinta Bacau 0.

Pool C
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – Dresdner SC (GER) mercoledì 10 dicembre, ore 20.30
LP Salo (FIN) – Dinamo Mosca (RUS) 1-3 (25-23, 16-25, 22-25, 16-25)
Classifica:
Dinamo Mosca 7, Dresdner SC 4, UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3, LP Salo 1.

Pool D
Volero Zurich (SUI) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 11/12
Impel Wroclaw (POL) – Omichka Omsk Region (RUS) 0-3 (20-25, 24-26, 18-25)
Classifica:
Eczacibasi VitrA Istanbul 6, Volero Zurich 5, Omichka Omsk Region 4, Impel Wroclaw 0.

Pool E
Vakifbank Istanbul (TUR) – RC Cannes (FRA) 11/12
Partizan Vizura Beograd (SER) – NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA 0-3 (15-25, 16-25, 20-25)
Classifica:
Vakifbank Istanbul 6. RC Cannes e NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA 4, Partizan Vizura Beograd 1.

CEV DenizBank Champions League: la formula
Le 20 partecipanti sono divise in 5 Pool da quattro squadre, che si affrontano in girone all’italiana con incontri di andata e ritorno. Ogni vittoria per 3-0 o 3-1 assegna 3 punti alla squadra vincente e 0 alla squadra perdente, il 3-2 assegna 2 punti alla squadra vincente e 1 alla squadra perdente.

Le prime due di ogni Pool più le due migliori terze – per un totale di 12 squadre – si qualificano ai Play Off 12, primo turno della fase a eliminazione diretta. Tra le 12 qualificate viene designata la società organizzatrice della Final Four, che vi accede automaticamente. Il posto così liberato viene occupato dalla successiva migliore 3^. Le restanti due terze e le migliori due quarte dei gironi ‘retrocedono’ in Cev Cup, partendo dal Challenge Round (i quarti di finale).

I Play Off 12 si disputano su incontri di andata e ritorno ed eventuale Golden Set nel caso in cui le due squadre abbiano conseguito lo stesso numero di punti tra andata e ritorno – considerando che il 3-0 e il 3-1 assegnano 3 punti alla squadra vincente e 0 alla squadra perdente, il 3-2 assegna 2 punti alla squadra vincente e 1 alla squadra perdente.

Le sei vincenti accedono ai Play Off 6, che si disputano secondo la stessa formula dei Play Off 12. Le tre vincenti – a cui si aggiunge il club ospitante – staccano il pass per la Final Four.

CEV DenizBank Champions League: le date
Fase a gironi:
3^ giornata 9-11 dicembre
4^ giornata 13-15 gennaio
5^ giornata 20-22 gennaio
6^ giornata 28 gennaio

Play Off 12:
Andata 10-12 febbraio
Ritorno 17-19 febbraio

Play Off 6:
Andata 3-5 marzo
Ritorno 10-12 marzo

Final Four
4-5 aprile 2015

(Fonte LVF)

Tags