nazionaleTreviglio. Nella seconda gara amichevole contro il Giappone la nazionale italiana femminile ha vinto nuovamente, imponendosi in rimonta 3-2 (19-25, 17-25, 25-19, 25-17,15-12). Di fronte ad un Palafacchetti tutto esaurito, oltre 3000 gli spettatori, le ragazze di Bonitta nei primi due set hanno subito il gioco delle giapponesi, per poi venir fuori alla distanza grazie anche agli ingressi di Piccinini e Signorile. Vinto il terzo e quarto parziale, l’Italia ha completato la rimonta al tie-break. Rispetto alla gara di ieri l’unica novità nella formazione iniziale è stato l’inserimento di Folie al posto di Chirichella, confermate invece Ferretti in palleggio, Centoni opposto, Del Core e Lucia Bosetti schiacciatrici, Arrighetti al centro, De Gennaro libero.

Durante il corso dell’incontro ha fatto il suo esordio assoluto in azzurro la giovane regista Ofelia Malinov (classe 1996). Domani Italia e Giappone si affronteranno nuovamente a Costa Volpino (ore 20.30).

Nel primo set l’Italia parte meglio del Giappone, dando l’impressione di poter allungare. Le nipponiche, però, impiegano poco a replicare e grazie agli attacchi di Shinnabe si portano al comando. Le ragazze di Bonitta faticano a ritrovare il proprio ritmo e nonostante il doppio ingresso di Diouf-Malinov cedono (19-25).

Nel secondo parziale sono ancora le giapponesi a spingere sull’acceleratore, mentre l’Italia non riesce ad incidere in attacco. Bonitta opera diversi cambi, inserendo Caterina Bosetti e Francesca Piccinini, ma l’inerzia non cambia (17-25).

Molto diverso nel terzo set l’atteggiamento delle azzurre che con Signorile in regia rispondono colpo su colpo alle avversarie. Dopo una fase di equilibrio l’Italia aumenta i giri in attacco e spezza la parità, staccando le nipponiche. Le azzurre una volta preso il comando giocano in scioltezza e chiudono agilmente (25-19).

Il buon momento delle azzurre prosegue nel quarto parziale, che vede subito con l’Italia scappare, mentre il Giappone è costretto a inseguire. Lucia Bosetti imperversa in attacco (9 punti con il 100%) e così la nazionale italiana gestisce con sicurezza il vantaggio (25-17).

All’insegna dell’equilibrio il tie-break, nel quale nessuna delle due squadre riesce ad allungare. Dopo un lungo botta e risposta nel momento chiave è l’Italia a piazzare il break decisivo vincendo (15-12).

CENTONI:“Prima della partita Marco (Bonitta ndr) ce l’aveva detto che stasera per vincere ancora avremmo dovuto sacrificarci, e così è stato. È stata una gara dura, ma siamo felici per la vittoria, che soprattutto dopo i primi due set era davvero difficile da ottenere. C’è ancora molto lavoro da fare e lo sappiamo.”

 

Tabellino: ITALIA – GIAPPONE 3-2 (19-25, 17-25, 25-19, 25-17,15-12)

 

ITALIA: Del Core 2, Folie 12, Centoni 14, Bosetti L. 16, Arrighetti 14, Ferretti. Libero: De Gennaro. Malinov, Diouf, C.Bosetti 2, Piccinini 9, Fiorin, Signorile 1. N.e: Loda, Bonifacio, Merlo, Chirichella. All. Bonitta

GIAPPONE: Ishida 6, Kimura 12, Nakamichi, Yamaguchi 10, Shinnabe 15, Ebata 12. Libero: Sano. Nagaoka 6, Ishii 2, Myashita 1, Ohno 1. N.e: Takada, Tsutsui, Uchiseto, Inoue. All. Manabe.

Arbitri: Leoni e Conti

Spettatori: 3200. Durata Set: 25’, 26’, 27’,23’, 16’

ITALIA:  2 a, 16 bs, 7 m, 33 e

GIAPPONE:   7 a, 10 bs, 8 m,  31 e

 

(Fonte Federvolley.it)