Foto Pallavoliamo.it

Foto Pallavoliamo.it

Dopo l’annuncio della nuova guida tecnica, Unendo Yamamay Busto Arsizio comunica oggi il primo ingaggio del roster della squadra che parteciperà al campionato italiano edizione 2015/2016. La prima nuova “farfalla” risponde al nome di Celeste Poma, libero 23enne nell’ultima stagione in forza alla Riso Scotti Pavia militante nel campionato di serie A2. Nata a Voghera il 10 novembre 1991, 168 cm di altezza, Celeste Poma ha sempre legato il suo nome alla squadra di Pavia, nelle cui fila ha militato dal 2004, percorrendo la trafila del settore giovanile fino all’esordio in A2 nella stagione 2006-2007, all’età di soli quindici anni. Nella società pavese ha giocato da lì tutti i campionati fino ad oggi (anche in A1 dal 2008/2009 al 2010/2011), con un’unica eccezione rappresentata dalla parentesi a Parma (nel 2011-2012 in A1). E’ stata eletta per due anni consecutivi miglior libero della Girl League (ed. 2008 e 2009), manifestazione dedicata alle formazioni Under 18 delle consorziate della Lega Volley Femminile. Tornando al presente, le ottime partite disputate da Celeste negli ultimi campionati di serie A2 non sono certo sfuggite all’occhio attento di Marco Mencarelli, neo coach biancorosso che ne ha subito caldeggiato la candidatura: Celeste, già più volte convocata nelle selezioni giovanili della nazionale italiana proprio da Mencarelli, è pronta per consacrarsi definitivamente nel massimo campionato con la maglia della Unendo Yamamay Busto Arsizio.

Ecco le parole del nuovo libero UYBA:Sapere di essere la prima scelta di coach Mencarelli è per me motivo di grande orgoglio. Ho da sempre una grande stima nei suoi confronti, l’anno scorso con il Club Italia ha compiuto un lavoro incredibile. Per me sentire questa fiducia è fondamentale: il mio primo pensiero quando devo scegliere una squadra è l’allenatore e sapere che qui ci sarà lui è come una ciliegina sulla torta. Sinceramente non mi aspettavo una chiamata da un club così importante, di cui quest’anno guardavo le partite in tv e per cui ho tifato nella finale di Champions League. Busto Arsizio è una società che negli anni ha fatto molto bene e che si è saputa distinguere per la sua organizzazione, per cui alla notizia dell’interessamento nei miei confronti per due giorni non sono nemmeno riuscita a parlare. Sono felicissima, penso che per me sia un’occasione importante per mettermi in gioco in serie A1. Poterlo fare qui credo proprio che sia la scelta migliore che potessi fare. Torno nel massimo campionato dopo qualche anno, ma mi sento pronta per rimettermi in gioco a affrontare un torneo di alto livello dopo alcune stagioni in cui per motivi personali ho preferito restare in A2. Quest’estate sarò impegnata fino a fine luglio con i miei studi universitari in psicologia, dopo di che mi prenderò un po’ di tempo per rilassarmi in vacanza, per essere pronta a ripartire con la UYBA“.

 

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

Tags