Elisa Zanette (Foto Web)

Elisa Zanette (Foto Web)

Settimo tassello per il mosaico azzurro 2014-2015: dal Volleyrò arriva in maglia azzurra Elisa Zanette. Classe 1996 e nativa di Vittorio Veneto, Elisa Zanette è cresciuta nella New Volley Dolomiti Belluno prima di passare, nel 2011, nel team di B1 del Volleyrò Casal de Pazzi, società con cui da ormai diversi mesi la Igor Volley ha avviato una collaborazione volta, appunto, all’individuazione e alla crescita dei giovani talenti del volley femminile. 193 cm di altezza, Elisa Zanette può giocare sia da opposto che da schiacciatrice di posto quattro ed è ormai da anni parte delle nazionali giovanili (prima prejuniores, poi juniores).

«Arrivare in serie A1 è come vivere un sogno a occhi aperti – racconta la giocatrice veneta – ed è un grande onore per una ragazza giovane come me poter lavorare quotidianamente fianco a fianco con atlete di altissimo livello, molto più quotate ed esperte di me. Poter fare questo salto nelle fila di una società come Novara per me è un’ulteriore garanzia: la società mi da sicurezza, così come lo staff tecnico. Sono giovane e so che Luciano Pedullà è l’allenatore giusto per proseguire il mio percorso. Ad aiutarmi, poi, ci saranno anche alcuni dei miei “miti”: da Barun a Klineman, poi Guiggi, Sansonna e altri ancora».

Prima di arrivare in azzurro, però, ci saranno altre sfide da affrontare: «Non vedo l’ora di iniziare la mia avventura con la maglia della Igor. Prima, però, voglio concludere nel migliore dei modi il mio percorso tra le fila del Volleyrò: dall’11 al 15 giugno a Salerno ci giocheremo le finali nazionali under 18 e insieme alle mie compagne voglio arrivare il più in alto possibile, per coronare il grande lavoro compiuto nel corso dell’intero anno. Poi? Spero in una convocazione con la nazionale juniores… a fine agosto in Finlandia ci sono gli Europei di categoria».

Anche Andrea Scozzese (socio sostenitore del progetto Volleyrò) esprime la propria soddisfazione per l’approdo di Elisa Zanette in azzurro. Si tratta, di fatto, del primo risultato concreto della partnership avviata lo scorso inverno: «Di fatto questo è il primo segno tangibile del nostro rapporto di collaborazione con la Igor Volley ma in questi mesi abbiamo lavorato per costruire progetti dalla portata ancor più vasta. Siamo orgogliosi di aver portato a Novara quella che consideriamo una delle migliori giocatrici in prospettiva, capace di abbinare a ottime doti tecniche anche una grande fisicità. Siamo sicuri che possa dimostrare già da subito il proprio valore anche in serie A1: Elisa sarà la capofila ma siamo certi che presto molte altre atlete seguiranno le sue orme e compiranno il suo stesso percorso, fino alla serie A1 con la maglia della Igor. Stiamo lavorando alacremente, abbiamo conquistato un settimo posto con l’under 14 alle finali nazionali, ora ci aspettano le finali di under 16 e under 18 e sappiamo che potremo contare sul tifo di tutta Igor Volley».