By federvolley.it Inizia nel migliore dei modi l’avventura del Club Italia CRAI femminile in Serie A2: nella prima giornata di campionato il team della Federazione Italiana Pallavolo sbanca il campo dell’ostica Bartoccini Gioiellerie Perugia, imponendosi ai vantaggi nel quarto set dopo essersi vista annullare ben 4 match point. Le azzurre partono alla grande, annichilendo le avversarie in battuta nel primo set (6 ace), ma subiscono la reazione di Perugia nel secondo parziale e fino al 16-11 del terzo; poi una straordinaria rimonta del Club Italia cambia volto alla partita, che si conclude con un quarto set combattutissimo e vinto meritatamente dalla squadra di Bellano per 27-29.
Ottima la prova della formazione azzurra in tutti i fondamentali, dall’attacco (50% di squadra) alla ricezione (47% di perfetta), passando per il servizio (10 vincenti). Tra le protagoniste della vittoria ci sono senza dubbio Terry Enweonwu, top scorer con 23 punti, ed Elena Pietrini, che firma i due attacchi decisivi; eccellenti le prestazioni di Rachele Morello e Chiara De Bortoli. A essere premiata, però, è anche la profondità della panchina azzurra, con Massimo Bellano che pesca dalla panchina nel terzo set i “jolly” Loveth Omoruyi (6 punti per l’esordiente schiacciatrice classe 2002) e Adhuoljok Malual. Dalla parte di Perugia l’ultima ad arrendersi è Emanuela Fiore, che mette a segno 15 punti con il 44% in attacco.
Il Club Italia CRAI sarà nuovamente di scena sabato 14 ottobre per la prima partita casalinga al Centro Pavesi FIPAV contro la P2P Givova Baronissi; in realtà però le azzurre torneranno in campo già domani, lunedì 9 ottobre, alle 17 in occasione della partita benefica contro la Nazionale Under 18 per il Trofeo “Volley S3 for the Cure”, sempre nel centro federale milanese.

La cronaca:
Nessuna sorpresa nelle formazioni iniziali delle due squadre: il Club Italia CRAI schiera Morello in palleggio, Nwakalor opposto, Lubian e Fahr al centro, Enweonwu e Pietrini schiacciatrici, con De Bortoli libero. Risponde Perugia con Mazzini in regia, Pascucci opposto, Repice e Garcia Zuleta centrali, Fiore e Lotti in posto 4 e Giampietri come libero.
Dopo le schermaglie iniziali è il Club Italia a piazzare il primo break della partita sul 4-6, grazie all’errore di Fiore; l’ace di Nwakalor consente alle azzurre di allungare 5-8 e un altro servizio vincente, stavolta di Pietrini, porta il punteggio sul 6-11 convincendo Bovari a fermare il gioco. Fahr giganteggia a muro e in attacco per il 9-15, ma Perugia rimette il risultato in discussione con un break di 5-0 sul servizio di Repice; ci pensano Pietrini e Nwakalor ad allontanare il pericolo (14-19) e poi Enweonwu, con un turno di servizio micidiale, trascina le sue al 14-22. Cortella, appena entrata in campo, mette la ciliegina firmando due battute vincenti per il 17-25.
Perugia cambia palleggio (Rimoldi per Mazzini) e prova a reagire nel secondo set, portandosi prima sul 5-2 con Fiore, poi sul 9-5 grazie al muro di Pascucci. Le azzurre non riescono a pungere come nel primo parziale e concedono l’errore del 13-8 che costringe Bellano al time out; al rientro in campo però la Bartoccini allunga fino al 16-10 e poi al 18-11 con Lotti e Repice. Il coach azzurro prova il doppio cambio con Turco e Omoruyi; il Club Italia risale fino al 19-15, ma non completa la rimonta e si arrende all’attacco vincente di Fiore per il 25-18.
Il terzo set inizia sul filo dell’equilibrio: 3-5 firmato da Pietrini, poi 7-6 sull’ace di Fiore. Lotti prova a sparigliare le carte con due ace consecutivi (11-8) e Bellano è costretto prima a inserire Omoruyi, poi a fermare due volte il gioco; entra anche Malual per Fahr, e dal 16-10 le azzurre costruiscono una grande rimonta fino al 16-15 proprio grazie alle due nuove entrate e al servizio di Morello. La rincorsa si completa sul 17-17, poi con un muro di Omoruyi e due ace di Enweonwu il Club Italia ribalta il risultato sul 17-20. Perugia si gioca i due time out, ma al rientro il servizio di Enweonwu continua a fare sfracelli: 17-24 e set point per le ospiti, che al quarto tentativo chiudono il set grazie all’errore in battuta di Garcia Zuleta.
Confermate in campo Omoruyi e Malual per il quarto set, in cui però è la Bartoccini a scattare meglio dai blocchi: 4-1 sul servizio di Garcia Zuleta, poi 8-5. Le azzurre non mollano e pareggiano subito i conti con Enweonwu sul 9-9; Perugia, con Mazzini nuovamente in regia, resta comunque avanti di misura (12-10, 14-12, 17-15) ma il Club Italia risponde colpo su colpo e passa anche in vantaggio 18-19 con il muro di Malual. Si arriva in assoluta parità al 23-23 e la prima occasione per chiudere la conquistano proprio le azzurre con Enweonwu, ma Garcia Zuleta annulla. Ai vantaggi il Club Italia manca altre tre chance e alla fine, sul 27-27, fa suo l’incontro con due attacchi consecutivi di Pietrini.
I commenti:
Massimo Bellano (all. Club Italia CRAI): “Questa partita ci è servita innanzitutto per capire quello che ci aspetta nel corso della stagione. Sapevamo che la squadra ha le potenzialità per fare molto bene, ma anche che può incontrare difficoltà quando perde la continuità, si applica poco in difesa o gestisce male la battuta: un po’ alla volta capiremo cosa dobbiamo fare per essere ancora più competitivi. La gara di oggi dimostra anche che su tutte le nostre ragazze possiamo contare: abbiamo puntato su di loro perché sappiamo che ognuna può fare un percorso interessante per se stessa e dare un importante contributo alla squadra”.Loveth Omoruyi (Club Italia CRAI): “Un esordio così non me lo aspettavo proprio, sono davvero contenta di essere riuscita a dimostrare quello che so fare. All’inizio ero emozionata, ma con le mie compagne mi trovo così bene che in campo non è difficile sentirmi a mio agio ed essere me stessa. Sono convinto che questa squadra possa crescere ulteriormente e fare ancora meglio in questo campionato”.
Bartoccini Gioiellerie Perugia-Club Italia CRAI 1-3 (17-25, 25-18, 20-25, 27-29)
Bartoccini Gioiellerie Perugia: Puchaczewski, Mazzini, Mancinelli, Fiore 15, Lotti 9, Garcia Zuleta 8, Kotlar ne, Giampietri (L), Rimoldi, Barbolini 1, Repice 6, Pascucci 8, Santibacci ne. All. Bovari.
Club Italia CRAI: Enweonwu 23, Fucka ne, Malual 4, Morello, Lubian 5, Cortella 2, Pietrini 16, Omoruyi 6, De Bortoli (L), Tonello (L) ne, Turco 1, Fahr 4, Nwakalor 6, Mangani. All. Bellano.
Arbitri: Mattei e Merli.
Note: Spettatori 180. Perugia: battute vincenti 4, battute sbagliate 17, attacco 38%, ricezione 55%-38%, muri 8, errori 25. Club Italia: battute vincenti 10, battute sbagliate 20, attacco 50%, ricezione 65%-47%, muri 5, errori 42.

Continua a leggere: FederVolley

Tags