Daniele De Pandis (foto web)

Daniele De Pandis (foto web)

Vero Volley Monza: Cambio della guardia nella seconda linea monzese: Vero Volley Monza nel suo primo anno in Superlega A1 si avvarrà dell’esperienza di Daniele De Pandis, che nella nuova stagione vestirà la maglia del libero.

Classe 1984, originario di Lecce, ha iniziato la sua carriera come schiacciatore in serie C nella sua città natale, per fare subito il salto in categoria superiore con il cambio di ruolo in libero, che conciliava meglio le sue doti tecniche e quelle fisiche, con quattro stagioni tra B1 e B2 a Squinzano (LE). Nel il salto in A2 a Taviano prima, e Santa Croce poi, per la consacrazione definitiva in A1 tra Forlì e Cuneo.
Nell’ultima stagione è stato uno dei migliori liberi della serie A1 e uno dei migliori ricevitori della massima serie.

“Sono molto contento di essere arrivato a Monza – ha commentato il giocatore – E’ stata la prima società a dimostrare un reale interesse nei miei confronti e l’ho apprezzato. Sulla squadra non mi sbilancio ancora, bisognerà vederla al completo, ma credo che si possa fare bene e dare fastidio a molti. Personalmente cercherò di fare tesoro dell’esperienza di Cuneo e la metterò a disposizione di tutti i compagni, soprattutto dei più giovani”. Fatta la pace con il ruolo di libero, che all’inizio non ti era particolarmente congeniale? “Direi di sì: la convocazione in Nazionale nel 2011 per la World League e il premio come miglior libero ricevuto in Champions con Cuneo nel 2012 sono soddisfazioni che ti fanno comunque rendere conto dell’importanza di questo ruolo, anche se attaccare rimane comunque la mia passione!”.
“De Pandis rappresenta per noi un acquisto di grande valore – ha commentato il DS Claudio Bonati – Un inserimento importante per un ruolo fondamentale nella costruzione della futura squadra”.

De Pandis è attualmente ospite in un camp estivo in Calabria, si unirà alla squadra a fine agosto, quando ripartirà ufficialmente l’attività agonistica.

Silvia Fortunato
Ufficio Stampa Vero Volley Monza
press@verovolley.it

Andreoli Latina: Un’altra importante pedina va ad arricchire lo scacchiere del Latina. Arriva in biancoblu Tine Urnaut schiacciatore ricevitore dal passato in Italia che lo scorso anno ha giocato in Turchia nello Smirne. Un atleta versatile che ha ricoperto anche il ruolo di opposto date le sue doti in attacco. Potrebbe essere per Blengini una doppia soluzione oltre quella del posto quattro. Certo che il Latina ora può vantare quattro schiacciatori di spessore per tre posti in campo.
Lo schiacciatore sloveno ha portato la propria nazionale alle semifinali dell’Euroleague dopo aver vinto il girone, semifinale che giocherà sabato contro la Grecia. Ha iniziato l’attività pallavolistica nella sua città a Fuzinar, dopo tre stagioni si è trasferito nel Bled (SLO) vincendo subito a sorpresa la Top Team Cup nella finale di Modena, due anni dopo si sposta all’Olympiacos Pireo (GRE) per poi esordire nel 2009-10 nel nostro campionato con la maglia di Piacenza dove vince subito la Supercoppa. Si sposta in Polonia nello Zaksa Kedziersyn Kozle, per poi tornare in Italia, prima a San Giustino dove fa coppia con Rauwerdink di banda (c’era anche Starovic ma s’infortunò alla prima giornata) e poi a Vibo Valentia alla corte di Blengini, lo scorso anno ha disputato il campionato turco con l’Arkas Smirne.
Tine Urnaut: “torno in Italia dopo una stagione giocata in Turchia, sono contento di aver subito trovato un accordo con Latina per rientrare nel campionato più forte del mondo. Ritrovo Jeroen con cui ho giocato tre stagioni fa in Umbria dove siamo riusciti a fare un bel campionato. Con lui mi sono trovato molto bene anche a livello di amicizia. Con Blengini è stata un’esperienza molto bella, forse è stato l’anno più importante della mia carriera, è l’allenatore con cui sono cresciuto tantissimo ed è uno dei motivi per cui ho accettato l’offerta di Latina. Avrò dei nuovi compagni, sono atleti contro cui ho giocato e di altissimo livello, potremmo lottare e giocare con tutte le formazioni e poi come un allenatore come Blengini la squadra crescerà e giocherà sempre meglio, pronta a dare il massimo e a vincere insieme di nuovo”.
Gianlorenzo Blengini:”Urnaut ha subito sposato il nostro progetto che tra i sui punti ambisce ad allestire una squadra competitiva. È un ragazzo che si confronta spesso con me, un gran lavoratore, ha grosse doti mentali e è molto disponibile al cambiamento. È in continua ricerca di evoluzione. Le sue caratteristiche principali sono l’attacco e la battuta, in ricezione sta crescendo. Avremo tre schiacciatori dello stesso livello che si contenderanno il posto dando la possibilità alla squadra, qualora ce ne fosse la necessità, di utilizzarlo anche come opposto e quindi di avere una ricezione in quattro. Avere a disposizione tre giocatore che possono fare tranquillamente i titolari dimostra l’ottimo lavoro che sta facendo la società in chiave mercato”.

Al seguente link, la presentazione video di Tine Urnaut: http://youtu.be/eTlHaGwxUIo