Foto Riccardo Giuliani

Foto Riccardo Giuliani

(Articolo a cura di Cristina Gatti) Si alza il sipario sulla Coppa Italia 2016. La prima semifinale vede in campo la Nordmeccanica Piacenza contro Metalliche Sanitari Montichiari.
Sestetto base per ambo le formazioni ovvero Ognjenovic-Sorokaite, Bauer-Belien, Marcon-Meijners, leonardi (L) per la le emiliane , mentre
Montichiri schiera Dalia-Tomaia, Gioli-Sobolska, Barcellini-Brinker, Carrocci (L).

Il primo set è combattuto, le due formazioni si affrontano colpo su colpo, arrivando ai vantaggi; chiude Piacenza per 29-27.

Le statistiche dicono che le squadre sono sullo stesso livello: 36% attacco per Piacenza, 35% per Monticherai, 5 muri per le emiliane, 3 per le
bresciane, 7 errori per la Metalliche, 6 per Nordmeccanica.
Barcellini top scorer con 7 punti, seguita da Tomsia e Meijners con 6.
Secondo parziale con Piacenza che prende le misure sulle avversarie e chiude per 25-21. Sale l’attacco della Nordmeccanica (46% contro il 36%), ma soprattutto la squadra di Gaspari è meno fallosa (3 errori).
Meijners chiude con 7 punti, segue Barcellini con 6, Tomsia e Belien con 5.
Montichiari non molla e fa sentire il fiato sul collo all Nordmeccanica, vincendo la terza frazione per 25-23. Piacenza sbaglia di più (9 errori), la Metalleghe si fa sentire a muro ed al servizio (3 ace).
Tomsia e Meijners siglano 6 punti a testa, Melandri dietro con 5.
Piacenza ingrana la quinta, Melandri si fa sentire a muro e la Nordmeccanica vola in finale.
Una Nordmeccanica più concreta in attacco (41%) ed a muro (14 muri), nonostante i 14 errori al servizio, con Meijners che chiude con 21 punti, al pari di Tomsia e con la coppia Belien-Melandri che chiude con 12 punti a testa.

Per Montichiari non sono bastate Barcellini e Gioli a supporto dell’ opposta, un quarto set non sfruttato al meglio e qualche errore di troppo che ha pesato.

Tags