syllaA distanza di tre anni, la Foppapedretti Bergamo torna a disputare una Finale di Coppa Italia. Nella seconda semifinale della 36^ Coppa Italia di Serie A1 Femminile, le rossoblù eliminano la Liu Jo Modena per 3-1 al termine di una gara spettacolare, soprattutto negli attimi finali del quarto set. Al terzo match point è festa grande per Lavarini e la sua squadra, capaci di estromettere dalla Final Four una formazione fortissima. Top scorer è Valentina Diouf con 29 punti, ma ugualmente decisive sono Loda e Blagojevic in attacco e Folie e Melandri a muro. Dall’altra parte Fabris e Heyrman sopra le righe – rispettivamente 24 e 19 punti.

“Questa vittoria la definirei impresa per la qualità dell’avversario che abbiamo battuto – racconta Stefano Lavarini, coach della Foppapedretti -. Complimenti alle mie ragazze, tutte le armi a nostra disposizione hanno funzionato al meglio. Soprattutto difesa e contrattacco, considerando l’altissima percentuale di palle che Rondon ha potuto giocare sopra la testa. L’infinita gioia dell’ultima palla sta già scemando, perché domani ci attende la finale e in fondo è quella la partita che conta vincere”.

“Non siamo stati efficaci come al solito nella fase di contrattacco – conferma Mauro Chiappafreddo, che puntava alla seconda finale di Coppa consecutiva dopo quella alla guida di Villa Cortese – e questo ha pesato. Abbiamo insistito molto sulle centrali perché Rousseaux non era al meglio e Piccinini e Fabris sono state impegnatissime nella fase di copertura e difesa”.

La cronaca. Inizio molto intenso, con tanti tocchi a muro e scambi prolungati. La Foppapedretti sale 9-7 con Diouf e Blagojevic e poi 12-10 approfittando dell’errore di Piccinini. Dopo il time out tecnico, Fabris e Heyrman picchiano e riportano il risultato in parità (15-15). Torna avanti Bergamo con il muro di Blagojevic e l’attacco out di Fabris (18-16). Un recupero di piede di Melandri e la bordata di Diouf scaldano ulteriormente la curva rossoblù (20-17). Dei tanti errori al servizio da entrambi i lati ne trae vantaggio Bergamo, che mantiene il margine di vantaggio. Entra Sylla per Diouf e mura subito per il 22-18, quindi si ripete sull’alzata di Weiss – anche lei subentrata a Smutna. Il muro di Fabris riavvicina Modena sul 21-23, prima che Loda piazzi ottimamente la parallela e procuri alle orobiche tre set point. Attacco di Piccinini, errore di Diouf che però sul 24-23 non sbaglia. Primo set alla Foppapedretti.

Equilibrio pure in avvio di secondo parziale, la Liu Jo tiene la testa con il muro di Heyrman e nonostante continui a essere fallosa al servizio (6-4). Quando la battuta funziona – quella di Fabris, ad esempio – ecco il parziale fino al 10-4. Spettacolare fast Rondon-Heyrman, mentre Melandri manda out il primo tempo, per il 12-5 al time out tecnico. Block-in di Rondon e 14-6. Le nerobianche viaggiano a grande velocità, la parallela di Piccinini scrive il 19-10. Tocco di seconda di Rondon per il 21-12. Vuoto d’aria di Modena e Bergamo si riavvicina a -6 (16-22), Chiappafreddo opta per un time out che elimini le scorie. Al rientro è primo tempo Ruseva, invasione di Blagojevic (24-16). Fabris mette il sigillo finale e 1-1.

Le grida di Folie – muro su Piccinini e fast nei tre metri – aprono il terzo set. La Foppa scappa subito 4-0. L’assolo della centrale bolzanina prosegue (6-1), la reazione modenese è affidata a Fabris. Manata impressionante di Diouf per il 10-5. L’opposta di 202 cm si fa valere anche a muro per il 12-7. Bergamo non molla la presa e tiene il vantaggio con la palla spinta di Blagojevic (15-9) e il muro di Melandri sulla fast di Heyrman (17-10). La Liu Jo cerca di rosicchiare terreno, Loda e Diouf la respingono indietro. Due voli di Merlo e il mani out di Loda fanno esplodere i tifosi rossoblù, l’ennesimo servizio errato di Modena significa 23-16. La pipe di Diouf fa 24: s’innescano le emiliane, che annullano set point in serie prima che Loda firmi il 25-21 e dia nuovamente il vantaggio a Bergamo.

Punto a punto al principio del quarto set, con la squadra di Chiappafreddo che si prende un piccolo margine con Piccinini (9-6) e quella di Lavarini che replica con due palloni in fotocopia di Blagojevic (9-9). Lungolinea di Loda per il sorpasso sull’11-10, Fabris ferma Diouf e ribaltone sul 12-11. Rousseaux fatica e dalla panchina modenese esce Maruotti, mentre Heyrman è sempre viva (14-13). Le due squadre procedono a braccetto finché l’errore di Fabris dà il +2 a Bergamo (15-17). Smutna si affida a Diouf, mentre Maruotti trova un punto importante (e contestato) per restare a contatto sul 17-18. Diouf fuori e pareggio a 18. La Foppa dfende tre fast di Heyrman ma non la quarta, Folie va in rete e Modena mette la freccia per il 20-19. Piccinini ha la palla del +3, ma subisce il muro e Bergamo resta incollata 21-22. Loda pareggia, Heyrman non impatta bene il pallone in primo tempo e le rossoblù sono avanti 23-22. Smutna regala il servizio. Diouf a segno e primo match point sul 24-23. Fabris lo annulla alla terza schiacciata e con il servizio propizia la slash di Ruseva che fa 25-24 Modena. Due palle di Blagojevic e tutto capovolto, 26-25 Bergamo. Ancora parità con Fabris. Diouf a segno per il 27-26. Fabris spinge ma sbaglia di pochi centimetri e Bergamo urla tutta la sua felicità: la sesta Coppa Italia della sua storia è solo a un passo.

Domani alle 16.30 la finalissima con la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, preceduta dall’attesa finale della 17^ Coppa Italia di Serie A2 tra Metalleghe Sanitars Montichiari e Il Bisonte San Casciano. Tutto in diretta su Rai Sport 1 dalle ore 14.00.

36^ Coppa Italia Serie A1: il tabellino
LIU JO MODENA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (23-25, 25-17, 21-25, 26-28)
LIU JO MODENA: Rousseaux 6, Perinelli, Heyrman 18, Paggi 4, Cardullo (L), Ruseva 7, Piccinini 13, Fabris 24, Maruotti 1, Rondon 2. Non entrate Prandi, Andjelic, Petrachi. All. Chiappafreddo.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura, Stufi 1, Bruno, Loda 9, Weiss 1, Blagojevic 10, Merlo (L), Melandri 6, Folie 12, Diouf 29, Smutna 1, Sylla 3. All. Lavarini.
ARBITRI: Bartolini, Vagni.
NOTE – Spettatori 2500, durata set: 27′, 23′, 26′, 34′; tot: 110′.

36^ Coppa Italia Serie A1: il tabellone delle semifinali
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-17, 25-20, 25-11)
Liu Jo Modena – Foppapedretti Bergamo 1-3 (23-25, 25-17, 21-25, 26-28)

36^ Coppa Italia Serie A1: la finale
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Foppapedretti Bergamo domenica 23 febbraio, ore 16.30 DIRETTA RAI SPORT 1
(Fonte LVF)

Tags