heyrmanSi ripropone la sfida lunga tutta la stagione: Modena raggiunge Novara in finale, e la finale in gara secca vedrà le due regine del campionato giocarsi la Coppa Ialia.
La Liu Jo lascia alla Yamamay solo l’illusione di un set, vincendo gli altri tre senza diritto di replica (25 – 18; 25-13; 22-25; 25 – 15).
Poco da dire sui primi due parziali: una Modena shciacciante e straripante scappa via subito, Busto sembra assolutamente incapace di reagire.
In campo regna la confusione. Modena è più incisiva in attacco, con Fabris capace di chiudere con uno stratosferico 71%.
Il secondo set viaggia sulla falsariga del primo: Modena sempre e costantemente avanti.
Ma Busto rinasce nel terzo set. Parisi preferisce Perry a Diouf. Le lombarde si portano avanti di sei punti, ma Modena rientra, aganciando la squadra di Parisi su al punto 16.
La Unendo Yamamay riesce a reagire all’aggancio e porta a casa il parziale: 2-1 e tutto riaperto.
Riaperto? No.
Modena riparte nel quarto set così come aveva giocato i primi due e inizia a macinare punti. L’antifona è subito chiara e il finale, per quanto le bustocche cerchino di reagire, sembra scritto.
E infatti così è: 25 – 15 e Modena arriva in finale, evitando la beffa subita con Bergamo lo scorso anno.
E domani le due regine si giocheranno il secondo trofeo stagionale, il primo dopo il dominio biennale piacentino.

(Articolo a cura di M. Fittipaldi)

Tags