(foto Davide Carabelli)

Martina Guiggi, capitano di Pesaro, tre volte consecutive campionessa d’italia, due coppe Italia, una coppa Cev, punto fisso della Nazionale di Barbolini, risponde alle domande di Momenti di Volley

MDV: ciao Martina, iniziamo dalle tue condizioni fisiche: come procede la riabilitazione?
MG: M
olto bene l’intervento è riuscito bene per i primi 20 giorni non posso caricare, dopo inizierò gradualmente la riabilitazione.

MDV:  A fine ottobre i mondiali, hai ancora diversi mesi per recuperare, quando conti di aggregarti alle compagne di nazionale?
MG:  
Dipende dai tempi di recupero del ginocchio tra un mese avremo le idee più chiare sulle tempistiche.

MDV Sempre parlando di nazionale. Giovani generazioni crescono. Sebbene tu abbia ancora tanti anni da giocare, al momento chi vedi come tua erede?
MG:
 Prima di trovare un’erede dovrei passare allo status di veterana e giocare titolare in nazionale ahaha comunque ci sono ragazze molto brave, però sono quasi coetanee come Arrighetti e Crisanti.

MDV: Parliamo di Pesaro. Tre titoli consecutivi. Questo forse è stato il più sofferto. Quali sono state le sensazioni durante l’ultimo punto?

MG: Sensazione di liberazione:dopo un anno complicato e lunghissimo abbiamo vinto sorprendendo tutti..molto bello

MDV: In una intervista appena dopo la vittoria, hai dichiarato “dedicata a chi diceva che Villa – Bergamo era la vera finale”. Sembrava un sassolino che volevi toglierti dalla scarpa. Da bicampionesse d’Italia, era molto fastidiosa questa credenza comune?
MG:
Sicuramente non faceva piacere. Se noi siamo arrivate in finale è perchè ce lo siamo meritato e perchè abbiamo vinto la regular season, e poi le partite e i titoli si vincono in campo non fuori facendo chiacchiere.   

MDV: Hai anche dichiarato che con Bergamo non sareste state così libere mentalmente. Cosa ti avrebbe “spaventata” (scusa il termine, concedimelo…) maggiormente?
MG: sono situazioni psicologiche. A me personalmente non spaventava giocare contro Bergamo o contro qualsiasi squadra, ma quando una formazione ha difficoltà ad esprimere il proprio gioco e storicamente perde delle partite importanti, questo lascia delle incertezze e da meno fiducia.

 

MDV: Pesaro ha rinnovato. Cambiato l’allenatore, cambiati alcuni componenti della rosa. Villa pare essersi rafforzata, Bergamo ha perso Del Core e Furst ma ha preso Nucu e, pare, Vasileva. Al momento chi parte favorita per la prossima stagione, secondo te?
MG: Non so giudicare prima di vedere all’opera ragazze che non ho mai visto prima, quindi a priori è difficile. A metà stagione avrò le idee più chiare.

 

MDV La Juventus ha Del Piero, la Roma Totti… Pesaro ha Guiggi. Che sensazioni da essere, per una squadra, non una giocatrice ma LA giocatrice?
MG:
ahaha bello essere paragonata a grandi campioni(anche se loro sono un pò più vecchi rispetto a me,sportivamente parlando…) stare in una squadra tanti anni ti fa conoscere di più dalla città e ti porta responsabilità maggiori ma sono felice di ricoprire questo ruolo. 

MDV: Jesi non ci sarà, Novara ci sarà ma ridimensionata. Da Aprilia non arrivano notizie. La crisi pare aver travolto la nostra serie A: che campionato sarà il prossimo?
MG:ti sei dimenticato di dire che tante delle giocatrici più forti sono andate all’estero..sarà un campionato strano e forse non equilibrato come quello di quest’anno, però magari sarà una bella occasione per nuove atlete di farsi conoscere.

 

MDV Nella tua carriera hai vinto praticamente tutto. Manca solo “quella coppetta” da mettere sul caminetto. Pensi che potrebbe essere la volta buona?
MG:
Visto come si sono allestiti club turchi e russi sarà ancora più difficile ma mai dire mai..a volte non significa che una squadra sulla carta forte riesca a vincere..e noi ne siamo la prova.

MDV: Una domanda più di “gossip” che altro: cosa avete detto a Marchesi quando si è presentato biondo platino? :-)))
MG:
Siamo rimaste tutte a bocca aperta e senza mezzi termini gli abbiamo detto che era teribbbile!!! aahah ciao a presto

 

Ciao Martina, a presto, o meglio… arrivederci a novembre !

Lo Staff di Momenti di Volley

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 

You must be logged in to post a comment.