Foto web

Foto web

La Unendo Yamamay Busto Arsizio completa il reparto centrali per la stagione 2015/2016 con Silvia Fondriest, nell’ultima stagione impegnata in serie A2 con la Delta Informatica Trentino. Dopo gli annunci del sì di Giulia Pisani e dell’arrivo della canadese Jaimie Thibeault, ecco dunque un altro nome nuovo, che conferma la tendenza del team biancorosso al rinnovamento e al lancio di giocatrici di interessante prospettiva. Silvia Fondriest, nata a Rovereto (TN) il 29 dicembre 1988, inizia la propria carriera nel 2006/2007 in B1 nella Joy Volley Vicenza, proseguendo poi il proprio percorso nella Antares Verona tra B2 e B1 fino al 2011. La stagione 2011/2012 al Volley Breganze sempre in B1 fa da preludio all’esperienza austriaca del 2012/2013 al Linz; nel 2013/2014 il ritorno in Italia con la maglia della Delta Informatica Trentino con la quale conquista la serie A2 ed arriva a giocare i play-off promozione proprio nell’ultima stagione agonistica. 188cm di altezza, nel 2014/2015 realizza 113 punti in 68 set disputati ed è avversaria del Club Italia di coach Mencarelli nelle sfide dei quarti di finale per la A1.

Tanta l’emozione per Silvia Fondriest: “Il mio messaggio di stato su Whatsapp “Sento le farfalle nello stomaco” riassume bene i miei sentimenti di questi giorni. Quando ho ricevuto la chiamata da parte della Unendo Yamamay ho provato una grande gioia: ero sorpresa, ma mi ha riempito di orgoglio e piacere. Sapere poi che è Marco Mencarelli che mi ha cercata mi onora moltissimo. Mi piace la strada intrapresa dalla società di Busto Arsizio, di rinnovamento e di crescita di giocatrici giovani. D’altra parte appena ho saputo che sarebbe stato Marco il coach non ho avuto dubbi sulla serietà e sull’entità del progetto. Io sono alla prima esperienza in A1, sono consapevole di quali sono i miei limiti e per questo sono nell’ottica di lavorare tanto per migliorarmi. Mi sento una giocatrice d’attacco, mi piace la fast ma attacco ogni palla senza problemi. Dovrò concentrarmi per accrescere le mie potenzialità a muro. Fuori dal campo mi piace definirmi solare, appassionata, legata agli affetti e alle amicizie. Durante l’estate sarò impegnata in diversi tirocini per l’Università, in quanto studio Scienze motorie a Verona e lavorerò come istruttrice sportiva nei centri estivi… Poi sarà solo UYBA!”

 

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

Tags