Samuele Papi vs Padova. Foto: gazzetta.it

Samuele Papi vs Padova. Foto: gazzetta.it

La partita tra Piacenza e Padova è stata una delle più emotive della giornata. Il motivo? Samuele Papi ha festeggiato 1.000 partite in un campo di pallavolo.

Dal 1990 quando ha indossato per prima volta la maglia della Pallavolo Falconara (team da dove lui è nato, Ancona) non si è mai tolto il numero 6 della maglia finora. E chi ha detto che  la toglierà a breve?

Legenda e mito, esempio per tanti, Samuele Papi è un’istituzione in campo.

Nella partita contro Padova, con risultato negativo purtroppo per i casalinghi, si sono compiute le 1.000 volte con una maglia di pallavolo, 1.000 presenze in uno stadio di pallavolo. E per parlare di lui, due argentini di quelli giovani e promesse della pallavolo, che lo descrivono così:

“Per me Samuele Papi è un giocatore straordinario, lo vedevo quando ero piccolo giocare con l’Italia e per me il fatto che continui a giocare è una cosa molto importante. Una delle cose che faceva molto bene e che continua a fare a quel livello è la ricezione, che è una cosa che io devo migliorare e che mi piacerebbe copiare adesso”, ha detto dopo la partita il regista della Tonazzo Santiago Orduna.

Per Gonzalo Quiroga le cose sono un po’ particolari, lui e Papi hanno la stessa posizione in campo. “Per me che sono regista, Papi è un esempio per tutti, specialmente per i giovani. Come diceva Gonzalo, anche io lo guardavo quando giocava nella nazionale italiana e oggi come oggi essere qui in Italia giocando contro di lui è una cosa bellissima. In più vedere un giocatore come lui che a 42 anni continui a giocare per me è un esempio, una persona da ammirare e da seguire”.

All’inizio della partita le è stata consegnata una maglia con il numero 1000 per parte dell’autorità del Piacenza.

Tags