Foto Legavolley.it

Foto Legavolley.it

Risultato Del Monte® Supercoppa 2015

Diatec Trentino – DHL Modena 2-3 (37-35, 23-25, 23-25, 25-23, 11-15)

DIATEC TRENTINO – DHL MODENA 2-3 (37-35, 23-25, 23-25, 25-23, 11-15) – DIATEC TRENTINO: Nelli, Antonov 21, Giannelli 6, Lanza 12, Solè 8, Djuric 29, Colaci (L), Van De Voorde 2, Urnaut 3, Mazzone 5. Non entrati Mazzone, Bratoev, De Angelis . All. Stoytchev. DHL MODENA : Mossa De Rezende Bruno 6, Petric, Soli, Rossini (L), Ngapeth 16, Nikic 16, Piano 9, Bossi 1, Saatkamp 17, Vettori 30. Non entrati Donadio, Casadei, Sartoretti, Sighinolfi. All. Lorenzetti. ARBITRI: Pasquali Fabrizio, Cesare Stefano. NOTE – Spettatori 4.964, incasso 80.650, durata set: 41′, 28′, 29′, 29′, 17′; tot: 0′. Diatec Trentino: Battute errate 143, Ace . DHL Modena: Battute errate 24, Ace 3. MVP Vettori

Si apre con l’esultanza della DHL Modena la stagione 2015/2016 davanti al sold out del PalaPanini, con i ragazzi di Angelo Lorenzetti che alzano al cielo la Del Monte Supercoppa® 2015, secondo trofeo nel palmares emiliano dopo quello vinto in occasione della seconda edizione della competizione del 1997 a Napoli, in cui la squadra allenata da Pupo Dall’Olio riuscì a battere per 3 a 1 l’Alpitour Traco Cuneo di Silvano Prandi. La nuova stagione di volley, ripartita proprio là dove si era conclusa il 13 maggio scorso, saluta questa volta il successo della squadra padrona di casa, DHL Modena, che cinque mesi fa dovette incassare l’esultanza degli avversari trentini per la vittoria dello Scudetto UnipolSai al PalaPanini.

 

Prima del fischio di inizio Il secondo arbitro della partita, Stefano Cesare ha ricevuto il premio di Lega “Ilario Toniolo”, assegnato quale miglior arbitro della SuperLega UnipolSai 2014/15.

Inoltre, Giacomo “Jack” Sintini ha consegnato davanti agli applausi del pubblico del PalaPanini un assegno di 5.000 euro, oltre ad un grande gioco da giardino in collaborazione con Stac Group, grazie ai fondi raccolti dalla sua Associazione per Aseop Onlus, che sta costruendo una casa d’accoglienza per genitori e piccoli pazienti di Oncologia Pediatrica del Policlinico di Modena.

 

Suggestiva l’esecuzione dell’Inno di Mameli suonato a centro campo dalla Volley Band, che ha fatto cantare tutti insieme i 5000 del PalaPanini negli attimi precedenti all’avvio dell’incontro.

 

Poi lo starting six: la squadra di Stoytchev parte in campo con Giannelli-Djuric, Antonov-Urnaut, Solé-Van de Voorde, libero Colaci, mentre DHL Modena risponde con Bruno-Vettori, Lucas-Piano, Nikic-Ngapeth e libero Rossini.

Match tirato all’inizio con le due squadre che rispondono e giocano punto a punto fino 12-11 Modena. DHL allunga sino al 19-13, Trento fatica a ritrovarsi. DHL Modena si porta sul 22-18, ma Giannelli e compagni non mollano e recuperano, restando aggrappati ad un primo set molto spettacolare, è 23-21, poi si va sul 23-23. Si va avanti coi vantaggi e si arriva al 26-26, ed al 35 pari e con una pallavolo di altissimo livello. Trento chiude il primo parziale sul 37-35 in 45 minuti incredibili.

Il secondo parziale parte con DHL Modena avanti 8-5, regna comunque un grande equilibrio, l’impressione è che la gara sarà tiratissima anche in questo set. Trento non molla e rimonta anche in questo parziale portandosi sul 22-20, poi 23-22 Modena. Ngapeth chiude il secondo set 25-23 Modena, il pubblico del PalaPanini sta assistendo a uno spettacolo fantastico.

Nel terzo parziale Trento mette la quinta marcia e parte fortissimo, Modena riesce a contenere Djuric e compagni, si va sull’8-7 Diatec. Modena reagisce dopo un inizio difficile e si porta sul 16-14 giocando meglio a muro e in free ball. Mantiene il vantaggio DHL e si arriva sul 19-17 poi 23-21 in un tiratissimo terzo parziale. Un pallonetto di Vettori chiude il terzo parziale 25-23, DHL Modena si porta sul 2-1 in vantaggio.

Quarto parziale che inizia con Modena che si porta sul 4-3, ma Trento non accenna a mollare. Buona la regia di Bruno che cerca spesso Vettori, si va sull’8-6. Si continua in grande equilibrio e si raggiunge 19-18 Modena. Trento prende il largo nel rush finale e chiude il set 25-23, è tie-break.

Il tie-break parte sull’1-1, poi Modena va sul 4-3. Si continua con il punto a punto, alla fine la spunta Modena con Nikic che chiude l’incontro con un 15-11 e consegna a Modena la seconda Supercoppa della sua storia.

 

Dichiarazioni DHL Modena

Angelo Lorenzetti (allenatore DHL Modena): “Vincere con Trento è sempre difficilissimo, e anche stasera è stato così. Avevamo davanti una grande squadra, fatta di campioni e noi abbiamo giocato davvero una buona gara, spinti da un pubblico straordinario che non ha eguali. Vincere a Modena è qualcosa di unico. Ora sotto col campionato, è vietato distrarsi”.

Bruno (DHL Modena): “Abbiamo giocato insieme solo qualche allenamento in settimana, noi come Trento eravamo in una situazione sicuramente difficile, ma abbiamo fornito una prestazione che giudico buona. Siamo contenti, volevamo regalare al nostro pubblico una grande gioia e ce l’abbiamo fatta”.

Luca Vettori (MVP DHL Modena): “Avevamo un debito con il nostro pubblico dopo la Finale Scudetto. Questo è stato il primo passo per il riscatto. Il cammino però è lunghissimo. Siamo curiosi e volenterosi di arrivare a conquistare di più. C’è stato rammarico per il primo set dove eravamo partiti bene ma ci hanno ripreso. Sono comunque contento così”.

 

Dichiarazioni Diatec Trentino

Radostin Stoytchev (allenatore Diatec Trentino): “Abbiamo giocato questa partita come potevamo, senza una adeguata preparazione alle spalle ma non cerchiamo scusanti. Dobbiamo considerare quello che abbiamo fatto oggi come una buona base di partenza in vista del futuro; teniamo i piedi per terra e torniamo a lavorare in palestra perché questo è quello di cui abbiamo bisogno adesso. Sappiamo che il modo in cui abbiamo giocato stasera non è ancora sufficiente per vincere partite contro squadre così forti. Il nostro obiettivo nel breve periodo deve quindi essere quello di recuperare un po’ alla volta tutti gli effettivi e poi crescere giorno dopo giorno e partita dopo partita”.

Mitar Djuric (Diatec Trentino): “La partita è stata strana, molto difficile. Entrambe le squadre avevano giocatori che erano tornati dalle proprie Nazionali solo 5 giorni fa. È stata una bella serata per la pallavolo, mi dispiace avere perso ma credo molto in questa squadra, possiamo andare lontano: siamo giovani e abbiamo voglia di lavorare e di toglierci qualche soddisfazione”.

 

Albo d’oro Supercoppa Italiana

1996 Alpitour Traco Cuneo

1997 Casa Modena Unibon

1998 Sisley Treviso

1999 TNT Alpitour Cuneo

2000 Sisley Treviso

2001 Sisley Treviso

2002 Noicom Brebanca Cuneo

2003 Sisley Treviso

2004 Sisley Treviso

2005 Sisley Treviso

2006 Lube Banca Marche Macerata

2007 Sisley Treviso

2008 Lube Banca Marche Macerata

2009 CoprAtlantide Piacenza

2010 Bre Banca Lannutti Cuneo

2011 Itas Diatec Trentino

2012 Cucine Lube Banca Marche Macerata

2013 Diatec Trentino

2014 Cucine Lube Banca Marche Treia

2015 DHL Modena

 

 

Le chiamate del Video Check

 

Nel corso della Del Monte® Supercoppa tra Diatec Trentino e DHL Modena le due squadre hanno chiesto per sei volte l’intervento del Video Check.

 

Di seguito il dettaglio delle chiamate:

 

1° SET: Video Check richiesto 1 volta

32-31 (battuta Bruno)

Video Check richiesto da: Modena per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (32-32)

 

2° SET: Video Check richiesto 1 volta

17-20 (servizio Lanza)

Video Check richiesto da: Modena per verificare il fallo di piede al servizio

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento, che aveva chiuso l’azione vincente (18-20)

 

3° SET: Video Check richiesto 3 volte

0-1 (attacco Djuric)

Video Check richiesto da: Trento per verifica tocco del muro

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (1-1)

 

13-14 (attacco Lanza)

Video Check richiesto da: Trento per verifica tocco del muro

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (14-14)

 

23-24 (attacco Vettori)

Video Check richiesto da: Trento per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (23-25)

 

4° SET: Video Check richiesto 1 volta

5-7 (attacco Lanza)

Video Check richiesto da: Modena per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (6-7)

 

 

Tags