nazionaleITALIA-TUNISIA 3-0 (25-11 25-13 25-8)
ITALIA:  Arrighetti 6, Ferretti, Piccinini 10, Chirichella 12, Centoni 8, Del Core 8, De Gennaro (L). Signorile 2, Diouf 7, Costagrande 2, Bosetti C. 2. Folie 2. All. Bonitta.
TUNISIA: Lengliz, Barnhoumi 2, Agrebi F. 7, Ben Halima 3, Brik 3, Agrebi R. 2, Mami (L), Boughanmi,  Jemaii, Ghobji, Ghoul. Non entrata:  Mnassar (L). All. Messelmani.
ARBITRI: Perez (Esp) e Kang (Kor).
Spettatori:  8700. Durata set: 18, 24, 21
Italia: bs 6, a 4, mv 9, er 8.
Tunisia: bs 3, a 1, mv 4, er 13.
Roma. Esordio in scioltezza per le azzurre, che hanno travolto 3-0 (25-11 25-13 25-8) la Tunisia, avversaria ideale per rompere il ghiaccio senza affanni, nel Mondiale di casa. La squadra di Marco Bonitta, spinta anche dall’entusiasmo del pubblico romano accorso in buon numero per la “prima”, si è divertita ed ha divertito, trovando il modo di fare vedere alcune delle sue qualità: un buon muro, una bella difesa e tanta varietà in attacco
L’Italia ha aggredito il match e vinto con grande personalità il primo set, poi ha continuato a giocare con meno veemenza, commettendo qualche piccolo errore, ma dominando sempre nel punteggio.
Il tecnico azzurro ha lasciato in tribuna due delle veterane, Eleonora Lo Bianco e Paola Cardullo ed inizialmente ha schierato Francesca Ferretti in regia (la reggiana ha bisogno di stare in campo e di ritrovare i giusti meccanismi dopo l’infortunio al ginocchio che l’ha costretta ad un piccolo intervento in una fase importante della preparazione) Nadia Centoni  sulla diagonale, Cristina Chirichella e Valentina Arrighetti al centro,  una motivatissima Antonella Del Core e la capitana Francesca Piccinini di banda, Monica De Gennaro libero. Nel finale del primo e del secondo set spazio al doppio cambio con l’ingresso di Noemi Signorile e Valentina Diouf, subentrate in pianta stabile nel terzo, quando anche Carolina Costagrande è entrata nel sestetto al posto della Del Core. Nell’ultimo terzo di gara, esordio Mondiale anche per Caterina Bosetti e Raphaela Folie.
Domani secondo impegno (ore 20 diretta RaiSport1), contro una avversaria di spessore diverso, la Croazia, che nel match inaugurale ha battuto per 3-1 l’Argentina. Nell’altro match di giornata della pool A la Dominicana e la Germania hanno ingaggiato una autentica battaglia, vinta per 3-2 dalle caraibiche.

Fonte Federvolley

Tags