Tina Lipicer (foto Legavolley.it)

Tina Lipicer (foto Legavolley.it)

Il penultimo colpo di mercato della Savino Del Bene è Tina Lipicer Samec. Trentacinquenne, alta 183 centimetri rappresenta il giusto mix di esperienza e classe: esperienza che mancava alla nuova Savino Del Bene per affrontare una categoria come la massima serie nazionale. Acquisto fortemente voluto per le sue doti tecniche. Doti tecniche conosciute dagli appassionati di volley di Serie A1.

Giocatrice nota per la grinta che ne caratterizza le proprie prestazioni sportive, Lipicer-Samec alterna giocate di tecnica e potenza in prima linea a una solidità nei fondamentali di ricezione e difesa che la rendono elemento prezioso per ogni squadra che la annovera nelle proprie file.

Tina Lipicer-Samec, schiacciatrice slovena classe 1979, vanta in Italia trascorsi con Corridonia (A2 2002/03 e 2004/05), Sassuolo (A1 2003/04), Imola (A2 2004), Jesi (A1 2009) e Castellana (A1 2009/10), oltre a una buona esperienza in campo internazionale. Nella passata stagione indossava la casacca di Casalmaggiore. In carriera ha militato dell’RC Cannes, Prostejov, Cska Mosca, Musynianka, Azerrail Baku disputando, tra l’altro, tutte e tre le competizioni continentali. Tina Lipicer, dopo aver partecipato ad alcuni campionati minori, nel 2001 inizia la sua brillante avventura da atleta professionista nella OK Hit Nova Gorica, nel massimo campionato sloveno: da quel momento, Tina, è sempre stata sotto i riflettori. Riflettori che si accenderanno per la prossima stagioen sul parquet della Savino Del Bene.

Carriera:
Nella stagione 2002-03 viene ingaggiata dal Pallavolo Corridonia, squadra di serie A2 italiana, mentre nella stagione successiva fa il suo esordio in serie A1 con Sassuolo: nel mese di gennaio viene data in prestito nel Team Volley Imola in serie A2. Nella stagione 2004-05 ritorna nuovamente a Corridonia, sempre nella serie cadetta.

Dal 2005 è in Polonia per due stagioni, prima nel Pilskie Towarzystwo Piłki Siatkowej Piła e poi nel Międzyszkolny Klub Sportowy Muszynianka. Successivamente vola in Russia, per due stagioni con laŽenskij Volejbol’nyj Klub CSKA. Nel gennaio 2009 viene poi ingaggiata dal Giannino Pieralisi Volley di Jesi, con la quale vince il suo primo trofeo ossia la Challenge Cup. Nella stagione 2009-10 è al Florens Volley Castellana Grotte.

Nel 2010 lascia l’Italia per approdare al Volejbalový Klub Prostějov, nel campionato ceco, con il quale vince lo scudetto ed una coppa nazionale. Nella stagione 2011-12 viene ingaggiata dal Racing Club de Cannes, con il quale si aggiudica la Coppa di Francia e lo scudetto. Nella stagione 2012-13 passa all’Azərreyl Voleybol Klubu, militante nel campionato azero; tuttavia a metà annata viene ceduta alla squadra del Volley 2002 Forlì Bologna, nella Serie A1 italiana. Per il campionato 2013-14 resta in Italia e nella stessa categoria, ingaggiata dalla neopromossa Volleyball Casalmaggiore.