Sabbi

Giulio Sabbi

Cucine Lube Banca Marche Macerata: Giulio Sabbi veste il biancorosso. A.S. Volley Lube si è assicurata con un contratto pluriennale le prestazioni dell’opposto della Nazionale italiana, nato a Palestrina (Roma) il 10 agosto 1989, alto 201 centimetri, protagonista nello scorso campionato di serie A1 con la maglia di Molfetta. Sabbi arriva a titolo definitivo alla Cucine Lube Banca Marche, che piazza così il secondo colpo di mercato.

“Arrivo finalmente in una grandissima società – dice Sabbi – Sono felice di approdare alla Lube dopo una prima parte di carriera in cui ho cambiato tante squadre, accumulando esperienze positive per crescere sia tecnicamente sia come uomo, e soprattutto trovando la giusta continuità nel gioco. Vestire questa maglia mi riempie di onore e gioia: è già stata indossata da tantissimi campioni, e anche quest’anno troverò dei giocatori fortissimi. Sono consapevole di avere una grande opportunità che rappresenta allo stesso tempo anche una bella responsabilità, si tratta della mia prima esperienza in un top-team e voglio assolutamente sfruttarla al meglio. Grazie alla Nazionale conosco già i miei futuri compagni Jiri Kovar, Simone Parodi e Michele Baranowicz: sarà stimolante giocare insieme a loro anche nel club. Scenderemo in campo per provare a raggiungere obiettivi importanti, sono pronto a dare il mio contributo. Il fatto che per le prima volta scenderò in campo in un prestigioso palcoscenico europeo come la Champions League rappresenta un grande stimolo in più”.

Il nuovo opposto biancorosso, romano di Zagarolo, ha esordito in Nazionale tre anni fa, vincendo una medaglia d’argento agli Europei 2011, l’oro ai Giochi del Mediterraneo 2013 e un bronzo alla Grand Champions Cup 2013. Nella scorsa stagione si è messo in luce come miglior realizzatore della Regular Season con una media di 5,58 punti per set, frutto di ben 441 palloni messi a terra. E sempre nella stagione 2013/2014 l’opposto azzurro ha firmato il record assoluto di punti, 42, messi a segno in una sola gara in serie A1. Sabbi, cresciuto nelle giovanili della Sisley Treviso, può vantare anche la vittoria nella Junior League 2009 con la maglia oro-granata.
Nella Cucine Lube Banca Marche 2014/15 giocherà con la maglia numero 10.

Exprivia Molfetta: Dalla Slovenia con furore! Che la Pallavolo Molfetta avesse deciso di investire sui giovani si era ben capito già dai primi movimenti di mercato. E quando Molfetta sceglie il suo attaccante di palla alta non lo fa certo ad occhi chiusi; a dimostrarlo, come sempre, sono i fatti ovvero chi è stato in posto 2 con la casacca biancorossa negli anni precedenti. Così, tanto per dire dei nomi, Nikolay Uchikov è recordman in A2, con 40 punti messi a segno in un solo match (ancora imbattuto) o, se preferite, il gladiatore Giulio Sabbi che il record, 42 punti, l’ha fatto in Serie A1 lo scorso anno, mentre Molfetta giocava contro Verona al PalaOlimpia. Ragazzi assetati di vittorie che hanno fatto la storia di questa piccola grande realtà locale, ma anche nazionale. E l’opposto per la prossima stagione, è giovanissimo. E quando sei giovane sgomiti perchè in alto vuoi arrivarci, e per farlo devi far vedere cosa sai fare, senza tanti giri di parole.

Piacere, sono Alen Sket. Alen ha iniziato a giocare in patria nell’Ok Svit, poi dal 2006 al 2008 al Maribor, quindi dal 2008 al 2013 all’Ach Volley prima targato Bled poi Lubjana. Protagonista fin dalle giovanili della Nazionale Slovena, Sket è un atleta di sicuro talento, ancora giovane, ma già con una buona esperienza in campo internazionale. I direttori sportivi più astuti lo avevano già notato in questi mesi, dato che Alen ha giocato sia con la nazionale mondiali giovanili, qualificazioni olimpiche ed  European League, sia con l’Ach Volley la Champions League di due stagioni fa. A fargli vivere il campionato italiano da vicino è stato il Modena di Angelo Lorenzetti, che lo scorso anno lo ha avuto fra le sue fila, impiegandolo praticamente in tutte le partite. E Alen si è sempre fatto trovare pronto, anche quando è stato impiegato in posto 4, mettendo a terra palloni e contribuendo notevolmente alle vittorie di Modena dello scorso anno.

Dalla prossima stagione Alen vestirà la maglia di Molfetta, e sarà al PalaPoli che farà vedere le stesse grandi cose fatte vedere negli anni precedenti. Un talento assicurato al PalaPoli, un’altra scommessa da vincere per la Pallavolo Molfetta che sta per completare il suo roster e che tornerà a far tremare il palazzetto quando il leggendario pubblico esulterà. Il Cuore Biancorossso c’è!