nazionaleBaku. Agli European Games seconda sconfitta per la nazionale italiana maschile, uscita battuta dalla sfida contro la Bulgaria 3-1 (25-21, 22-25, 34-32, 25-19). Rispetto al ko contro la Slovacchia, però, si è vista un’Italia ben diversa, capace di mostrare sia un bel gioco che grinta e carattere.
Di fronte ad una squadra esperta, presentatasi con molti titolari al torneo, gli azzurri non hanno affatto sfigurato, esprimendosi per lunghi tratti sugli stessi livelli dei bulgari. Fatali sono state le occasioni sprecate nel terzo set, vinto dopo una lunga battaglia dalla Bulgaria che poi ha chiuso il match nel quarto parziale. Tra gli azzurri positiva la prestazione di Massari 18 punti, seguito da Preti 16 p. e Galliani 14 p. Molto buono anche l’impatto di Luca Spirito entrato in cabina di regia a partita in corso.
Giovedì 18 giugno (ore 17) la nazionale tricolore tornerà in campo per la sfida contro il Belgio, gara fondamentale in chiave qualificazione ai quarti di finale.
Nel match odierno l’Italia si è schierata con Falaschi in palleggio, opposto Nelli, schiacciatori Massari e Galliani, centrali Beretta e Bossi, libero pesaresi.
Nel primo set nonostante una partenza rabbiosa della Bulgaria, l’Italia ha subito mostrato un atteggiamento determinato ed è rimasta attaccata agli avversari. Con Preti al posto di Nelli i ragazzi di Totire hanno giocato per lunghi tratti alla pari dei bulgari, prima di subire il break decisivo ai fini del parziale (21-25).
La frazione persa non ha scoraggiato gli azzurri che al rientro in campo hanno preso il comando del gioco con autorità. Il ritmo degli azzurri ed un attacco molto fluido ha messo in grossa la difficoltà la Bulgaria, costretta a perdere terreno. Avanti 21-17, però, gli azzurri hanno subito il ritorno degli uomini di Konstantinov, che soprattutto grazie al muro si sono riportati in parità. In un finale molto teso, con Spirto per Falaschi, è allora venuto fuori il carattere dell’Italia capace di piazzare l’allungo decisivo.
Simile il copione nel terzo parziale con l’Italia che ha dettato il ritmo e i bulgari inseguito a distanza ravvicinata. Nella fase centrale le due squadre hanno dato vita a un lungo botta e risposta con gli azzurri protagonisti di alcune azioni difensive molto spettacolari. Come nella frazione precedente il finale è stato incandescente, con entrambe le formazioni che hanno sprecato palle set a ripetizione, fino a che la Bulgaria è riuscita a chiudere 32-34.
Spinti dal parziale vinto i bulgari hanno avuto un avvio sprint nel quarto set, staccando nettamente gli azzurri. Nonostante gli ingressi di Nelli e Falaschi l’inerzia del match non si è più spostata e così la Bulgaria si è imposta con il punteggio di 19-25.
MICHELE TOTIRE: “Stasera abbiamo giocato molto bene, soprattutto a livello di atteggiamento. Anche i ragazzi entrati dalla panchina hanno dato un contributo importante, calandosi immediatamente nella partita. Mi dispiace solamente per la prima metà del set iniziale e per il quarto, anche se tutto nasce dalle occasioni sprecate nel finale del terzo, dove bisogna riconoscere i meriti della Bulgaria. Le energie sprecate in quel parziale, quando eravamo anche al comando, ci sono state poi fatali.”
ALESSANDRO PRETI: “Rispetto alla prima partita sicuramente siamo scesi in campo in maniera più determinata. Volevamo dare un chiaro segnale che qualcosa fosse cambiato e penso la nostra prestazione l’abbia dimostrato. Quando perdi un set come il terzo c’è da mangiarsi le mani, lì è girata la partita perché sarebbe stato un bel passo in avanti verso la vittoria.”  Video-Interviste: Michele Totire (qui), Luca Spirito (qui) e Alessandro Preti (qui).
Calendario Azzurri: 18/6 Italia-Belgio (ore 17), 20/6 Germania-Italia (ore 19), 22/6 Italia-Russia (ore 19). Gli orari di gioco sono italiani.
Tabellino: ITALIA – BULGARIA 1-3 (21-25, 25-22, 32-34, 19-25)

ITALIA: Falaschi, Massari 18, Bossi 7, Nelli 6, Galliani 14, Beretta 8. Libero: Pesaresi. Preti 16, Spirito 1, Raffaelli 2, Mazzone 2. N.e: Ricci.  All. Totire

BULGARIA: Penchev 5, Gotsev 5, Chernokozhev 15, Bratoev V. 16, Nikolov 24, Bratoev G 3. Libero: Bozhilov. Dmitrov, Ragin 7, Aleksiev 8. N.e: Grozdanov, Jeliazkov, Apostolov e Karakashev. All. Konstantinov.

Arbitri: Schürmann e Witte

Durata Set: 30’, 28’, 38’, 29’.   Spettatori: 1700.

Italia: 11 bs, 4 a, 9 mv, 23 et.

Bulgaria: 12 bs, 5 a, 14 mv, 23 et.

 

Tags