Foto Fivb.org

Foto Fivb.org

ITALIA-STATI UNITI 3-0 (25-23 25-22 25-20)
ITALIA:  Del Core 15, Chirichella 6, Centoni 14, Costagrande 13, Arrighetti 10, Lo Bianco 1, De Gennaro (L). Piccinini, Bosetti C., Ferretti, Diouf 4. Non entrata: Folie. All. Bonitta.
STATI UNITI: Glass 1, Larson-Burbach 10, Harmotto-Dietzen 2, Murphy 10, Hill 9, Akinradewo 6, Banwarth (L). Dixon 4, Thompson, Fawcett 6. Robinson. Non entrata: Adams.
ARBITRI: Jiang (Chn) e Yener (Tur)
Spettatori: 11500. Durata set: 31, 30, 38.
Italia: bs 7, a 2, mv 9, er 10.
Stati Uniti: bs 7, a 4, mv 2, er 5.
Milano. Splendida Italia, che non finisce di stupire. Le azzurre travolgono anche gli Stati Uniti per 3-0 (25-23 25-22 25-20), con una prestazione davvero maiuscola ed iniziano come meglio non si può la fase finale del Mondiale. Piccolo grande capolavoro del gruppo di Marco Bonitta, che in un Forum vestito a festa con 11500 spettatori sugli spalti, ha battuto in maniera netta una degna avversaria come gli Usa di Karch Kiraly, che durante il match ha regalato poco o nulla, ma non è riuscita ad arginare il gioco azzurro splendidamente orchestrato da Eleonora Lo Bianco, che anche se può sembrare incredibile ha giocato una delle più belle partite della sua intera carriera.
Ma in una giornata in cui tutta la squadra (Bonitta ha utilizzato 11 delle 12 atlete che aveva a disposizione) si è espressa su livelli di assoluto valore mondiale non si può fare a meno di citare il grande apporto di Antonella Del Core nel decisivo primo set, in cui l’Italia ha operato un’altra delle sue clamorose rimonte.
Insieme a lei eccellenti in difesa Costangrande e De Gennaro, ma anche Chirichella e Centoni. Fondamentali negli attacchi dal centro che hanno aperto la difesa usa,  la giovane napoletana e Valentina Arrighetti. Su difesa, ricezione ed attacco l’Italia ha costruito il successo che da solo vale quasi la qualificazione, che arriverà se domani gli Stati uniti perderanno almeno un set con la Russia.
Il match è stato combattuto, molto in equilibrio. Nel primo set gli Usa sono arrivati 22-18, ma il doppio cambio di Bonitta, come già in altre occasioni è stato decisivo per capovolgere il punteggio. Larsson e compagne avanti 22-20 anche nel secondo, ma ancora rimontate e battute. In vera trance agonistica l’Italia è partita di slancio ha accumulato 5 lunghezze di vantaggio, ha resistito ai tentativi di rimonta e chiuso per la gioia del popolo della pallavolo 25-20.
Domani l’Italia si riposa, toccherà a Russia e Stati uniti sfidarsi. Piccinini e compagne torneranno in campo venerdì alle 20 (diretta RaiSport1) contro la Russia: obiettivo semifinale.

(Fonte Federvolley.it)

Tags