Ivan Zaytsev (foto federvolley.it)

Ivan Zaytsev (foto federvolley.it)

(Fonte Legavolley.it)E sono cinque . cinque successi consecutivi in altrettante gare in questo splendido avvio della World League. Gli azzurri hanno battuto per 3-1 (25-23 20-25 25-23 25-20) la Polonia, al termine di una gara combattuta, piena di capovolgimenti di punteggio, chiusa con un gran finale targato Ivan Zaytsev, autentico trascinatore nei momenti decisivi della gara.
Berruto ha mandato in campo lo stesso sestetto di partenza, poi nel corso del match, viste le difficoltà in ricezione ha puntato molto e con buoni risultati su Filippo lanza al posto di Jiri Kovar. Proprio l’ingresso del martello veronese ha dato la svolta alla gara. Dal terzo set in poi si è vista un’altra Italia in grando di prendere in mano il gioco e di chiudere in crescendo, conquistando una meritata vittoria.
L’Italia ha iniziato il match con lo stesso piglio dei precedenti impegni, ma si è visto quasi subito che qualcosa non funzionava alla perfezione. Gli azzurri pur con un Parodi sempre ispirato in ricezione non riuscivano a sviluppare il loro consueto gioco. La Polonia, formazione molto quadrata si è appoggiata sin dai primi scambi al suo gigantesco opposto Bociek, potente e instancabile. Il punteggio è stato sempre in equilibrio. Gli azzurri si sono imposti di misura 25-23, con l’ultimo punto conquistato grazie al video check. All’occhio meccanico non è sfuggita la mano di Konarski che si aggrappava alla rete, che non era stata vista dalla coppia arbitrale.
Il sestetto di Mauro Berruto è andato in difficoltà in ricezione nel secondo parziale. Il tecnico tricolore ha cercato di correre ai ripari utilizzando sia Randazzo che Lanza, ma l’apporto dei due giovani è stato relativo e la Polonia, è volata via sino al 25-20. Nel terzo il tecnico piemontese decideva di togliere Kovar e di inserire in pianta stabile Filippo Lanza. La ricezione italiana ne ha trovato grande giovamento e il match ha cambiato volto. Travica ha servito con grande continuità uno scatenato Zaytsev che con la sua potenza e i suoi colpi ha indirizzato il match verso la quinta vittoria azzurra nella World League. Nel quarto l’Italia quando è passata in vantaggio ha fatto vedere il meglio di se, finendo con il chiudere con un meritato 25-20
Domani il trasferimento a Roma, domenica sera il bis nell’inconsueto, ma affascinante centrale del foro Italico. Il volley torna all’antico e giocherà all’aperto.