loweLa Unendo Yamamay Busto Arsizio 2015-2016 parlerà americano: dopo l’ufficializzazione della palleggiatrice USA Jenna Hagglund, la società biancorossa è riuscita a concludere positivamente la trattativa con l’opposto Karsta Lowe, forse il prospetto più interessante uscito dai campus universitari degli Stati Uniti negli ultimi anni. In forza al team dell’UCLA Bruins, è stata la miglior atleta dell’ultima stagione della NCAA Division nella graduatoria relativa ai punti per set (6.60). La qualità e la continuità delle sue prestazioni hanno convinto il coach della nazionale USA Kiraly a convocare Karsta Lowe nella selezione a stelle e strisce che è attualmente al lavoro per preparare il Grand Prix. Nonostante la giovane età la forte giocatrice californiana, 195 cm di altezza, nata a Rancho Santa Fe il 2 febbraio 1993, è pronta per il grande salto nei campionati europei e per compiere l’importante passo ha scelto proprio la Unendo Yamamay Busto Arsizio.

Questa la prima dichiarazione di Karsta Lowe da farfalla: “Sono molto entusiasta di aver firmato il mio primo contratto da pro in Europa. E’ sempre stato uno dei miei obiettivi poter giocare all’estero in una squadra competitiva, in un società in cui si può lavorare bene: Busto Arsizio è proprio questo. Ho sentito molte cose positive riguardo l’organizzazione del club. Sono già stata in Italia una volta, ma ero piccola: questa sarà ovviamente un’esperienza completamente diversa ma mi sento pronta, anche se non nego che sono anche un pochino tesa perché non ho mai vissuto al di fuori del sud della California. Sono sicura però che anche con l’aiuto della mia amica Jenna Hagglund mi ambienterò in fretta. In questo momento mi sto allenando con la nazionale e le cose stanno procedendo bene: non aspetto altro di giocare delle gare ufficiali con la maglia USA e con quella della UYBA nella prossima stagione. Vi saluto con un “Mangia la pasta”: è tutto l’italiano che so, ma prometto che mi darò da fare per impararlo meglio in fretta”.

Tags